Cerca Hotel al miglior prezzo

Le Terme di Acquasanta, lo storico complesso termale nel sud delle Marche

Si tratta dell'unico stabilimento termale della provincia di Ascoli Piceno, realizzato grazie alla presenza di alcune sorgenti termali che sgorgano a temperature superiore ai 38C.

Il complesso termale di Acquasanta é costituito dall’Hotel Italia e Spa, ovvero la struttura ricettiva ed il centro benessere, e dall’annesso stabilimento per le cure termali. Si trova proprio nel cuore del paesino omonimo a metà strada fra Ascoli Piceno e Arquata del Tronto, circa 400 metri di altitudine nell’alta Valle del Tronto, incastonata fra i Monti Sibillini e i monti della Laga: é quindi una destinazione termale particolarmente piacevole nel corso dell’estate, stagione in cui la ventilazione di cui si gode sulle alture di Acquasanta sono un ottimo rimedio contro la canicola ed é gradevole abbinare al benessere termale un contesto naturale immacolato e bello da esplorare.
Storico centro termale curativo, come testimonia il nome del Comune, é rinomato da oltre duemila anni come stazione termale per i bagni curativi e le inalazioni, oggi praticate con tecniche di avanguardia, ma da secoli già impiegate attraverso la semplice inalazione dei vapori termali che scaturiscono dalle sorgenti calde della zona, numerosissime e a temperature differenti (sgorgano in superficie fra i 22 ed i 40 gradi di temperatura), come le rinomate sorgenti ‘Santa Maria’ e ‘Pozzetto’.

Acque e trattamenti termali

Lo stabilimento di Acquasanta propone principalmente trattamenti termali curativi, soprattutto, fanghi, bagni e bagni con idromassaggio, tramite i quali vengono curate malattie delle vie respiratorie, otorinolaringoiatriche e artroreumatiche, oltre alla sordità rinogena.

Gli impianti termali delle Terme utilizzano le acque di diverse sorgenti che sgorgano alla temperatura costante di 38,6 gradi, in fondo ad una serie di grotte collocate una trentina di metri sopra il letto del fiume Tronto.

Il centro benessere di Acquasanta propone al suo interno i percorsi wellness e Spa, fra i quali i classici sauna e bagno turco, docce a getto cromatico, minipiscina con idromassaggio, sala relax con tisaneria. Completano i servizi la veranda con vista sul fiume, il solarium e la piscina termale esterna.

Storia dello stabilimento termale

Dallo storico Tito Livio patavino si apprende che già in epoca romana Lucio Munazio Planco, console nel 50 a.C. riacquista la salute dopo essersi curato con le acque delle locali sorgenti. L’allora Vicus ad aquas (con tale nome risulta dalla Tavola Peutingeriana) rimane uno dei bagni più importanti dell’Impero, in quanto utilizzato come mansio, cioé stazione di sosta per le truppe di ritorno dalla battaglia, che presso le sue sorgenti si curavano e riprendevano vigore.

Secondo la leggenda, lo stesso Carlo Magno, in transito verso Roma, via vrebbe preso un bagno ristoratore. Le prime notizie sulle Terme di Acquasanta risalgono al 1286, quando le sorgenti vengono vendute al Comune di Ascoli Piceno, che le manterrà per secoli.

Dopo la successione di diversi proprietari, l’area termale rinasce nel Settecento ad opera del Massetti: il primo moderno stabilimento detto ‘nuova fabrica delle bagnarole’ viene realizzato nel 1780 su progetto di Lazzaro Giosaffatti. Gli scavi effettuati nel periodo 1812-1819, che portano alla luce le rovine di una cisterna, di una piscina, del mosaico di uno spogliatoio e resti di stufe, oltre ai vari ritrovamenti novecenteschi, lasciano pensare che in epoca romana le acque termali venissero impiegate per alimentare strutture termali che dovevano collocarsi presso l’attuale chiesa di Santa Maria (che dà il nome ad una delle numerose sorgenti acqausantane).

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via del Bagno, 49, 63095 Acquasanta Terme AP, Italia

tel. +39 0736 801268
termeacquasanta.it

Hotel nelle vicinanze delle Terme di Acquasanta

Prenota l'Hotel Italia & Spa al migliore prezzo

Come arrivare
Chi viaggia in auto, moto o camper arriva ad Acquasanta Terme sfruttando il fatto che lo stabilimento termale si trova sul tracciato della Statale 4 Salaria, che rende comodissimo il viaggio sia da Roma (tempo di percorrenza circa due ore e mezza) sia dalla Riviera Adriatica (svincolo A14 di San Benedetto del Tronto). Chi viaggia coi mezzi pubblici arriva da Roma con il bus in partenza dalla Stazione Tiburtina oppure col treno che parte da San Benedetto del Tronto.
 
22 Giugno 2021 La Mostra Raffaello e la Domus Aurea a Roma ...

Occasione imperdibile a Roma! Da domani 23 giugno e fino al 7 gennaio ...

NOVITA' close