Cerca Hotel al miglior prezzo

Trekking in Nepal: da settembre obbligatoria una guida o uno sherpa

Nepal addio al trekking solitario? Agosto sembra l'ultimo mese in cui si potrà tentare un percorso di trekking sui sentieri dell'Himalaya in solitaria: a partire da settembre, così hanno segnalato dei funzionari governativi al giornale britannico The Telegraph, tutti i turisti che intendono effettuare delle passeggiate dovranno essere accompagnate da almeno un portatore o una guida registrate dal governo nepalese.

C'è da dire che gli escursionisti che viaggiano in gruppi sono già tenuti a farlo, ma agli avventurieri che in precedenza vagavno solitari per le alte vie delle montagne, non sarà più consentito di esplorare le montagne da soli. La nuova regola dovrebbe entrare in vigore quindi a partire dal prossimo mese, e quindi è già iniziata la caccia agli Sherpa ufficiali.

La decisione è stata presa dal ministero degli Affari interni ed è stata accolta favorevolmente dalle agenzie che fanno parte della Trekking Agencies Association of Nepal (TAAN), che sottolineano come la cosa contribuirà a garantire la sicurezza dei turisti ed il controllo delle compagnie illegali che organizzano trekking non ufficiali.

Ad accellerare questa decisione ha contribuito la morte dell'escursionista belga Debbie Maveau, 23 anni, il cui corpo era stato trovato decapitato il 14 giugno nei pressi di un sentiero nel Parco Nazionale del Langtang, vicino al confine con il Tibet . Questo incidente segue una serie di altri assalti e sparizioni tra cui quella di un escursionista maericano, Aubrey Sacco, scomparso nel 2010.

Secondo il segretario generale della TAAN, questa a decisione contribuirà a promuovere il Nepal come destinazione sicura per i turisti in un momento in cui i media internazionali stanno mettendo in discussione la sicurezza lungo i percorsi tra le montagne. La nuova politica comporterà un supplemento di circa 10 dollari al giorno per i Trekkers individuali (FIT), in valore che non avrà un grosso impatto sugli arrivi turistici.

Secondo le statistiche raccolte dal Tribhuvan International Airport, gli arrivi turistici in Nepal per via aerea sono aumentati del 9,2 per cento il mese scorso, rispetto al luglio 2011. Inoltre gli arrivi totali nei primi sette mesi del 2012 sono cresciuti del 18,5 per cento. Vedremo che impatto avranno queste nuove decisioni sull'escursionismo tra le montagne del Nepal.
  •  

 Pubblicato da il 09/08/2012 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close