Cerca Hotel al miglior prezzo

Mance nel mondo: come ci si comporta tra alberghi e ristoranti

Pagina 1/2

A volte, durante le nostre vacanze all'estero, ci capita di utilizzare servizi irrinunciabili, come taxi e ristoranti, e d'altra parte sono questi i momenti in cui davvero si vive un contatto diretto con l'anima di una nazione, tutta da scoprire e... gustare.
Ma c'è un punto importante che viene spesso sottovalutato, specialmente da noi italiani: capire quando e come dare le mance, valutando "caso a caso" quanto deve essere l'importo a riconoscimento di un servizio adeguato.
Ammettiamolo, non siamo preparati su questo argomento, e spesso ignoriamo importanti tradizioni locali, oppure si offrono cifre spropositate rispetto a ciò che il facchino o il cameriere s'aspettano.

Per colmare questa lacuna abbiamo condotto un sondaggio tra i nostri redattori, per selezionare alcuni consigli sulle mance nelle varie zone del mondo. Certo, si tratta di un argomento complesso, con molte sfaccettature, anche a livello regionale, però da questa piccola ricerca emerge l'importanza di essere aggiornati su questo argomento, onde evitare brutte figure durante i nostri viaggi all'estero.

Partiamo da oltre oceano: in alcune parti del Nord America, ad esempio, se nel menù del ristorante non è riportato che il servizio è incluso nei prezzi, dovete assolutamente ricordarvi di lasciare una mancia adeguata, pari ad almeno il 15 - 20 per cento del valore del pasto, ma succede così anche nella maggioranza delle nazioni del nord Europa. In Italia ci pensa la voce "coperto" ad includere la mancia nel nostro conto, e lo stesso succede per la Francia, ma in questi paesi no, sta al nostro "buon cuore" elargire il giusto riconoscimento al lavoro svolto dai camerieri.

In effetti, in molte zone degli Stati Uniti il salario minimo è modesto ed i camerieri devono affidarsi alle mance per sbarcare il lunario. Ecco alcuni valori: in California, il salario minimo è di otto dollari l'ora, ma può scendere a meno di 3 dollari l'ora nello stato del Massachusetts, mentre il salario minimo del Vermont è di circa 4 dollari dollari/ora. Ricordatevelo, quando mangiate in un ristorante in America ed anche in Canada!

Se invece andate in un hotel sappiate che i facchini che trasportano i bagagli spesso si aspettano 1-2 dollari per collo. Molti poi ignorano completamente che negli USA è usanza lasciare una mancia del 10% al tassista che vi ha portato a destinazione, ovviamente, se siete stati soddisfatti del modo in cui ha affrontato il traffico!

Quindi, riassumendo, Il Canada e gli USA sono poi le nazioni in assoluto in cui le mance devono essere un vero obbligo morale per i turisti, per qualsiasi servizio richiesto, ma molto simile è la situazione anche nel Messico, in Egitto e nei paesi del golfo persico come gli Emirati Arabi Uniti ed il Qatar.
... Pagina 2/2 ...
Se invece vi trovate in estremo oriente, dimenticate tutto: i tassisti in Cina e in Giappone non si aspettano che venga data loro una mancia, eccetto che ad Hong Kong, dove il 10 per cento in più è una istituzione. Attenzione quindi, lasciare delle mance non attese, potrebbe essere interpretato come offensivo, come una specie di elemosina non richiesta, oltre che rivelarsi controproducente, dal momento che in Cina, ad esempio, ricevere soldi per un lavoratore potrebbe significare un rischio di licenziamento.

Altri paesi dove è meglio evitare le mance sono l'Argentina, dove la pratica è addirittura illegale, l'Oman e lo Yemen.

In Australia e in India, se usate il taxi, portatevi vari tagli di banconote: l'usanza qui è dire “keep the change”, tenga il resto, mentre in Nuova Zelanda è buona norma lasciare il 10% di mancia. Invece la pratica delle mance ai tassisti è poco conosciuta, se non sgradita, in molte nazioni del Medio Oriente.

E poi ci sono i casi particolari: ci sono mance aggiunte in "automatico" come accade in località come Burlington, nel Vermont, in cui sembra che alcuni dei camerieri dei ristoranti della città stiano applicando “mance obbligatorie” a sfavore dei clienti di lingua francese. Soprannominata la "tassa Queeb" a volte raggiunge valori del 18%. Il nome viene dal fatto che viene accollata ai residenti del Quebec, in genere benestanti, che vengono oltre confine negli Stati Uniti durante il weekend, sfoggiando una certa aria di superiorità. Non parlate francese nel Vermont, quando andate al ristorante!

Infine se viaggiate in Africa, ricordatevi che i camerieri si aspettano una mancia del 10%, se il servizio non è incluso, e se viaggiate in Sud Africa il valore sale al 15%. Sempre in Africa oltre che lasciare l'equivalente di 50 centesimi 1 euro per il bagaglio, è buona norma lasciare mance alle toilettes, ad esempio in Egitto, anche se non espressamente indicato.

E voi quale esperienze avete avuto riguardo il mondo delle mance all'estero?

 Pubblicato da il 17/10/2014 - 7.115 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
24 Maggio 2017 La Mostra di Steve McCurry al Forte di Bard ...

L'opera di Steve McCurry, uno dei più grandi fotografi contemporanei, ...

NOVITA' close