Cerca Hotel al miglior prezzo

Isla de la Juventud (Gioventý) immersioni nel mare di Cuba

Isla de la Juventud, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Situata a circa 100 km dalla provincia de L'Avana, sul Mar dei Caraibi, a sud-est di Cuba, e separata da essa dal Golfo Batabanó, si trova Isla de la Juventud (Isola della Gioventù) la più estesa della regione con una superficie di 2200 mq² quadrati. Per più di tre secoli fu un importante luogo di ancoraggio per pirati e corsari che vagavano nel Mar dei Caraibi, ora uno dei luoghi turistici più promettenti della nazione cubana..

Questa isola fu scoperta da Cristoforo Colombo nel suo secondo viaggio a Cuba. Da allora in poi ha ricevuto molti nomi. La Evangelista (L'evangelista), Isla del Tesoro (Treasure Island), ma anche Isla de las Cotorras (Isola dei pappagalli), sono stati alcuni dei suoi nomi del passato. Sui primi del XIX secolo, la Spagna decise di colonizzarla, e fu fondata la colonia Reina Amalia (Regina Amalia). La sua capitale, Nueva Gerona, è stata istituita il 17 dicembre 1830. Successivamente è stata chiamata Isola dei Pini fino al 1975, quando fu battezzata con il nome attuale di Isla de la Juventud (Isola della Gioventù) a causa delle migliaia di giovani che vi avevano studiato durante il periodo rivoluzionario.

Per arrivare alla Isla de la Juventud si può volare velocemente sull'aeroporto internazionale situato a sud di Nueva Gerona (aeroporto Rafael Cabrera) oppure utilizzando i traghetti e le barche veloci in partenza dal porto di Surgidero de Batabanó che dista un centinaio di chilometri a nord di Nueva Gerona.

Il periodo migliore per visitare la Isla de la Juventud corrisponde alla stagione più secca, quella compresa tra dicembre e maggio. In questo periodo le temperature si mantengono mediamente sui 26-28 gradi centigradi, con cieli sereni, anche se qualche rovescio tropicale è sempre possibile. Da giugno in poi le temperature aumentano, ma anche l'umidità e l'afa, ed anche l'attività temporalesca che raggiunge il suo apice nei mesi di settembre ed ottobre. Questa corrisponde anche alla stagione degli uragani e delle tempeste tropicali, ma è anche il periodo migliore per ammirare gli struggenti tramonti colorati dei Caraibi.

Cosa fare e vedere all'Isla de la Juventud? L'Isola della Gioventù ha diverse attrazioni turistiche, anche se la più nota è, senza dubbio, "El Colony" un centro immersioni internazionale; situato nella zona del Parco Nazionale "Punta Francés", sede di eventi internazionali di fotografia subacquea, Photosub, che qui richiama migliaia di divers alla ricerca della eccellente qualità dei suoi fondali marini.

La grotta di Punta del Este, considerata dagli esperti come una sorta di Cappella Sistina dell'arte rupestre, conserva sulle sue pareti più di duecento dipinti aborigeni, ed è un luogo molto interessante per chi trascorre una vacanza su questa isola.
Sul lato nord-est, con accattivanti tratti di sabbia nera, la spiaggia di Bibijagua è un luogo di grande interesse. Non lontano dalla spiaggia i visitatori troveranno due importanti musei: il Presidio Modelo un penitenziario particolare dove il leader della Rivoluzione, Fidel Castro, fu incarcerato, e la fattoria El Abra, dichiarato Monumento Nazionale, che è stata molto legata alla vita di José Martí.

Lungo la costa immacolata della Isla de la Juventud si possono trovare varie opportunità di praticare la fotografia subacquea, la pesca, e fare immersioni nei 30 e più siti divng; si possono trovare tour per l'osservazione degli uccelli e per visitare le sue grandi paludi di mangrovie, o escursioni per il vicino Cayo Iguana, Cayo Rico o Cayo Rosario, tutti luoghi eccellenti. Una curiosità, il ritmo contagioso del Sucu-Sucu (ora celebrato a Cayo Largo) è originale di questa terra.
  •  

News più lette

close