Cerca Hotel al miglior prezzo

Bermuda Islands, viaggio nel triangolo del mistero

Pagina 1/2

Se pian piano la popolarità delle isole di Bermuda sta crescendo grazie alle magnifiche spiagge che offrono ai visitatori, è in vero che nel passato il nome ha sempre evocato un qualcosa di sinistro e misterioso, collegato al celebre triangolo delle Bermude, quell'area in cui venivano misteriosamente a scomparire navi, mercantili e qualche aereo.
Ancor oggi molti relitti testimoniano di un passato di naufragi e affondamenti, ma anche grazie al miglioramento delle previsioni del tempo l'area delle Bermuda è divenuta più facile da affrontare anche durante la terribile stagione degli uragani, probabilmente la causa principale di tante tragedie del passato, che poi in realtà rappresentano una frequenza allineata ad altre zone del pianeta.

Non c'è un periodo migliore per venire alle isole Bermuda in quanto le piogge sono distribuite un po' lungo tutto l'anno anche se è forse la tarda primavera-inizio dell'estate, quando il sole porta le temperature massime intorno ai 30 gradi. Già da giugno aumenta la possibilità di qualche nuvola in più cielo e qualche rovescio sparso, cosa che tende ad aumentare ulteriormente nel corso dell'estate quando a tutti gli effetti si entra nella stagione degli uragani che in genere sfilano più a sud.
Il clima è comunque reso afoso dall'umidità portata dalla corrente del Golfo, e in luglio le temperature percepite possono essere decisamente elevate. In inverno il tempo è relativamente più secco, ma è presente il vento e le temperature medie oscillano intorno ai 22-24 gradi, un paio di meno in gennaio.
Comunque è possibile fare il bagno anche se per i freddolosi è consigliabile l'utilizzo della muta proprio nei mesi di gennaio e febbraio.

Le Bermuda Islands sono un territorio d'oltremare britannico, composte da una miriade di isole coralline che si sono formate in una zona aperta dell'oceano (la terraferma più vicina si trova ad oltre 1000 km negli USA) grazie all'azione di un vulcano sottomarino, ora estinto. Il corallo ha creato una struttura ad atollo caratterizzata da spiagge incantate, bordate da lagune da favola, alcune spiagge possiedono delle sabbie finissime che talvolta assumono una colorazione rosata. La capitale è la città di Hamilton, con circa 1000 residenti, ma in totale gli abitanti dell'arcipelago sono circa 67.000 per una densità abitativa piuttosto elevata, circa 1000 abitanti per chilometro quadrato. Grazie al turismo ed una certa propensione alla finanza, le isole Bermude sono il primo paese al mondo come reddito pro capite, un vero paradiso tropicale a tutti gli effetti!

... Pagina 2/2 ... Cosa vedere e cosa fare alle Bermuda?
Le isole sono il paradiso dei sub. Ci sono alcuni relitti a poca distanza dalla riva che sono ormai dei classici tra gli appassionati di immersioni. In totale le imbarcazioni affondate sono circa 300 ed asse si possono aggiungere 400 km quadrati di reef per una scelta che non ha eguali, almeno in così poco spazio! Un altro record è che siamo in corrispondenza della barriera corallina più alta in latitudine dell'Atlantico, siamo in fatti ad oltre 32 gradi di latitudine, ai valori per intenderci del Sinai, ma qui siamo in pieno oceano! È grazie alla corrente del Golfo che il reef si è così bene sviluppato così a nord. Tra i relitti più celebri ricordiamo il Marie Celeste, l'Hermes famoso per essere praticamente intatto e il Constellation.

Per gli amanti dello snorkelling le Bermuda non possono deludere. I siti migliori sono considerati Tobacco Bay e Church Bay, ma si può dire che tutte le spiagge hanno qualcosa di speciale d'offrire. Alcune spiagge sono di una bellezza straordinaria, ad esempio tutte quelle localizzate presso il parco naturale di South Shore Park, che si snoda in circa 2,5 km tra Horseshoe Bay e Warwick Long Bay. Per quanto riguarda le atre spiagge di Bermuda il Turista vi segnala Elbow Beach, Astwood Cove, John Smith’s Bay, West Whale Bay, Shelly Bay Beach e Somerset Long Bay.

Alle Bermuda non c'è solo mare. Un isola molto interessante dal punto di vista storico è Saint George che si trova ad est di Gran Bermuda. Il centro storico della città omonima è divenuto patrimonio UNESCO dell'umanità. Tutt'intorno si trovano altri siti storici ed archeologici , ad esempio la Old State House, che fu la prima costruzione in pietra eretta nelle Bermuda, edificata nel lontano 1620, poi troviamo la Chiesa Incompiuta, la chiesa di San Pietro che è considerata la più antica chiesa anglicana del nostro emisfero, il Vecchio Presbiterio, ed il museo Bermuda National Trust Museum.

close