Foto 6 di 10

Le strade del vino (wine roads) pił famose del mondo

5 Vota   

I terrazzamenti del Lavaux e il Lavaux Express, Svizzera
I vigneti possono diventare un’opera d’arte e una preziosa testimonianza storica. È quanto accade in Svizzera, lungo le rive settentrionali del Lago di Ginevra, dove i terrazzamenti di viti del Lavaux rappresentano un bell’esempio di convivenza tra uomo e natura, e di uno sfruttamento armonioso e allo stesso tempo efficiente del paesaggio. Non una “strada del vino” come le altre, ma un mondo rurale che vive di uva e si lascia esplorare a bordo di un pittoresco trenino.

I vigneti, che si estendono per una trentina di chilometri dal Chateau de Chillon alla periferia orientale di Losanna, nella regione del Vaud, sono stati dichiarati non a caso Patrimonio Mondiale dell’UNESCO: aldilà dell’innegabile bellezza – specie al tramonto, quando gli acini luccicanti al sole sembrano fare l’occhiolino al giorno che se ne va – i vigneti sono un pezzo storico, consegnatoci a partire dall’XI secolo dai monaci benedettini e cistercensi della zona.
I reperti archeologici, a dire il vero, fanno pensare che in quest’area della Svizzera si producesse l’uva già al tempo dei romani, ma la maggior parte dei sentieri e dei confini che ancora oggi ricamano le vigne risale all’epoca medievale. Un documento del 1331 ci racconta come venivano creati i terrazzamenti, che dovevano essere larghi tra i 10 e i 15 metri, supportati da pareti alte 5 o 6 metri. Certo, allora non c’era l’autostrada A9 a pochi metri dalle coltivazioni, ma bisogna ammettere che ancora adesso i vigneti del Lavaux esercitano un grande fascino, soprattutto se li si ammira da un finestrino del Lavaux EXPRESS. Il treno turistico è in funzione da aprile a ottobre, e a seconda della giornate parte da Lutry o da Cully: nel primo caso si passa da Aran e Grandvaux e si torna a Lutry, per un totale di un’ora di viaggio, mentre il tragitto in partenza da Cully dura un’ora e un quarto e passa per Riex, Epesses e Dézaley prima di tornare al punto di inizio.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.lavauxexpress.ch. In particolare, per gli orari e le tariffe, vedete la sezione orari e tariffe. Foto © xim-crow