Cerca Hotel al miglior prezzo

Galeria (Corsica): le spiagge e i paesaggi della Valle del Fango

Galeria, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

L’Alta Corsica è la porzione dell’isola che si presenta al turista con grandissime premesse e nomi da far sobbalzare entusiasticamente l’immaginario vacanziero di chi, con la valigia pronta, si ritrova a dover soltanto scegliere la sua destinazione. Perché non Galeria, ad esempio?

Questo comune di appena 337 abitanti (un manipolo di autoctoni che la dice molto lunga sulla quiete di cui gode la località) si trova fra Osani e Calvi, con i quali confina rispettivamente attraverso la Bocca a Palmarella e la Bocca di Marsolinu, condividendo un habitat meraviglioso ch’è la Riserva naturale di Scandola, Patrimonio dell’Umanità UNESCO e prima riserva naturale europea a fregiarsi di una parte protetta sul mare e una sulla terra.

Essa si estende per complessivi 20 chilometri quadrati e si compone di due aree, ovvero l’isoletta di Elpa Nera e la penisola di Scandola, costellate da strapiombi e scogliere vulcaniche che arrivano ad altezze di 900 metri, grotte e insenature spesso e volentieri (ahinoi) inaccessibili fuorché dal mare con l’ausilio di barche (alcune noleggiabili anche se sprovvisti di patente nautica) e aliscafi. Con un po’ di fortuna si può incappare in curiose specie di volatili marini e foche del Mediterraneo.

La spiaggia e le altre cose da vedere a Galeria

Tornando a Galeria, lo intendiamo in vero quale villaggio in verticale sviluppo, nel senso di una progressiva e felice emancipazione in termini di servizi e potenziamento delle strutture ricettive a suffragio di richieste di visita sempre più incalzanti che non rimangono indifferenti alla bellezza di questi luoghi.

Tra essi va menzionata la magnifica Valle del fiume Fango che sfocia in Mediterraneo appena a nord del borgo. La vallata offre spunti per trekking e rilassanti passeggiate tra macchia mediterranea ed ulivi. Da non perdere il Ponte Vecchiu una costruzione medievale che si specchia sulle acque del fiume.

A nord dell'estuario la stazione balneare è soggetta a continui ampliamenti per offrire il meglio di una spiaggia che, a dispetto della rarità isolana, si mostra agghindata di piccoli sassi in virtù della sua ubicazione alla foce del Fangu, modesto fiume la cui sorgente si trova nella foresta di Bonifato.

Dal litorale si scorge la storica torre genovese, mentre il comune sfrutta l’andamento morfologico della collina posizionandosi su un lato di essa ma strizzando l’occhio all’orizzonte con la sua chiesa al centro del paese. La fortuna di Galeria sta nel giacere fra le braccia calorose di un hinterland di grande interesse naturalistico, molto versatile e adattabile alle esigenze del turista, esigenze che si traducono in camminate, pratiche sportive ed escursioni, dettate dalla presenza del sentiero pedestre conosciuto come “Mare e Monti” che collega Calenzana a Calvi, distanti ca. dieci giorni a piedi l’una dall’altra. Immaginate dunque di dover colmare questa distanza: un’impresa davvero per tutti, ricca di stimoli e il modo migliore per fruire delle meraviglie di un paesaggio senza segreti ma incredibilmente seducente.

Tratto molto suggestivo è quello che prevede la partenza da Galeria per arrivare a Cargese passando nell’ordine per Girolata, Curzo, Serriera, Ota, Evisa, Marignana e Refuge e-Case, insomma un itinerario particolarmente indicato per gli amanti delle variazioni altimetriche e, più in generale, del panorama collinar-montano.

Galeria è poi il locus perfetto per i patiti di surfcasting, vale a dire il “lancio sull’onda”: si tratta della pesca dalla terraferma tramite lunghe canne. Qui questo sport, specialmente dopo il tramonto, offre veramente tante soddisfazioni poiché il golfo su cui Galeria si affaccia è ricco di fauna ittica, in particolare saraghi, orate e razze.

I dintorni di Galeria

Quando, invece, il pesce proprio non vuole abboccare, si consiglia caldamente un viaggio alla scoperta di tutti gli altri siti naturali collocati nei dintorni: tra questi si evidenzino sicuramente Punta di Ciuttone, Passo di Campo Orbo, Monte Martino, Punta Rossa e Baia di Crovani. Per gli amanti dello snorkeling, vedere il mare di Galeria e le sue spiagge deserte corrisponde ad ammirare un paradiso i cui fondali ritengono angoli da esplorare e tante varietà di pesci da inseguire così da contemplarne l’armonia dei colori e la lucentezza dei loro manti squamosi, esaltati dalla limpidezza di un’acqua molto pulita, risparmiata dall’inquinamento e dal tumulto fragoroso dei massivi flussi turistici.

Come arrivare a Galeria

La costa ovest dell’Alta Corsica è fra le meglio servite dell’isola a livello stradale. Scordatevi autostrade comode e a scorrimento veloce: la zona è percorsa da vie provinciali comunque sufficienti a raggiungere con scioltezza le mete scelte. A Galeria è possibile arrivare percorrendo la D351, molto lunga ma ricca di segnaletiche e indicazioni a prova di turista.

  •  

News più lette

close