Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Bagni Széchenyi

Bagni Szechenyi, visitare le piscine termali piů famose di Budapest

Pagina 1/2

Sotto le viscere della città di Budapest si nasconde un universo di acque e sorgenti termali che hanno fatto della città dei due volti, la Buda e la Pest del Danubio, la città termale per eccellenza. Stupisce pensare che la capitale Ungherese, meravigliosa in quel suo connubio perfetto di bellezza e decadenza, sia oggi la sorgente termale più nota d’Europa: proprio lei, che dal mare è lontana chilometri, scandisce il proprio ritmo quotidiano con intensi percorsi benessere, per quello che ormai è un modus vivendi sia per i cittadini che per i turisti.

Le terme Széchenyi sono uno delle perle più sfavillanti di quel passato glorioso e maestoso che Budapest, per secoli la regina del Danubio, si porta dietro; un luogo simbolo per tutta la città, divenuto ormai un’icona inconfondibile, che risalta in quel mix perfetto di monumenti dalla bellezza intensa.

Le terme, il cui complesso richiama l’architettura neo-barocca, presentano bellissime cupole rivestite a mosaico, mentre all’interno si condensano statue e fregi dai ricchi ricami alternati ad un gioco armonioso di colonne e archi dalla grazia antica. Széchenyi è davvero un’opera d’arte per le sue decorazioni classiche magnifiche, per i suoi decori interni che tanto ricordano una reggia di Fin de Siècle e per il suo animo seducente ed accattivante, che distingue Budapest da ogni altra città europea.

Le terme Széchenyi si portano dietro anni di gloria e fama, scelte, già a partire del 1881, come le terme della nobiltà cittadina, che apprezzava queste acque magiche, le più calde e profonde di tutta l’Ungheria, per le loro particolari qualità curative e rilassanti. I bagni di Széchenyi furono la prima stazione termale di Pest nel cuore del Parco Cittadino (Varosliget), ampliate poi nel 1913; rispetto alla loro struttura originaria oggi comprendono un insieme di piscine coperte (ben 15) e 3 scoperte, oltre che saune Finlandesi e bagni turchi di diversa gradazione ed intensità.

In una Budapest magica, perfetta nella sua combinazione di monumenti, arte e storia, le terme sono un fiore all’occhiello; Széchenyi è un luogo capace di stupire per quella sua atmosfera accattivante e regale insieme, quella stessa che d’inverno, quando la morsa del freddo pungente investe le acque caldissime esterne ed il vapore sale, diventa quasi tetra, poeticamente cupa.

Nella città che d’inverno si tinge di bianco, fare il bagno nelle calde piscine esterne, sarà un’esperienza quasi trascendentale: indimenticabile sarà farsi cullare dal tepore delle acque e sorprendersi della neve che cade, lenta e ritmata, sopra di voi, sciogliendosi nello stesso misero istante in cui si è poggiata, conquistata dal calore di quelle acque.
... Pagina 2/2 ...
Le terme sono un dono prezioso a madre natura, che qui, nella città di Buda e di Pest, ha regalato sorgenti naturali di acqua caldissima dalle proprietà benefiche) e che l’uomo ha saputo valorizzare creando questa struttura maestosa, unica e meravigliosa.

INFORMAZIONI UTILI:
Bagno termale e piscina Széchenyi
1146 Budapest, Állatkerti krt. 11.
Apertura: Lunedì - Domenica dalle 6,00 fino alle 22,00;
Biglietto giornaliero: (con armadio) 4.100 Huf ~ 15 Euro
Biglietto giornaliero: (con cabina) 4.300 Huf ~ 16 Euro

 Pubblicato da il 19/08/2015 - 4.583 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittŕ World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close