Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Volendam

Volendam, un villaggio olandese che pare un acquerello

Pagina 1/2

Immaginatevi una tranquilla cittadina di pescatori affacciata sul Zuiderzee, un bel porticciolo, un'interminabile passeggiata lungomare e tanti ristoranti, locali e negozi che incorniciano il centro. Questa è Volendam, tappa imperdibile di un viaggio nel Noord Holland, a soli 20 km circa da Amsterdam e 45 dall'aeroporto di Schiphol.

Famosa per il pesce (principalmente anguille), e per i costumi tradizionali degli abitanti, la località è talmente graziosa da esser diventata meta di villeggiatura per gli abitanti di Amsterdam e non solo. Negli ultimi anni la cittadina, a onor del vero, è diventata un po' troppo turistica (i negozi sono imbottiti di souvenir, gli abitanti indossano i tradizionali zoccoli per compiacere i visitatori e i fotografi propongono foto in costume), tuttavia una passeggiata nel suo porto e nella parte più antica, sono d'obbligo per chi si trovi a visitare la regione e ama “respirare” il mare.

Il nome Volendam ha un’origine storica e deriva dal termine "diga", in olandese “dam”, e si riferisce a quella realizzata nel 1357, che intrappolò il mare e ne segnò la fortuna e il commercio del villaggio di pescatori.

Oggi vivono a Volendam circa 20.000 persone mentre in passato poco più di 40 famiglie di pescatori, sebbene l'atmosfera sia sempre quella di una piccola e isolata realtá di mare, dove il tempo sembra essersi fermato. A ciò contribuisce soprattutto il tradizionale costume indossato dagli abitanti: camicione rosso per gli uomini con pantaloni a sbuffo e cuffietta bianca in pizzo, gonna ampia e collana in corallo per le donne. Il corallo peraltro é una costante nelle belle boutique affacciate sulla marina.

L'ideale è esplorarla proprio partendo dal piccolo e ben conservato porto, ammirando i capolavori nautici qui ormeggiati e salutando la statua del "nonno" uno dei fondatori del villaggio. È sempre a lato del porticciolo che si trova il piccolo Museo di Volendam su palafitta, per un viaggio nella storia della cittadina di mare, fra tradizioni, costumi e immagini dei tempi che furono. Il Volendam Museum, situato a pochi passi dall’Ufficio Turistico è aperto da marzo a ottobre, accessibile con un biglietto da € 2.50 (ridotto € 1.50), ed un affresco imperdibile della tradizione locale. Nei due edifici del museo sono esposte, applicate alle pareti, ben 11 mila fascette di sigari, che da sempre sono un prodotto di largo consumo in Olanda e fanno parte, a tutti gli effetti, della storia della regione. Ma vi si trovano anche altre testimonianze, dai costumi tipici agli utensili da lavoro, passando per una grande quantità di documenti e stampe dedicate alla pesca e alla vita del porto. La riproduzione della barca mostra gli alloggiamenti che i marinai abitavano di notte, ed è inevitabile fantasticare sulla vita passata dei lupi di mare.

Per uno spuntino veloce, fermatevi in uno dei tanti punti di ristoro, affacciati sul porto, che offrono specialità locali. L'anguilla, accompagnata dalle classiche patatine fritte olandesi è certamente il piatto forte. Chiudete il pasto con uno dei tanti dolci, per niente dietetici, ma comunque ottimi per l'umore. Il tipico Stroopwafel potrá sembrare light al confronto...

Il tour deve proseguire poi verso la parte più vecchia dove si trova la statua della “nonna”, altro capostipite del villaggio, e il cosiddetto "Labirinto", "Doolhof" in olandese. Il nome è un monito, qui infatti non è difficile perdersi fra il dedalo di viuzze. Senza perdere l’orientamento, sarà piacevole passeggiare ammirando le antiche costruzioni in mattoncini mirabilmente conservate e ancora oggi abitate da locali o villeggianti.
... Pagina 2/2 ...
Infine la spiaggia, dove é possibile concedersi un momento di relax contemplando il placido mare. A stupire qui sarà il limpido mare e la sabbia, composta da tante piccole conchiglie tritate dal colore quasi rosato.

In una cittadina semplice come Volendam, dove le passeggiate nel centro e nel porto costituiscono il passatempo principale, il clima mite dei Paesi Bassi gioca un ruolo importante. Le piogge, frequenti e abbondanti in ogni stagione, non bastano a guastare la piacevolezza del clima: basterà armarsi di ombrello e non si dovranno temere né freddi né caldi. Le temperature medie di gennaio vanno infatti da una minima di 1°C a una massima di 5°C, mentre in luglio e agosto le medie vanno dai 12°C ai 22°C.

Raggiungere Volendam è facile e veloce se arrivate in automobile da Amsterdam, ma non dimentichiamo che siamo sempre nel paese delle biciclette e con la ciclabile, dalla capitale, si raggiunge questa pittoresca localitá in poco più di un'ora proseguendo verso nord-est in un percorso che si srotola fra verdi pascoli. Altra alternativa è quella di ricorrere ad uno dei comodi bus, il 111, che in poco tempo la collegano sia ad Amsterdam che alla vicinissima Edam, la cittá natale dell'edammer. Altra possibilità è quella offetta dal servizio di bus che partono dalla stazione centrale di Amsterdam www.localbus.nl e passano da Volendam, Marken, Edam etc. Il costo è di 10 euro al giorno (9, se si comprano i biglietti sul sito) Il vantaggio è che sono "hop on hop off bus" (si può andare nelle varie località, visitarle e poi risalire sul prossimo bus e procedere verso la cittadina successiva. “Hoera!”
come direbbero gli olandesi…


TheTravelover.com è un blog di viaggi che nasce dalla passione di Michela Garosi per il mondo, la natura, la fotografia e la scrittura.
www.TheTravelover.com
Segui Michela su Facebook - Instagram - Twitter - Video

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close