Cerca Hotel al miglior prezzo

Piazza IX Aprile a Taormina, la terrazza panoramica della cittā

E' la terrazza panoramica della cittā, con magnifiche viste sul mare, il Teatro Antico e il Monte Etna in lontananza. Il suo caratteristico pavimento a quadrati bianchi e neri č circondato da importanti monumenti architettonici.

E’ il salotto elegante di Taormina ma anche la terrazza panoramica da cui affacciarsi per ammirare l’Etna, la baia di Naxos e i resti dell’antico teatro greco-romano della città.

Storia

Un tempo nota come Piazza Sant’Agostino per via della chiesa costruita nel 1448 e dedicata al santo, dal 1860 ha cambiato nome diventando Piazza IX Aprile. Si racconta che il 9 Aprile di quell’anno, durante una funzione liturgica, si diffuse la voce che Giuseppe Garibaldi era sbarcato a Marsala per liberare la Sicilia dall’occupazione borbonica. In realtà l’eroe dei due mondi vi approderà solo un mese più tardi ma gli abitanti vollero ricordare ugualmente quella data dedicandole la più bella area pubblica della città siciliana.

Racchiusa su tre lati da alcuni dei più importanti monumenti cittadini, Piazza IX Aprile sorge al centro di Corso Umberto I°: meta prediletta di tanti turisti che ogni giorno visitano questo pittoresco borgo in provincia di Messina, è popolata di locali e bar all’aperto dove sedersi e sorseggiare un bicchiere di vino alle mandorle o una buona granita fresca. La piazza è anche frequentata da artisti di strada che dipingono paesaggi e ritratti.

Ex Convento di Sant'Agostino

Fra i monumenti che s’affacciano qui c’è l’ex convento di Sant’Agostino, edificio quattrocentesco che s’ispira allo stile tardo gotico siciliano, e che accoglie la Biblioteca Comunale con il suo patrimonio librario di circa 30 mila volumi. Restaurato nel 1981, qualche anno più tardi questo antico complesso religioso ha aperto le porte al pubblico. Nella sala lettura del Fondo Antico Giovanni di Giovanni si possono ammirare una pala che raffigura il martirio di San Sebastiano e il soffitto in legno a capriate. Oltre a volumi di grande pregio, fra cui manoscritti, incunaboli, una raccolta di testi che vanno dal 1600 al 1800 e uno scritto non datato in arabo antico, la biblioteca dispone di una sezione rifornitissima con libri sulla Sicilia che trattano di saggistica e narrativa per ragazzi. Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; martedì e giovedì 15.30-18.

La Chiesa di San Giuseppe

C’è poi la chiesa barocca di San Giuseppe, costruita a cavallo fra il 1600 e il 1700. Una doppia rampa di scale permette di accedere all’ingresso dell’edificio religioso: fatto di marmi di Taormina di differenti colori, il portale è contornato da due colonne mentre al di sopra si trova un timpano con decorazioni. Ai lati, i due portali in pietra di Siracusa riprendono lo stile di quello centrale. Sulla destra della chiesa s’innalza infine il campanile caratterizzato da grossi blocchi in pietra nella parte inferiore e, in cima, dalla cuspide tipica delle costruzioni aragonesi. All’interno di particolare pregio sono gli stucchi del XVIII° secolo con motivi floreali, l’altare maggiore, la statua di Maria Ausiliatrice (nella nicchia dell’abside) e la piccola scultura che ritrae San Domenico Savio, santo delle mamme. Danneggiata in seguito al crollo di una parte di soffitto nell’ottobre 2015, la chiesa non è al momento aperta al pubblico.

La Torre dell'Orologio

Nei pressi di Piazza IX Aprile, più esattamente in Corso Umberto I°, si trova infine la torre dell’orologio nota anche come Porta di Mezzo: eretta in origine nel XII° secolo sulle rovine di una precedente costruzione difensiva, venne poi distrutta durante l’invasione dei soldati francesi di Luigi XIV° nel 1676. Qualche anno più tardi gli abitanti di Taormina ne chiesero a gran voce la ricostruzione: in quell’occasione la facciata fu impreziosita dal grande orologio che ancora oggi vi troneggia. Le campane dell’antica torre, che separa la città ellenistica e classica dal borgo medievale, suonano a festa il 9 Luglio, per la processione in onore del patrono San Pancrazio, e il giorno in cui viene eletto il nuovo sindaco del paese.

 Pubblicato da il 09/11/2018 - 2.617 letture - ® Riproduzione vietata