Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Old and Historic District

Old and Historic District: il distretto storico di Charleston in South Carolina

Pagina 1/2

Dici Charleston e subito pensi all’omonimo ballo, mix di rag time, jazz e velocità. Eh sì, perché è proprio a Charleston città che nacque, negli anni ruggenti, un movimento che diede scandalo, aprendo porte prima fortemente serrate e aggiungendo quel pizzico di follia e gioia che contraddistinse, da allora in poi, anche l’omonima città. Raffinata e un po’ snob, Charleston è un vero e proprio gioiello, tripudio di giardini curatissimi, architettura ricercata e monumenti storici imperdibili. Uno dei quartieri più belli, che meritano un’ampia visita, è l’Old and Historic District, che si sviluppa sulla penisola cuore della città (luogo in cui venne fondata nel lontano 1680), incastonata nella confluenza di due fiumi, l’Ashley e il Cooper.

Ricco di edifici caratterizzati da architettura del XVIII° e XIX° secolo, nel Distretto si trovano anche molte delle (rare) abitazioni singole della metropoli, costruite con i materiali più differenti, dal legno ai mattoni allo stucco. Secoli di passaggi di popolazioni provenienti da ogni angolo del mondo hanno reso questa zona un caleidoscopio di stili, tutti diversi, eppure in perfetta armonia tra loro.

Su Broad Street, per esempio, si trova una superba collezione di abitazioni del periodo federale, oggi ricollocate, in parte, a spazi commerciali. Un tempo patria quasi esclusiva di mercanti e artigiani, su questa via si incontrano case del tardo XIX° secolo con graziosi giardini fronte ingresso e il gigantesco Colonial Lake Park, polmone verde della città. Già a partire dagli anni ’70, l’amministrazione comunale ha fatto in modo che l’ambiente fosse mantenuto nel miglior modo possibile tramite la costruzione di marciapiedi in pregiata ardesia blu, interramento di piccole palme ed illuminazione a gas, tutti elementi che hanno concorso a ridare splendore ad una zona già di per sé estremamente affascinante. L’edificio più antico di tutta Broad Street, inoltre, lo potete trovare al numero 106 e risale al 1715.

Altri monumenti irrinunciabili del Distretto Storico

• La Chiesa Episcopale di San Michele (la struttura religiosa ancora visitabile ed attiva più antica di Charleston, risalente al 1751), che sorge sui resti di una chiesetta in legno costruita nel 1681 e spazzata via da un uragano nel 1710). L’edificio venne costruito con mattoni stuccati e dipinti di bianco, i portici affacciano su Broad Street e le colonne provengono direttamente dalla Toscana. Nel cortile della chiesa trovano riposo eterno numerose figure di spicco nazionale, tra cui due politici che firmarono la Costituzione americana.

• Il Tribunale e Ufficio Postale, inaugurato nel 1896 e progettato secondo lo stile neorinascimentale, è una meravigliosa costruzione in granito grigio, completata da una torre quadrata, balconi balaustrati, immorsature rustiche, imponenti porte doppie e ampi scalini che conducono all’ingresso, di chiaro richiamo ai palazzi rinascimentali italiani. Sito all’incrocio tra Broad e Meeting Street, questo ex ufficio postale è uno dei più antichi di tutti gli Stati Uniti d’America.

• Le fondamenta della State House (o Parlamento), si trovano anch’esse all’incrocio tra Broad e Meeting Street e risalgono al 1756. Forse non tutti sanno, infatti, che il primissimo Parlamento del South Carolina aveva la sua sede proprio a Charleston. L’edificio, la cui costruzione cominciò nel 1753, era caratterizzato da mattoni rosso fuoco coperti di stucco. Il primo incontro ufficiale dell’Assemblea si tenne proprio nella State House nel 1756, anno in cui si votò lo spostamento della capitale dello stato del Sud Carolina da Charleston a Columbia.

Tour sulle orme di un passato glorioso

Per vivere al meglio questo tuffo nella storia americana, indissolubilmente legata all’Europa, ecco una serie di spunti da vivere passeggiando su e giù per il Distretto.
... Pagina 2/2 ... Nel 1780 la città di Charleston venne messa a ferro e fuoco dall’assedio britannico. In occasione della Guerra d’Indipendenza Americana, l’attacco delle truppe britanniche ai danni della cittadina fu uno dei pochissimi successi riportati dalle truppe di Sua Maestà. Dopo la conquista di Savannah, l’esercito britannico decise di procedere alla volta di Charleston. L’assedio portò a diverse morti e alla distruzione completa di buona parte della città, soprattutto nella zona di Broad Street.

Anche i parchi svolgono un ruolo importante nella storia di Charleston. Uno su tutti, il Washington Park, tra Meeting e Broad Street, venne ultimato e aperto al pubblico nel 1818, anno in cui il Municipio lo abbellì con querce di Virgilio, piantate in modo da formare un tunnel verde dentro il quale passeggiare, nuovi ingressi pedonali, panchine e spazi relax.

Se passeggiare è la vostra passione, l’operatore Charleston Strolls vi accompagnerà sui luoghi che hanno infiammato la città, dai siti legati alla Guerra Civile, ai giardini e parchi nascosti e meno noti. I tour durano circa due ore e vengono effettuati tutto l’anno. Costo a persona: 25 $ adulti, 10 $ bambini (7-10 anni), sotto i 7 anni il tour è gratuito. Info e prenotazioni: charlestonstrolls.com


Dove dormire

Non c’è zona migliore di Broad Street per vivere appieno la storia e la cultura di Charleston. Uno dei migliori indirizzi è il The Governor’s House Inn, l’unico hotel degli Stati Uniti in cui si dorme sotto il medesimo tetto in cui dormì uno dei sottoscrittori della Dichiarazione d’Indipendenza: Edward Rutledge. Combinazione di modernità e storia, questo hotel risale al 1760 ed è un tipico edificio in stile georgiano. Marmo, lampadari eleganti, enormi tappeti e parquet rendono l’indirizzo accogliente ed elegante. Il costo della camera doppia, in trattamento b/b, parte da 325 $.

Dove mangiare

Il Gaulart & Maliclet French Café è ormai un’istituzione per la città. Aperto circa 30 anni fa, il ristorante propone un mix di cucina tradizionale francese e influenze internazionali. Paté, zuppe, fondute, secondi di carne, pesce o vegetariani, ma anche toast, panini e insalate compongono il variegato menu del locale. Il costo medio, a persona, a cena, parte da 40 $ a persona, bevande escluse.

Informazioni turistiche disponibili sul sito della città al link www.charlestoncvb.com
loading...
23 Giugno 2017 La Notte Romantica dei Borghi pił belli ...

È finalmente cominciata l'estate e in tutta Italia si moltiplicano ...

NOVITA' close