Cerca Hotel al miglior prezzo

Micrarium: a Londra apre il museo degli animali microscopici

Londra è incredibile, una città in grado di stupire anche il viaggiatore più smaliziato, con una infinità di attrazioni e divertimenti, ma soprattutto tanta cultura ed una miriade di musei pronti, ogni volta, ad insegnarci qualcosa di nuovo, e spesso...gratis! Ed il museo che vogliamo svelarvi oggi è in effetti un po' di “nicchia”, decisamente particolare ma con il fascino sottile di un luogo dove si può “scavare” nelle pieghe della vita...quella più minuscola! Si trova all'interno del Grant Museum of Zoology, ed è stato recentemente aperto in un magazzino a fianco dell'edificio principale. Il suo nome ci svela subito cosa andremo a vedere: benvenuti al London Micrarium!

I reperti che potete vedere qui sono minuscoli, e sono migliaia, anche se ovviamente le specie esistenti in natura sono ampiamente sotto-rappresentate. Si dice infatti che il 95% delle specie viventi sia più piccola dell'unghia del pollice... Attenzione però, a qualcuno di voi questo tipo di mostra potrebbe suscitare qualche fobia incontrollata, dato che qui è la festa delle larve, delle ninfe, dell'incredibile varietà degli acari e di specie particolari come i ragni di mare, tutto o quasi tutto, di quanto vivo e minuscolo calca le scene del nostro pianeta. Un vero micromondo a vostra disposizione.

Quando si entra in un museo di storia naturale ci si aspetta di vederlo pieno di grandi animali, ma in realtà la stragrande maggioranza della vita sulla Terra è assolutamente minuscola, e neanche immaginiamo quante forme di vita stiamo ospitando sopra e dentro di noi, mentre stiamo leggendo quest'articolo! Ora con il London Micrarium potremo colmare questa nostra abissale “ignoranza” e poter ammirare di come è fatto, in massima parte, il regno animale.

Per vostra informazione le pareti retro illuminate del micrarium contengono oltre 2.300 vetrini da microscopio, molti di essi che risalgano alla metà dell'800, dove potrete vedere e scoprire alcuni segreti della terra e del mare, dai minuscoli coleotteri tartaruga alle seppie neonate. Ovviamente i visitatori potranno utilizzare delle lenti d'ingrandimento, per vedere meglio i dettagli e forse riuscire a disgustarsi in modo totale!

Però non scordatevi di visitare anche il vecchio Museo Grant, la cui storia risale a prima dell'era vittoriana, che contiene un eclettico gruppo di collezioni tipiche del 19 ° secolo e merita quindi di essere ammirato con una certa attenzione. Tra i vari campioni sono da segnalare delle ossa di Dodo, il famoso uccello estinto, un teschio di cervo gigante, una insolita esposizione di cervelli di animali in salamoia ed alcool, ed un vasetto ermetico pieno di ...talpe!

Come da tradizione inglese, sia il Micrarium che il Grant Museum of Zoology, sono completamente gratuiti! Maggiori informazioni: www.ucl.ac.uk/museums/zoology
  •  
close