Cerca Hotel al miglior prezzo

Le 10 cittą pił peccaminose e trasgressive del mondo

Le cosiddette città del peccato, dove perseguire vizi e depravazioni, sono sempre esistite nel corso della storia: basti pensare ai gloriosi giorni di Roma, quando si poteva scommettere su un gladiatore tra un'orgia e l'altra, o alla Shanghai di fine '800, dove si potevano trascorrere giorni interi nelle fumerie d'oppio intrattenendosi con sesso e fumi inebrianti.

Nel XXI secolo le nuove “città del peccato” sono forse meno evidenti perchè i costumi sono cambiati e certe abitudini si sono ormai propagate in giro per il mondo. Tuttavia, dando un'occhiata al planisfero e selezionando tra le città dove certi comportamenti sono accettati o quantomeno tollerati, abbiamo pensato di stilare una lista delle 10 città più peccaminose del mondo. Ovviamente i gusti sono personali così come lo sono i giudizi, se qualcuno ritiene di darli. Prendete quindi questa "classifica" in maniera leggera e sfruttatela magari come spunto per scegliere la meta del prossimo viaggio, se pensate che qualche città possa interessarvi.

Magaluf, Spagna

Iniziamo dal Mediterraneo, e in particolare dalle Isole Baleari, in Spagna. Questa località turistica di appena 4000 abitanti è balzata alle cronche negli ultimi anni per gli eccessi dei suoi giovani turisti. Si tratta infatti spesso di ragazzi/e tra i 18 e i 25 anni, perlopiù inglesi (ma non solo), che ogni estate si riversano tra le strade e le spiagge di Magaluf alla ricerca di divertimeto senza limiti. Forse avveniva tutto già da tempo, ma l'era dei social network ha velocemento propagato le immagini di ciò che accade in questo angolo di Maiorca: la moda del balconing, che consiste nel gettarsi nella piscina dell'albergo direttamente dal balcone della propria stanza, ragazzini ubriachi nelle strade, rapporti sessuali in pubblico e non ultimo l'offerta di bevute gratis per tutta la durata del soggiorno alle ragazze che riescano a praticare sesso orale al maggior numero di ragazzi nei locali. Alcuni video di quest'ultima tendenza, in particolare, hanno fatto trasalire anche le autorità, che si sono dette indignate. Ma poi, come dice la canzone, "ancora un'altra estate arriverà..." e Magaluf registra sempre il tutto esaurito.

Macao, Cina

E' senza dubbio la Las Vegas d'Oriente. Situata nel sud della Cina, grazie alle leggi speciali che ne hanno legalizzato il gioco Macao è divenuta una città molto ricca e con abitudini tutte sue. Ha comunque già superato Las Vegas per il volume di gioco (circa il doppio della città del Nevada) e vanta il più grande casinò del mondo, il Venetian Macao. In tutto la città conta oltre 30 casinò in meno di 30 kmq. Come spesso accade nelle città dove il gioco d'azzado è legalizzato, anche a Macao viene pubblicizzata la compagnia di migliaia di donne per qualche forma di intrattenimento. Le leggi locali sulla prostituzione sono tuttavia piuttosto contraddittorie; anche se sembra legale, non lo è l'addescamento. Resta comunque il fatto che la prostituzione viene praticata sempre più alla luce del sole.

Manama, Bahrain

Benvenuti nell'oasi delle feste del Medio Oriente. Collegata da una strada rialzata alla vicina Arabia Saudita, la capitale del Bahrain è un luogo popolare tra i sauditi per prendersi una pausa dalle leggi restrittive del loro paese. Qui si possono bere alcoolici, si può andare in discoteca, ci si può mescolare con l'altro sesso e incontrare le prostitute; anche se formalmente illegale, è una nicchia di mercato, per così dire, ampiamente disponibile. Mentre Manama è ancora in gran parte una città musulmana, un terzo dei suoi abitanti sono stranieri. Ne consegue l'introduzione di una cultura più liberale, al punto da concedere il voto alle donne nel 2001, oltre che a permettere loro di guidare le automobili. Per molti uomini sauditi questa vicinanza con una cultura più aperta è irresistibile, tanto che durante il weekend si formano lunghe code alla frontiera ed è addirittura difficile trovare posti nei voli.

New Orleans, Louisiana

Perline, seni al vento, birra e bong (pipe ad acqua caricate a marijuana) fanno di questa città la capitale nordamericana del Mardi Gras di carnevale, e non solo. La fama di New Orleans come città peccaminosa risale al XIX secolo, quando qui mescolavano musica, prostituzione, cibo francese e si praticava il vero edonismo. Al giorno d'oggi, troverete una miscela moderna di tutto questo nel French Quarter, proprio in centro città, soprattutto lungo la celebre Barbour street, fitta di negozi porno e locali di striptease pronti a soddisfare l'appetito sessuale degli avventori di questa città del peccato del sud della Louisiana.

Mosca, Russia

Che cosa succede quando una cultura che è stato imbottigliata per decenni, finalmente viene stappata? Di tutto, ovviamente. È il caso della Russia e in particolare di Mosca, dove troverete centinaia di locali notturni con qualsiasi tipo di musica: dall'hardcore techn al rock, dalla trance music al gothic, con “adepti” provenienti da ogni angolo d'Europa. Se poi siete alla ricerca di una relazione, questa è la città giusta dove trovare magari una moglie semplicemente frequentando i club vicino alla Piazza Rossa. Attenzione perchè la prostituzione è illegale, ma si può ovviare alle sanzioni sventolando una mazzetta di rubli. È comunquec facile incontrare prostitute nei cosiddetti “tochkas” (mercati all'aperto per le prostitute) o al chiuso nei tanti locali della capitale russa.

