Cerca Hotel al miglior prezzo

San Lorenzo al Mare (Imperia), week end nella Riviera Ligure di Ponente

Pagina 1/2

Dall’alto il perimetro dell’abitato sembra disegnare un’ancora, diviso in due nuclei separati che si distribuiscono tra il litorale e le colline: è San Lorenzo al Mare, il più piccolo comune della provincia di Imperia per superficie, popolato da meno di 1400 abitanti e incastonato lungo la Riviera Ligure di Ponente, a 6 km circa dal capoluogo provinciale.

Le origini del borgo risalgono al XII secolo, quando i signori Lengueglia, che possedevano gran parte del territorio, cedettero l’area feudale di Pietrabruna alla vicina Porto Maurizio. I nuovi possessori decisero di dar vita a un nuovo nucleo abitato lungo la sponda occidentale del torrente San Lorenzo, originando due paesini distinti: il primo, sulla riva destra, rimase in mano ai Lengueglia e ai monaci di Villaregia, mentre il secondo apparteneva ai signori di Porto Maurizio.

Fu così che il borgo costiero si sviluppò accanto al rio, anticamente chiamato Aqua Sancti Laurentii, la cui foce dava la possibilità agli abitanti di approdare con le proprie imbarcazioni, utilizzate per la pesca. Oggi, a distanza di secoli, San Lorenzo al Mare è un piccolo gioiello in cui si concentrano storia, arte e cultura, ma anche divertimento, relax e paesaggi incantevoli.

Tra le attività economiche principali continuano a prosperare quelle tradizionali, come la produzione vinicola, in particolare del Vermentino, la coltivazione dell’ulivo e la floricoltura, ma accanto ad esse prende piede in misura sempre maggiore il turismo, incrementato soprattutto dalle spiagge accoglienti e dal clima gradevolissimo.

L’arenile di San Lorenzo è in parte privato e in parte pubblico, costituito da sabbia fine e da scogli a seconda della zona. Lungo il litorale si trovano dei frangiflutti artificiali, realizzati per proteggere la ferrovia, che creano il minuscolo porticciolo turistico in cui si riparano le barche nella stagione estiva.

... Pagina 2/2 ...Chi non si accontenta di sdraiarsi al sole, lasciandosi accarezzare dalla brezza salata e facendosi cullare dallo sciacquio delle onde, può spingersi nella parte interna del borgo, quella posizionata lungo le prime colline: qui non mancano gli scorci pittoreschi, fatti di semplici casette, stradicciole e piazzette, ma anche di monumenti di valore e edifici storici. Tra i luoghi di culto spicca la chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena, posizionata così vicino al mare che la salsedine corrode l’intonaco e il campanile necessita di restauri periodici.

Dominante su una piazzetta ombreggiata, con alberi folti e una pavimentazione a disegni, la chiesa si lascia ammirare in tutto il suo splendore soprattutto da chi arriva da Porto Maurizio, con la sua mole imponente che si staglia verso le onde. Narra la leggenda che Maria Maddalena fosse scappata dalla Terrasanta in seguito alle persecuzioni che colpivano i seguaci di Gesù, e che avevano causato l’uccisione di Giacomo. Nel suo viaggio pericoloso e travagliato su una zattera avrebbe trovato riparo su uno scoglio, affiorante dall’acqua proprio di fronte all’arenile di San Lorenzo. In suo onore venne edificata la chiesa tra il XIII e il XIV secolo, ma venne in seguito risistemata secondo il gusto tardo-barocco. Oggi all’interno si possono ammirare alcuni affreschi pregevoli di autori anonimi, oltre al coro ligneo costituito da ben 11 pannelli.

Merita un’occhiata anche l’antico Oratorio di San Lorenzo, di impianto romanico, ma tutto il paese costituisce in realtà una piccola opera d’arte degna di ammirazione: le vie tortuose e i giardini sono abbelliti dalle sculture di diversi artisti, tra cui Taore e Grudda, e non mancano le rielaborazioni in marmi policromi di opere famose del Novecento italiano. A vivacizzare le strade del borgo ci sono tante manifestazioni pittoresche che si svolgono nell’arco dell’anno, a carattere religioso o puramente ludico, sempre accompagnate da musica allegra e ottime pietanze della tradizione. Da non perdere la festa di Santa Maria Maddalena, che si tiene il 22 luglio, e la festa patronale di San Lorenzo del 10 agosto.

Alle atmosfere ridenti di San Lorenzo al Mare corrisponde un clima altrettanto solare, di tipo mediterraneo, caratterizzato da temperature sempre piacevoli, sole generoso e precipitazioni contenute. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 7°C a una massima di 13°C, mentre in luglio si passa dai 21°C ai 27°C. Le precipitazioni sono scarse nella stagione estiva e si concentrano principalmente in autunno: il mese più piovoso è novembre, con una media di 87 mm di pioggia.

Per arrivare a San Lorenzo al Mare ci sono diverse possibilità. Chi viaggia in auto deve percorrere l’autostrada A10 Genova-Ventimiglia, prendere l’uscita per Imperia Ovest e imboccare la SS1 Aurelia, per poi continuare in direzione Ventimiglia per circa 6 km. Gli aeroporti più vicini sono quello di Nizza (Francia) a circa 91 km, e quello di Genova a 119 km.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close