Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento Terme di San Giovanni dell'Elba a Portoferraio

Il mare č la ricchezza delle Terme di San Giovanni dell'Elba a Portoferraio: acqua di mare salsoiodica, alghe e limo marino sono gli ingredienti del benessere termale che si puņ provare in questo stabilimento.

Le Terme San Giovanni dell'Elba sono famose in tutta Italia e nel mondo per i suoi prodotti termali: più ancora che per l'acqua termale, infatti, lo stabilimento è rinomato per la qualità dei suoi fanghi termali e per il decotto di alghe marine, unico nel suo genere, che si ottiene dalla lavorazione di piante marine che crescono direttamente nel bacino di San Giovanni.

Grazie alla sua posizione direttamente affacciata sul Golfo di San Giovanni, nel tratto costiero di Portoferraio, le Terme dell'Elba sono anche il principale stabilimento in Toscana a proporre lo specifico trattamento della talassoterapia. Oltre a questo, mantengono una posizione invidiabile e molto comoda dato che distano pochi km dal centro di Portoferraio, cioè la città principale dell'isola d'Elba.

Storia dello stabilimento termale

Le Terme dell'Elba sorgono esattamente nella zona dove, fino alla fine dell'Ottocento esistevano le Saline di San Pietro, sfruttate per la produzione di sale sin dall'epoca medicea. E' nel secondo dopoguerra (1948) che, chiusi gli altiforni dell'Ilva che avevano sostituito le saline, la zona diventa terreni di pascolo per i cavalli ed è così che, del tutto casualmente, vengono scoperte le acque termali: i cavalli da corsa, di ritorno dalle competizioni sul circuito di San Rossore, riacquistavano in breve tempo la perfetta forma nonostante garretti gonfi e doloranti per lo sforzo compiuto, grazie al fango che si creava dall'impasto di terra e acqua.

Si scoprono così a livello scientifico le proprietà terapeutiche delle acque di San Giovanni, dopo che per secoli i contadini della zona avevano in realtà già beneficiato, seppure inconsapevolmente, del fango termale della zona per rinfrancare le articolazioni delle mani dopo il duro lavoro dei campi. A metà degli anni '60 viene così costruito l'attuale stabilimento termale.

Acque e trattamenti termali

Nello stabilimento di Portoferraio, la qualità dei trattamenti effettuati ed i relativi effetti terapeutici dipendono dalla tipologia di prodotto termale impiegato: acqua termale, fanghi e decotto di alghe, talvolta utilizzati anche in combinazione.

Il fango o limo termale marino dell'Elba rappresenta l'assoluta eccellenza dello stabilimento San Giovanni: il tipico impasto argilloso del bacino termale rimane a contatto costante con l'acqua marina e risulta costituito da una parte organica relativa alla flora marina presente nel mare elbano e da una parte inorganica rappresentata dai minerali quali iodio, zolfo, potassio, sodio, ferro e cloruri. La sua specifica composizione lo rende adatto all'impiego nei trattamenti fangoterapici e balneo-fangoterapici per la cura di artrosi, reumatismi, malattie della pelle ed altri disturbi come la cellulite e l'invecchiamento della pelle. Il suo impiego consiste nella stesura di un sottile strato di materiale termale alla temperatura di 38 gradi sulle zone del corpo coinvolte nel trattamento terapeutico.

Il decotto concentrato di alghe marine e piante marine termali è invece il risultato di una particolare lavorazione che prevende macerazione, filtraggio, bollitura e concentrazione di alcune specie marine che crescono spontaneamente nel bacino marino prospieciente San Giovanni. Tali piante risultano ricche di iodio, zolfo, vitamine, sali minerali e dello specifico acido alginico, risultando quindi adatte all'impiego nel bagno termale o nell'idromassaggio per combattere l'artrosi e come tonico defatigante, oltre che per stimolare la circolazione sanguigna, combattere lo stress e rendere la pelle elastica e levigata.

Se i fanghi e il decotto di alghe vengono impiegati principalmente per i trattamenti fango e balneoterapici, l'acqua salso-iodica viene utilizzata sia per i bagni termali, come complemento dei prodotti termali tipici delle Terme dell'Elba, sia per tutta la gamma degli altri trattamenti svolti in questo stabilimento, che comprende anche le cure inalatorie. L'acqua termale dell'Elba è infatti particolarmente efficace, da sola, nel trattamento delle patologie della alte e basse vie respiratorie.
Essa rappresenta inoltre l'elemento benefico e rilassante utilizzato nella sezione Wellness delle terme dell'Elba, che comprende il Thermarium di ispirazione romana e i percorsi benessere.

Informazioni utili per visitare le terme

Consigli di viaggio
I prodotti termali dell'Elba sono in vendita presso il negozio dello stabilimento: considerate le caratteristiche irripetibili del limo marino e del decotto di alghe, conviene senza dubbio fare una buona scorta, soprattutto se non si visita l'isola di frequente.

Tutte le cure termali delle Terme dell'Elba vanno prenotate: non è quindi possibile fare fanghi, balneoterapia o inalazioni senza appuntamento. Inoltre, dato che queste terme sono molto gettonate, la prenotazione va fatta con largo anticipo (circa due mesi) altrimenti sarà molto improbabile trovare una fascia oraria disponibile per fare i trattamenti curativi.

Periodo e orari di apertura
Lo stabilimento San Giovanni dell'Elba rimane aperto dalla prima settimana di maggio fino alla prima settimana di dicembre, tutti i giorni eccetto la domenica.
Quanto agli orari, lunedì e sabato lo stabilimento curativo è aperto soltanto la mattina (9-12), mentre gli altri giorni è aperto anche di pomeriggio (16-18).

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
loc. San Giovanni - Portoferraio (LI)

tel. 0565 914880

Maggiori informazioni: sito ufficiale

Come arrivare
Portoferraio si raggiunge preferibilmente da Piombino (ma anche da Livorno) con un'ora di viaggio in traghetto effettuato dalle compagnie Toremar, Moby e Blue Navy. In questo modo si può imbarcare l'auto con cui, sbarcati a Portoferraio, ci si può dirigere direttamente alle Terme dell'Elba che distano circa 4 km dal centro della cittadina (ci vogliono circa cinque minuti in auto/moto).

In alternativa si può optare per il collegamento veloce con aliscafo, che richiede solo 30 minuti di viaggio ma con trasporto dei soli passeggeri. Dal centro di Portoferraio sarà quindi possibile prendere i bus di linea che lasciano davanti alle Terme (direzione Porto Azzurro) o, in alternativa, optare per un taxi o per una bella sgambata di circa mezz'ora.

15 Dicembre 2017 Il Presepe Vivente di Sutri

Il Presepe Vivente di Sutri è pronto a regalare il proprio incanto ...

NOVITA' close