Cerca Hotel al miglior prezzo

Passaporto per i minori: modificata la legge e grossi disagi per le famiglie

Nei giorni scorsi gli aeroporti italiani hanno registrato una serie di respingimenti alla frontiera: non si è trattato di tentativi di ingressi clandestini, ma famiglie intere che hanno dovuto rinunciare alla propria vacanza! Come mai? Motivo di questa serie grave di disguidi il fatto che dal 26 giugno scorso i bambini NON possono più viaggiare nel passaporto individuale, e quindi devono possedere il proprio passaporto.

Chiunque ha intenzione di recarsi in un paese extra CEE, dove quindi non è valida la carta di identità, deve assolutamente richiedere il passaporto individuale per i propri figli minori, anche se piccolissimi. Ricordiamo però che per i genitori non cambia nulla, il loro passaporto, anche se è presente uno o più minori su du esso, rimane valido fino alla sua naturale scadenza.

Se non avete adempiuto a questa variazione legislativa, invero male pubblicizzata, non avrete alcuna possibilità che i vostri figli possano uscire dall'Italia. La legge ha adeguato la situazione italiana al resto d'Europa, ed alla frontiera viene applicata alla lettera: non sono ammesse eccezioni, semplicemente i minori non possono attraversare il confine. Per i ritardatari consigliamo allora una richiesta last minute, in circa due settimane si può ottenere un passaporto per i propri figli!

Per chi purtruppo è incappato in questa disavventura, se è un viaggiatore fai da te, non avrà molte possibilità di essere rimborsato: le compagnie aeree non sono tenute a verificare se chi prenota ha i requisiti di viaggio coerenti alla destinazione scelta. Chi invece si è affidato a tour operator o agenzia, ha concrete possibilità di ottenere il rimborso del viaggio, se al momento della prenotazione, non è stato informato adeguatamente sul cambio di normativa in corso.

Tutte le info qui: poliziadistato.it
  •  

 Pubblicato da il 27/07/2012 - - ® Riproduzione vietata

close