Cerca Hotel al miglior prezzo

Franano le scogliere di Dover, tonnellate di roccia bianca nel mare della Manica

Un simbolo dell'inghilterra, la prima caratteristica geografica che i viaggiatori incontrano da sempre quando si avvicinano al mare, le bianche scogliere di Dover, hanno subito un importante crollo oggi, fortunatamente non coinvolgono persone o cose. Però la ferita è grande: migliaia di tonnellate di gesso (Chalk cioè più precisamente delle gesso-areniti) sono crollate in mare a seguito di una enorme frana verificatasi pochi giorni fa.

La zona interessata del crollo è come Crab Bay, la baia del granchio e si trova non distante da Dover. Il crollo potrebbe essere stato causato dalla pioggia assorbita dalle rocce durante i mesi invernali, acqua che poi si è espansa come ghiaccio il mese scorso, con la forte ondata di gelo che ha investito l'Europa e l'Inghilterra. L'azione del ghiaccio può aver causato crepe che lentamente sono cresciute nel corso del tempo prima che questi enormi pezzi cadessero improvvisamente in mare venerdì scorso. Oggi sono state rilasciate le impressionanti foto.

Il fenomeno non è nuovo, si è verificato in altri inverni, ad esempio nel gennaio 2011, ma questa volta la portata del crollo è davvero impressionante. Per gli inglesi le scogliere di Dover rappresentano un simbolo, la verticalità delle rocce è una metafora della fierezza britannica in direzione dell'Europa, e la notizia ha suscitato li una vivida emozione. Le scogliere si notano molto bene sui traghetti in servizio da Calais a Dover, e anche dagli aerei in rotta di atterraggio a Londra.
  •  

 Pubblicato da il 14/03/2012 - 4.223 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close