Cerca Hotel al miglior prezzo

Open Day a Malta: una passione per l'arte e la storia

Perché un magnate miliardario ultranovantenne polacco regalerebbe la propria collezione di capolavori dell’arte a Malta? ‘Perché qui ho trovato tutto quello che ho sempre sognato’ ha dichiarato Zdzislaw Bieganski, che in decenni di passione per le arti figurative ha accumulato un patrimonio di oltre 2000 pezzi tra cui si annoverano nomi come Picasso, Renoir, Michelangelo e Van Gogh, due container colmi di note firme della storia dell’arte o di piccoli artisti a cui il collezionista ha legato ricordi della propria vita e a cui l’isola sta cercando la giusta collocazione.

L’ingegner Bieganski, arrivato a Malta per puro caso oltre 40 anni fa, cercando un posto piacevole dove insediare una nuova sede per la propria attività imprenditoriale, si invaghì immediatamente dell’arcipelago, del suo clima, delle sue tradizioni e dei suoi abitanti. Bieganski decise così di stabilirsi a Malta, e qui ha trovato il luogo ideale per vivere, ma anche dove continuare a coltivare il proprio amore per l’arte. Ecco perché ora, alla rispettabile età di 91 anni, ha espresso la generosa volontà di ‘Fare un regalo a Malta e ai suoi giovani artisti’ donando una collezione unica, che possa essere per loro fonte di ispirazione così come Malta lo è stata per lui.

Malta, con la sua posizione strategica al centro del Mediterraneo, ha conosciuto nei millenni l’arrivo di un variegato mix di culture che inevitabilmente ha favorito lo sviluppo di una florida sensibilità per tutte le arti, basti ricordare l’esempio di Caravaggio che qui dipinse il suo quadro di maggiori dimensioni (la Decollazione di San Giovanni Battista, esposto presso la Cattedrale di Valletta). A livello nazionale, la promozione e la cura del patrimonio artistico e culturale di Malta è affidato ad Heritage Malta, agenzia che gestisce i principali musei e siti culturali. Sotto il patrocinio di Heritage Malta si colloca una lunga lista di importanti siti legati alla storia: a partire dal neolitico con i templi megalitici e l’Apogeo, passando per luoghi spirituali come la Catacomba di San Paolo, fino ad arrivare alla storia dei Crociati con palazzi sfarzosi come il Palace State a Valletta. Heritage Malta è impegnata nella promozione della cultura anche attraverso un intenso calendario di manifestazioni e mostre tra cui è d’obbligo citare gli Open Day, giornate che periodicamente permettono l’accesso libero ad alcune meraviglie dell’arcipelago.

I prossimi Open Day in programma sono previsti per il 7 giugno con ingressi e visite guidate gratuiti al Museo Nazionale di Belle Arti, al Museo Nazionale di Storia Naturale, al Museo Marittimo di Malta ed al Palazzo dell’inquisitore, mentre il 29 Giugno si potranno visitare liberamente le catacombe di San Paolo e i templi megalitici di Hagar Qim e Mnajdra.

Non tutti sanno che
Sia il solstizio d’inverno che quello d’estate hanno rappresentato nella tradizione un momento simbolico sia dal punto di vista culturale che spirituale. Sull’isola di Malta, presso il tempio megalitico di Mnajdra, ogni 21 di Giugno durante il solstizio d’estate, i primi raggi di sole dell’alba illuminano il bordo di una grande pietra posta a sinistra dell’ingresso centrale che collega la stanza di ingresso del tempio con la stanza interna. Nello stesso istante, ad Hagar Qim, i raggi del sole attraversano un foro sulla parete del tempio, conosciuto come il buco dell’oracolo, proiettando all’interno un disco di luce che col passar dei minuti diventa prima una mezza luna e si allunga poi in un’ellisse fino a scomparire come inghiottito dal suolo. In questa occasione Heritage Malta consente l’ingresso ad un piccolissimo gruppo di persone permettendo di celebrare questo istante evocativo e spiritualmente suggestivo.
Fonte: Autoritą per il Turismo di Malta
Ufficio stampa: OPEN MIND CONSULTING
Visita Visitmalta.com
 
  •  

 Pubblicato da il 28/05/2012 - 3.765 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close