Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Stabilimento Antica Querciolaia

Lo Stabilimento Antica Querciolaia alla Terme di Rapolano

Pagina 1/2

Antica Querciolaia è uno dei due stabilimenti di Rapolano Terme, assieme alle Terme di San Giovanni. E' sicuramente una tra le terme più famose della Toscana, si trova nella zona delle Crete Senesi, e si caratterizza per l'elevato calore delle sue acque iper-termali, le più calde in Toscana con quelle di Bagno Vignoni e Bagni San Filippo, e per le peculiari strutture dell'impianto interamente costruite con blocchi monumentali del locale travertino, particolarmente pregiato, che prende appunto il nome di "pietra di Rapolano".

E' lo stabilimento adatto per chi va alle terme per rilassarsi e godersi una giornata defatigante e anti-stress nel silenzio e nel piacevole calore delle piscine termali. E' inoltre indicata per quanti amano un concetto di termalismo tradizionale ed "essenziale", centrato sul benessere che deriva dall'acqua calda e sul semplice relax in vasca, piuttosto che sulla miriade di trattamenti benessere messi a disposizione da spa e centri benessere.

Chi frequenta Antica Querciolaia vuole ritrovare il bagno termale nella sua essenza fatta di acqua, calore e silenzio, senza aggiunte e distrazioni.

Storia dello stabilimento termale

L'uso delle acque termali di Rapolano è attestato con certezza sin dall'epoca romana, grazie al ritrovamento di una vasca rettangolare risalente a tale epoca, anche se i romani non fecero che proseguire la tradizione termale etrusca, particolarmente intensa in questa zona presso la cosiddetta sorgente Aurunte.

Durante il periodo medioevale, le acque termali di Rapolano sono talmente pregiate che il comune di Siena, che dominava questo territorio, emana disposizioni molto severe allo scopo di preservare intatta tale preziosa risorsa idrica.

L'avvenimento che dona maggior lustro alle acque di Rapolano, commemorato ancora oggi da una statua con targa posta dinanzi all'ingresso dello stabilimento Antica Querciolaia, è la visita curativa da parte di Giuseppe Garibaldi, reduce dalle ferite ricevute in Aspromonte. L'Eroe dei Due Mondi , che si curò a Rapolano nell'agosto del 1867, ebbe a dire in proposito: "I bagni di Rapolano mi hanno tolto un resto d'incomodo al piede e l'effetto ne fu instantaneo; ciò mi dà buona opionione di questi bagni che penso di continuare per alcuni giorni".

Acque e trattamenti termali

Il principale trattamento termale offerto allo stabilimento Antica Querciolaia è rappresentato dai bagni termali in piscina. La maggior parte di chi frequenta questo impianto lo fa per motivi di svago o comunque di relax per attenuare le situazioni di stress; nondimeno, lo stabilimento offre specifici percorsi balneoterapici a scopo curativo. Infatti, grazie alla presenza di alghe termali e minerali quali zolfo, calcio, magnesio e bicarbonati, le acque dell'Antica Querciolaia sono indicate nel trattamento balneoterapico di patologie a carico del sistema osteo-articolare e della pelle, oltre che per inalazioni in grado di curare patologie respiratorie e otorino-laringoiatriche.

Il percorso termale tipico di chi va all'Antica Querciolaia per motivi di benessere e relax invece prevede il passaggio da una zona all'altra dell'area-piscine, approfittando in sequenza di bagni a temperature differenti: dai bagni "caldi" (39-40 gradi) si passa ai bagni "temperati" (30-34 gradi), e infine ai bagni "freddi" (22-25 gradi), ripercorrendo le classiche tappe del bagno romano. Il percorso termale è accompagnato da brevi passaggi sotto la cascata di alimentazione, che massaggia collo e spalle con l'acqua al culmine della sua temperatura.

Fra un bagno e l'altro è possibile raccogliere direttamente dal fondo delle piscine, il sedimento naturale depositato dal passaggio dell'acqua termale, in modo da ottenere un limo ricco di zolfo e calcio da spalmare sulla pelle per un effetto scrub naturale che leviga e tira la pelle.

Informazioni utili per visitare le Terme

Consigli di viaggio
Antica Querciolaia è uno degli stabilimenti più suggestivi per le terme sotto le stelle: considerata l'elevata temperatura sorgiva dell'acqua, il bagno in notturna risulta piacevole anche nei mesi più freddi dell'anno.

Lo stabilimento è fornito anche di piscina termale interna, in cui i più freddolosi si possono immergere per poi transitare in quella esterna attraverso un apposito passaggio "acquatico".

Chi arriva da Firenze o Roma può scegliere se arrivare alle Terme percorrendo, fino all'altezzadi Rapolano, la Statale Cassia oppure l'Autostrada del Sole: la seconda opzione è più breve e veloce (quindi costa meno in termini di tempo e carburante), ma richiede il pagamento del pedaggio. L'altra è gratuita e panoramica, ma richiede più tempo.
... Pagina 2/2 ...
Periodo e orari di apertura
Lo stabilimento è aperto tutto l'anno, festività incluse, con i seguenti orari:

lunedì-venerdi: 9-19
sabato-domenica: 9-1

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via Trieste, 22 - Rapolano Terme (SI)

tel. 0577 724091

Maggiori informazioni: Sito ufficiale

Come arrivare

Lo stabilimento termale Antica Querciolaia di Rapolano Terme si raggiunge:

• con un mezzo proprio (auto, moto, camper etc.): chi arriva da nord e da sud può scegliere se percorrere il raccordo Firenze-Siena fino a Siena e quindi il raccordo Siena-Bettolle, oppure l'A1 fino al casello Valdarno e poi la provinciale 540 direzione Siena. In entrambi i casi si esce allo svincolo "Colonna del Grillo". Allo stesso modo, può utilizzare il raccordo Siena-Bettolle chi arriva da Perugia. Con un mezzo proprio si arriva direttamente nell'ampio parcheggio dello stabilimento
• con i mezzi pubblici: una volta giunti a Siena in pullman o treno, si può prendere il bus extraurbano della Tiemme (linee 105 e 107), che lascia nel paese di Rapolano, a poca distanza dallo stabilimento

loading...
close