Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Corf¨

Corf¨, non solo mare: cultura, divertimento e gastronomia

I Corfioti (questo il nome degli abitanti di Corfù) sono gente di elevata cultura e conservano gelosamente il loro patrimonio musicale ed artistico. La musica lirica, amata fin dal periodo Veneziano, continua ad attrarre anche oggi gli abitanti di Corfù. Le 18 bande filarmoniche esistenti nell'isola, danno spesso concerti all'aperto, particolarmente d'Estate, affascinando gli abitanti ed i visitatori. I cori, girano per le "viuzze" della città suonando il mandolino e cantando canti popolari. Il teatro Comunale e la piazza di San Giorgio nell'area della fortezza Vecchia, sono spesso cornice di concerti, manifestazioni teatrali ed altre sempre di carattere artistico e culturale. Le pinacoteche, ospitano tutto l'anno, mostre di artisti locali e stranieri di fama internazionale. D'estate, si organizzano Festival di musica e di danze tradizionali spesso accompagnati da "assaggini" di prodotti locali.

Il sentimento religioso è oggi ancora ben vivo. I riti continuano ad aver luogo nello stesso modo tradizionale come avveniva secoli prima. Ricordiamo le 4 processioni di Santo Spiridione, il patrono dell'isola, due delle quali si svolgono nel periodo Pasquale e sono particolarmente imponenti per la larga partecipazione di fedeli. Il pomeriggio del Venerdi Santo, le manifestazioni religiose prendono la forma di "processioni del Cristo morto" e girano per le vie della città. La mattina del Sabato Santo i corfioti buttano dalle finestre i vasi di terracotta esprimendo così la loro gioia per la risurrezione di Cristo e dando inizio ad una serie di festeggiamenti religiosi. Le numerose chiese e monasteri sparsi in tutta l'isola, possiedono meravigliose icone, una testimonianza della Religione Greco-Ortodossa con alle spalle circa 2000 anni di tradizione ecclessiastica.

Per gli amanti dello sport in vacanza, Corfù possiede un campo da golf, considerato uno dei migliori del mondo, campi da tennis e tre circoli di equitazione. Ha una lunga tradizione per il cricket che si risale al 18imo secolo. Le 5 squadre esistenti giocano spesso al centro della città, nella grande piazza. Lo splendido mare farà da cornice ai Vs sport acquatici preferiti: immersioni, navigazione a vela, wind-surfing, sci d'acqua. Vita notturna: L'ospitalità è per i Corfioti un modo di vivere. La cordialità, la spontaneità e il desiderio di essere utili non passano inosservati neanche dal viaggiatore frettoloso. Esistono locali per tutti, indipedentemente dall'età e situazione economica: discoteche, bar, pub, "ellinadica" con musica greca e il busuki, dove ci si può divertire fino alle prime ore del mattino. Per chi ama i giochi d'azzardo si può visitare il casinò di Corfù che si trova a Kanoni.

Cosa mangiare? La cucina corfiota è armoniosa e stuzzicante: gusti forti, sapori delicati ed una squisita raffinatezza anche nel cibo più semplice e modesto. La cucina locale si basa essenzialmente sui prodotti locali, orticoli ed ittici, ma non mancano le varietà di piatti di carne. Senza scendere nei dettagli elenchiamo alcuni piatti tipici: Il soffritto e il pastitsada (a base di carne), il burdeto (a base di pesce). Fondamentale è anche l'uso del pane e dell'eccellente olio d'oliva, frutto degli uliveti che coprono tutta l'isola. Menzione particolare meritano i dolci locali di Kum-Kuat, il sicomaida (a base di fichi secchi) la bibita "tsitsibirra" e il vino, apprezzato anche fuori dell'isola. Fonte: Prefettura di Corfu
  •  
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a CinecittÓ World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close