Cerca Hotel al miglior prezzo

Dessau-Ro▀lau, visita alle due cittÓ della Germania ora unite

Dal punto di vista amministrativo Dessau è stata unita a Roßlau nel 2007, ma molti continuano a riferirsi alla prima città in maniera autonoma, ricordandone la bellezza, l’importanza storica e soprattutto la presenza della sede del Bauhaus, celebre scuola d’arte e di architettura. Popolata da quasi 90 mila abitanti, incastonata nel Land tedesco della Sassonia-Anhalt, Dessau occupa il cuore di un ampio paesaggio fluviale lungo le rive del Mulde. Città di residenza imperiale per lungo tempo, oggi continua ad essere uno scrigno ricolmo di testimonianze preziose, che vanno dai palazzi signorili alle chiese, passando per i monumenti e le bellezze naturalistiche nelle immediate vicinanze.

Poco fuori dal centro si estende un graziosa oasi di verde: è il giardino all’inglese di Luisium, dominato dall’omonimo, imponente castello. Arte del giardinaggio e raffinata architettura si fondono in questo insieme fiabesco, generando uno scenario dal fascino irresistibile: si respira un’aria particolare tra i fiori e gli alberi del polmone verde, intimo e raccolto, che il principe Fanz aveva dedicato alla compagna Luisa. Qua e là, tra le piante e i sentieri che vi si snodano intorno, sorgono piccole costruzioni d’ispirazione neoclassica e neogotica.

Un secondo importante castello (Wasserburg Roßlau) si trova nella parte di città che apparteneva a Roßlau: si tratta di una costruzione medievale, originaria del 12° secolo, ma rimaneggiata im più occasionei fino alla definitiva ricostruzione all'inizio del 19° secolo. In estate gli spazi all'aperto son outilizzati per eventi, mentre durante l'Avvento qui si svloge un importante Mercatino di Natale. Rosslau ha altre due attrattive turistiche: il Villaggio Europeo (Europa Dorf), con varie architetture europee, ed il suo antico frantoio, Öhlmühle.

Le meraviglie paesaggistiche di Dessau continuano nei giardini reali di Dessau-Wörlitz, tra i più importanti e famosi d’Europa. Voluti dal Principe Leopold III e commissionati a Friedrich Franz, dovevano rappresentare l’unione inscindibile di utile e dilettevole, offrendo un luogo ameno e confortevole allo stesso tempo. L’ambiente, ampio ben 145 kmq, comprende sette edifici e parchi diversi.

Splendida anche l’isola rocciosa di Stein, con le sue grotte e i suoi percorsi, il suo vulcano artificiale che si ispira al Vesuvio – l’unico in Europa – e la neoclassica Villa Hamilton: questo scorcio grazioso, simile a un dipinto, vuole rappresentare uno spaccato di paesaggio italiano, in base ai racconti che il Principe Franz ne fece dopo aver esplorato lo stivale. Di tanto in tanto i turisti hanno il privilegio di assistere all’eruzione del vulcano artificiale.

Ma la vera perla di Dessau è la scuola d’arte Bauhaus, patrimonio culturale dell’umanità dell’UNESCO, che dagli anni Venti del Novecento ha inaugurato e portato avanti la concezione d’avanguardia. A dirigere questo movimento innovativo fu Walter Gropius, che nel XX secolo fu iniziatore del design creativo e dell’architettura moderna, e gli attori principali della scuola furono artisti di prestigio quali Klee, Kandinsky e Feininger. Oggi l’edificio può considerarsi una casa, una scuola, un museo e al contempo uno spazio di ricerca estremamente vivo, che forma un complesso unico con le case dei professori, le Meisterhäuser.

Un altro oggetto di richiamo culturale è il teatro dell’Anhalt, l’Anhaltisches Theater, che da sempre lascia spazio a forme d’arte variegate come l’opera, la danza, la recitazione pura e il musical, ma anche agli spettacoli dell’orchestra filarmonica locale. Il teatro è un ambiente enorme, con un palcoscenico che raggiunge i 1450 mq e oltre 1100 posti nella sala centrale, più altri nel foyer e nella sala adibita al cinema.

Oltre ai magnifici giardini di Wörlitz (Woerlitzer Park), nelle vicinanze di Dessau si sviluppano due spazi naturalistici meravigliosi, che faranno la gioia degli amanti delle passeggiate. Da vedere la riserva dell’Elba Centrale, caratterizzata da una natura selvaggia, dichiarata patrimonio mondiale dall’UNESCO; così come il Parco Naturale della Brughiera di Düben, che si estende per 1000 kmq tra i fiumi Mulde e Elba. Brughiere e colline dolci, che sembrano disegnate, accolgono un’infinità di paesaggi diversi e di diverse specie animali e vegetali.

Ad animare la vita di Dessau nell’arco dell’anno ci sono tantissimi eventi culturali, all’insegna del divertimento e della tradizione. In agosto si svolge la Festa dei Colori del Bauhaus, che ha origine negli anni Venti del Novecento e intende riproporre la vivacità artistica e culturale dei quei tempi, tra musiche, balli, banchetti e mostre d’arte. Nel mese di settembre si ripete di anno in anno la corsa cittadina internazionale di Dessau, con circa 1500 partecipanti complessivi nelle varie categorie, compresi atleti professionisti provenienti da tutto il mondo. Nello stesso mese si festeggia anche la Giornata del Regno dei Giardini (Gartenreichtag), che coinvolge tutti i castelli e i giardini della città.

Il clima di Dessau-Roßlau è sempre frizzante, con inverni suggestivi e spesso nevosi e estati fresche, perfette per passeggiare lungo le vie cittadine e negli immensi parchi della regione. I valori medi di gennaio, il mese più freddo, variano tra una minima di -3°C e una massima di 2°C, mentre in agosto, il mese più caldo, vanno da una minima di 12°C a una massima di 22°C. Le precipitazioni si presentano mediamente tra i 9 e i 12 giorni mensili, in particolare nel periodo invernale.

Per raggiungere Dessau-Roßlau si può contare sugli aeroporti di Lipsia, a 66 km di distanza, e Berlino, a 131 km, oppure sulla stazione ferroviaria della città. Per chi sceglie l’automobile Dessau è servita dall’autostrada A9.
  •  

 Pubblicato da - 15 Ottobre 2012 - ę Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close