Cerca Hotel al miglior prezzo

Carpiano (Lombardia): le cascine e la visita alla cittadina a sud di Milano

Carpiano, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

A 19 km a sud di Milano in Lombardia si trova Carpiano, paese a vocazione agricola che attualmente conta poco più di 4.000 abitanti.

La collocazione geografica al centro del Parco Agricolo Sud Milano giustifica l’abbondanza di terreno fertile che viene coltivato intensivamente, tuttavia l’aspetto turisticamente più interessante sta nel fatto che Carpiano è ubicato all’interno di una quadrilogia di monasteri che costellano l’area della Bassa Milanese, vale a dire le abbazie di Chiaravalle, Mirasole, San Bassiano e Viboldone, tutte non troppo lontane e dunque a portata di visita. Si può così approfittare di strade e sentieri che attraversano zone dalla copiosa vegetazione molto utile alla fauna locale per proteggersi, una fauna che annovera tra gli altri volpi, ricci, lepri e volatili come la tortora, la rondine e il fagiano.

Le cascine

Il panorama si riempie a perdita d’occhio di abitazioni che hanno da tempo sposato la struttura “a corte”, indi per cui le grosse fattorie, le cascine (alcune vetuste quali Ca’ Matta, Cascina Nuova, Ortigherio e Poiago, ancora funzionanti e produttive) e talvolta le masserie vanno a distendersi lungo il manto campestre facendo dell’hinterland una fonte agricola essenziale per la vita di un paese come Carpiano, che trae il suo prodotto di punta dai tantissimi ettari di risaie estese sul territorio.

Eventi, sagre e manifestazioni

In questo frangente può così avere luogo tra fine settembre e inizio ottobre la tradizionale e imperdibile Festa del Riso che, insieme alla proposta di numerosi stand gastronomici, porta in paese una mostra delle macchine agricole antiche e moderne, auto e moto d’epoca ma anche illustrazioni della filiera del riso, laboratori didattici e visite guidate al Castello di Carpiano, imponente struttura risalente al 1549 e passata in proprietà nei secoli a molti personaggi di rilievo come Gian Galeazzo Visconti e l’imperatore Giuseppe II d’Austria. Furono i Padri Certosini a conferire all’edificio l’aspetto attuale, con la torre di sud-ovest fiancheggiata da una piccola loggia a colonne tortili, un’entrata con tanto di ponte levatoio, un antico chiostro e l’Oratorio di San Brunone.

Storia

Un accenno storico è d’obbligo, poiché il viatico di Capriano non fu certamente dei più rosei ma, anzi, andò incontro a periodi piuttosto turbolenti. Fondata in epoca romana, la località divenne presto feudo in epoca medievale, superò la peste del 1630 e le scorribande furiose dei Lanzichenecchi, l’invasione austriaca di metà Settecento e le diverse epidemie di colera in pieno Ottocento, il secolo che vide il paese coinvolto attivamente nella Seconda Guerra d’Indipendenza contro gli occupanti, austriaci in quest’occasione, tedeschi nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Cosa vedere

Una delle più autorevoli testimoni del trascorso locale è la Chiesa di San Martino vescovo, struttura religiosa trecentesca ricostruita nel ‘400 per garantire una migliore organizzazione estetica e un interno alquanto minimale in cui trovano posto una navata centrale rialzata e due laterali che la accompagnano. Il materiale maggiormente utilizzato per le decorazioni esterne è il marmo.

A Carpiano sono stati ambientati alcuni episodi della serie televisiva “I misteri di Cascina Vianello”, protagonisti della quale erano fra il 1996 e il 1997 i compianti Sandra Mondaini e Raimondo Vianello.

Come arrivare a Carpiano

Da Milano basta prendere la tangenziale Ovest, uscire in direzione Val Tidone, proseguire lungo la SS 412 e infine imboccare la SP 40 seguendo per Carpiano; la stazione ferroviaria più vicina si trova a Melegnano, ergo scesi qui occorre salire sugli autobus extraurbani che collegano la stazione a Carpiano; l’aeroporto di Milano Linate dista da Carpiano soltanto 16 km.

  •  
close