Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Vendome

Vendome (Francia), visita alla cittą sul fiume Loir

Pagina 1/2

Pare incredibile come una località tanto piccola – conta infatti meno di trentamila abitanti – possa ospitare un numero così grande di luoghi d'interesse per i suoi visitatori. A dire il vero, se si considera la sua posizione geografica, nel dipartimento francese di Loir-et-Cher, dunque nella zona della Valle della Loira, diventa certamente più facile comprendere come qui nei secoli scorsi la Storia abbia lasciato tracce indelebili.

Il nome Vendôme deriva dal termine gallo-romano Vendocinum, traducibile con il concetto di “montagna bianca”, in riferimento alla falesia che domina il territorio nel quale sorge la cittadina.

È ovviamente la Loira ed i suoi rami (il paese sorge sul fiume Loir, un “braccio” della più famosa Loira) ad avere favorito fin dall'antichità l'insediamento umano nella regione, ma è solo a partire dal VI secolo d.C. che si hanno informazioni certe sull'esistenza di Vendome. Ancora oggi, sono visibili edifici costruiti in epoca medievale, segno evidente di una grande importanza strategica della località, ma è soprattutto nel periodo delle Guerre di Religione, nel XVI secolo, che Vendôme si trova nel mezzo delle contese tra le diverse fazioni.

La seconda metà del XX secolo ha visto il paese rinascere dopo le distruzione causata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, ed oggi si presenta come un'interessante meta turistica visitata ogni anno da migliaia di visitatori.

L'edificio più famoso è senza dubbio l'Abbazia della Trinità (Ancienne abbaye de la Trinité), con il suo campanile romanico alto ottanta metri, una facciata gotica ed una cappella che ospita una delle più antiche vetrate di tutta la Francia, risalente all'anno 1140. L'abbazia fu costruita inizialmente nell'XI secolo, tuttavia di quella struttura attualmente rimangono soltanto alcuni muri, mentre il resto dell'edificio fu ricostruito ripetutamente a partire dal XIII secolo. Il complesso comprende inoltre l'edificio del chiostro, che ospita un museo dedicato alla storia locale.
Anticamente l'abbazia ospitava oltre cento monaci ed a causa dei suoi legami diretti con Roma mantenne la propria indipendenza fino alla Rivoluzione Francese.

L'ingresso alla città avviene ancora oggi dalla splendida Porta di St.George, che sorge sulla riva del fiume Loir ed è fiancheggiata da due torri. La struttura risale al XIV secolo, ma le sue decorazioni ed il ponte sono di epoca rinascimentale, dovuti alla volontà di Maria di Lussemburgo, duchessa di Vendôme agli inizi del XVI secolo. L'altra porta cittadina è quella conosciuta con il nome di “Porte d'eau”, costruita sul corso del fiume, che servì durante il Medioevo per regolare la distribuzione d'acqua ai mulini della città.

Nella bella Place San Martin si trova la statua del maresciallo Rochambeau, che comandò le truppe francesi a fianco dei soldati americani nella loro lotta per l'indipendenza nel 1781, accompagnato dal marchese di Lafayette, ma sulla piazza si erge soprattutto la Tour Saint-Martin, campanile dell'omonima chiesa; esso è stato ricostruito nel XIX secolo ed ospita un carrillon cinquecentesco.

In paese sono visibili anche le vestigia di un castello, utilizzato tra l'XI ed il XVII secolo e dell'adiacente collegiale di St.Georges, testimoni del potere della famiglia Bourbon-Vendôme che salì al trono di Francia con Enrico V, ma anche la struttura dell'antica Tour de l'Islette, torre di difesa che sorgeva lungo le mura, accanto alla quale si trova oggi il Jardin Public sulle rive del fiume.
... Pagina 2/2 ... Non finiscono tuttavia qui le meraviglie di Vendôme: si possono infatti visitare anche il seicentesco Hôtel de Ville (il municipio), l'antico Couvent des Cordeliers risalente al XIII secolo o lo splendido Hôtel du Saillant, residenza quattrocentesca dove si trova oggi l'Ufficio Turistico.

In generale il visitatori che giungono in paese sono attratti dalla bellezza degli edifici che costituiscono il patrimonio storico di Vendôme, ma anche dalla tranquillità di un luogo che ha saputo conservarsi ed evitare il turismo di massa; per rilassarsi, nei mesi estivi, è inltre possibile organizzare gite in barca lungo il fiume al prezzo di 5 euro a testa.

Il Clima di Vendome è quello tipico della Francia centro-occidentale, che risente del respiro dell'Oceano Atlantico, con qualche tratto blando di continentalità. Le piogge sono distribuite lungo tutto il corso dell'anno, con un'estate leggermente più secca e le piogge più intense tra l'inverno e la primavera. Le temperature sono gradevoli da giugno a settembre, con massime comprese tra i 22 e 25°C, mentre in inverno le minime scendono a valori di 1 o 2°C, arrivando talvolta anche qualche grado sotto lo zero.

Vendôme si trova 35 km a nordovest di Bois, nella regione Centre; è facilmente raggiungibile in treno da Parigi con il TGV (stazione di Montparnasse) in 40 minuti, o appena 20 minuti per chi parte da Tours. Una volta giunti a destinazione, una navetta gratuita accompagna i passeggeri in centro.
In auto esistono diverse soluzioni per raggiungere la città a seconda della vostra provenienza, ma in generale ricordiamo che le autostrade A10 ed A11 si trovano a meno di 30 km di distanza.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito internet ufficiale (in francese):
www.vendome-tourisme.fr/




loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close