Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Carpenedolo

Carpenedolo (Lombardia): cosa vedere in cittą e nei dintorni

Pagina 1/2

Carpenedolo è un piccolo borgo della provincia di Brescia, distante 25 km dal capoluogo lombardo, e confinante con la provincia di Mantova. Il borgo è adagiato ai piedi del monte Rocchetta e attraversato dal fiume Chiese.

Per quanto riguarda le origini della città si trovano tracce della presenza di popolazioni Romane e Celtiche, ma si attesta la presenza umana fin dall'Età del Bronzo. Ma è in epoca medievale che il centro assume una importanza significativa.

Nel 1404 la signoria di Brescia passa a Pandolfo III Malatesta, che viene spodestato da Carpenedolo nel 1413: conseguenza è la distruzione del paese da parte del condottiero. Passano pochi anni e nel 1428 la città passa alla Repubblica di Venezia. Caduto il dominio della Serenissima per opera di Napoleone, Carpenedolo nel 1815 entra a far parte della provincia di Brescia del Regno Lombardo-Veneto, per poi passare al Regno d'Italia nel 1861.

L'etimologia del nome di Carpenedolo deriva dal "carpinus", un albero della famiglia delle betulle che si trova in numerosi esemplari in questo borgo.

I punti di interesse del centro storico riguardano soprattutto l'architettura religiosa. Partiamo nella nostra visita con il Santuario della Madonna del Castello, risalente al 1782, che doveva sostituire in origine il Monastero di San Pietro in Monte, e venne costruito grazie alle offerte dei fedeli.

La Madonna del Castello è la patrona del paese e viene festeggiata nei giorni dell'Immacolata Concezione. Annesso al Santuario si trova un piccolo museo di oggetti sacri e dipinti.

Il secondo edificio da menzionare è la Pieve di Santa Maria in Carpino, di origine romanica, è la chiesa più antica, ed è affrescata con dipinti del '400 e del '500.

Spostiamoci nella Parrocchiale di San Giovanni Battista, costruita fra la fine del XVII secolo e l'inizio del XVIII, è possibile ammirare la tela con la Nascita di Giovanni Battista, del Caravaggio; a fianco della Parrocchiale si può visitare la Torre Nuova, del 1763.

Fra le architetture civili risaltano Palazzo Deodato Laffranchi e Palazzo Caprioli.
Il primo, convertito in ospedale dopo il 1635, alla morte del suo proprietario Deodato Laffranchi, è stato adibito dal 1999 a sede di diversi uffici comunali e spazi per attività sociali come una biblioteca, un piccolo teatro, un centro anziani.
Palazzo Caprioli, dopo aver subito diverse conversioni d'uso, è ora sede della Proloco di Carpenedolo e ospita anche alcune associazioni culturali.

... Pagina 2/2 ... I dintorni
In periferia merita una visita lla chiesa campestre di San Pietro, o San Gottardo, anch'essa molto antica, dato che le sue origini risalgono all'anno 974 e che contiene al suo interno degli affreschi quattrocenteschi. Sul Monte Rocchetta si trova invece Torre Vecchia, ciò che rimane di un antico castello.

Interessante anche il Santuario delle Lame, dedicato alla Purità di Maria, mentre a soli 6 kilometri da Carpenedolo si trova la cittadina di Montichiari, ricca di storia, e a 15 kilometri Desenzano sul Garda, che offre la possibilità di piacevoli gite sul lago.

Eventi e Manifestazioni
Fra i principali eventi va citata la celebre Fiera del Torrone, che ogni anno attira un gran numero di visitatori, in due giorni ricchi di eventi culturali e spettacoli, oltre che delle immancabili bancarelle che offrono degustazioni di torrone e di altri prodotti enogastronomici locali. La fiera si svolge nei giorni della celebrazione della Festa della Madonna del Castello, patrona del paese.

Da non perdere a Febbraio è l'originale Carnevale Carpenedolese: banchetti medioevali, rievocazioni storiche, spettacoli teatrali, sagre enogastronomiche e di artigianato, concerti di musica etnica e folkloristica, si alternano in un fitto calendario di date da giugno a settembre.

Alla fine del mese di agosto si svolge l'antica Fiera di San Bartolomeo, sagra dedicata a due prodotti De.Co. del territorio: il Malfatto e la Torta Secca di Carpenedolo. I visitatori possono girare fra gli stand gastronomici e assistere alle gare culinarie, ma anche ammirare mostre di fotografia e pittura a tema.

In autunno gli appassionati di vino non possono mancare la manifestazione Novello e non solo, con la presentazione dei vini delle aziende vinicole bresciane.

Come arrivare
Si può raggiungere Carpenedolo in macchina, imboccando sull'autostrada A4 lo svincolo di Brescia Est e seguendo poi la strada per Montichiari.
Arrivando invece con il treno, si scende alla stazione di Brescia e si prosegue poi il viaggio con il bus dell'autolinea Apam.

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close