Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Stintino

Stintino, l'Asinara e la spiaggia della Pelosa

Fondata nel 1885 dagli abitanti dell’Asinara, Stintino sembra ancora un borgo di pescatori anche se ormai è un centro turistico affermato. La parte vecchia della città, situata in una penisola tra due profonde insenature, conserva ancora alcuni lati architettonici originari e il porto (Portu Minori) posto nell’insenatura a sud. L’insenatura a nord (Stintino Mannu o Porto Mannu) fu banchinata nel 1982.

Molto famose per la sabbia finissima sono le spiagge delle Saline e della Pelosa su cui ergono le torri spagnole che prendono il nome dalle stesse (torre delle Saline e della Pelosa). Qui il mare è caratterizzato da una moltitudine di sfumature, ben visibili da Capo Falcone. A sud della spiaggia troviamo Cala Lupo con scure rocce scistose. Nella parte sud della penisola, tra colli coperti di macchia mediterranea e palma nana, lo Stagno di Casareccio, dove vivono i fenicotteri.

Di fronte alla Torre della Pelosa, la magnifica isola Asinara separata dall’isola Piana: caratterizzata da magnifiche distese di rocce granitiche di colore rosa, la cui cima più elevata è la Punta della Scomunica (408 m.), fu per molto tempo sede di una colonia penale e in seguito carcere di massima sicurezza. Appartenente al comune di Porto Torres e dichiarato parco nazionale nel 1997, costituisce la continuazione della Nurra scistoso-cristallino ed è facilmente raggiungibile da Stintino. Fra gli animali che la vi abitano ricordiamo i mufloni e i caratteristici asinelli albini, oltre ad una vasta gamma di volatili.
  •  
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittà World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close