Rio de Janeiro, Brasile

Le donne del Brasile possiedono una bellezza mitica che le mette costantemente in cima alla lista delle più famose top model del mondo. Anche gli uomini, con i loro fisici scolpiti, non sono da meno. Beh, Rio de Janeiro è uno dei loro più grandi parchi giochi. Scegliete una spiaggia, da Copacabana a Ipanema e ovunque vi giriate vedrete donne in topless e fusti che giocano a beach volley, calcio o che praticano la capoeira. Naturalmente, tutto questo è un preludio al divertimento notturno in giro per le discoteche della città. A Rio è facile cadere in tentazione anche perché la città possiede bordelli legali (il più famoso è il Centaurus), con un vasto menu di servizi. Per sperimentare davvero Rio, tuttavia, il periodo migliore per una visita è quello del suo celebre carnevale, dove per una settimana tutto è concesso. Sfilate, musica e balli in maschera sono una neanche tanto velata e metaforica danza della carne e delle fantasie sessuali.

Las Vegas, Nevada

Las Vegas è il paradiso di ogni peccatore. Si può giocare tutto il giorno e la notte (anche in aeroporto) e la prostituzione, anche se non tecnicamente legale, viene travestita sotto forma di "servizi di accompagnamento" (escort services). Vedrete un sacco di pubblicità sia nelle vostre camere d'albergo che in strada, con distribuzioni di biglietti da visita e dépliant pieni di dettagli per organizzare incontri. Il tutto avviene alla luce del sole, anche lungo la famosa via del centro, The Strip. Nonostante la tolleranza e la quasi totale mancanza di tabù, ricordiamo che in Nevada non è ancora stato legalizzato l'uso ricreativo della marijuana, anche se si sta tentando di procedere in questa direzione.

Amsterdam, Olanda

Ok, troppo facile, ma non potevamo esimerci dal menzionarla. Amsterdam è stata la pioniera della legalizzazione della cannabis e la sua fama di meta da sballo è ormai internazionale. Più della metà degli italiani che viaggiano in Olanda, e ad Amsterdam in particolare, è entrato almeno una volta in un coffee shop per comprare e fumare hashish o marijuana. Anche se negli ultimi anni sono leggermente cambiate le leggi, il flusso turistico dei consumatori di canapa è ancora forte. L'altra grande attrazione della città è il quartiere a luci rosse, noto per ospitare nelle vetrine sulla strada le prostitute in attesa dei clienti. Anche qui il fiume di persone che cammina tra le vie anche solo per dare un'occhiata è interminabile.
Se poi non ve la sentite di entrare, potete sempre tentare con un esplicito live sex show sul palco di qualche locale.

Tijuana, Messico

Quella di Tijuana è tra le più trafficate stazioni di frontiera internazionali in tutto il mondo. Crocevia di migrazioni, fughe, traffici di vario genere al limite (spesso oltre) dell'illegalità, Tijuana è ormai nell'immaginario collettivo la città del malaffare dove tutto è permesso. In effetti, questa descrizione non si discosta tanto dalla realtà. Qui ad esempio l'età minima per bere scende dai 21 anni degli Stati Uniti ai 18 anni del Messico e la prostituzione diventa perfettamente legale all'interno del quartiere a luci rosse chiamato "La Coahuila". Capirete perché i gringos facciano la coda alla frontiera tra San Diego e Tijuana per entrare nel regno del peccato. Camminando per la strada, oltre a tante facce losche, incontrerete anche droghe più o meno leggere e svariati strip club tanto sporchi quanto a buon mercato. Ah, ovviamente, occhio alla pelle.

Pattaya, Thailandia

Ricca di centri massaggi a servizio completo, un'ampia scelti di bordelli, bar dove si pratica la go-go dance e ping-pong shows, tutto è in mostra o in vendita a Pattaya, una delle più conosciute località balneari della Thailandia.
Il sesso è il richiamo principale di questa città e si può trovare a basso costo camminando sul lungomare conosciuto come Walking Street. Qui le prostitute vi chiameranno in continuazione e tenteranno di tirarvi dentro la loro casa di tolleranza, per provarne i servizi. Se però siete stanchi degli spettacoli di sesso, potete sempre sedervi a guardare i ragazzi che si picchiano a sangue in un incontro di thai boxe...

St Julian's, Malta

Chiudiamo il nostro giro del mondo con un bonus, l'undicesima destinazione. È la più vicina all'Italia, se non avete tempo, voglia o soldi per allontanarvi troppo.
Ritorniamo quindi nel Mediterraneo, a Malta, e per la precisione nel quartiere di Paceville a St.Julian's.
Un po' come Magaluf con cui avevamo aperto questa classifica, anche qui l'alcool che gira in grandi quantità facilita – per così dire – gli incontri e i rapporti sessuali consumati velocemente e con chi capita. Ragazzi e ragazze di tutta Europa (italiani compresi) alla ricerca di sballo e movida trovano nelle discoteche di Paceville il cuore della vita notturna e della trasgressione maltese.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close