Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle dela Spagna

Pagina 1/2

Questo è il periodo giusto per scegliere la meta delle vacanze estive, e se siete propensi per una meta all'insegna del bel mare, dove rilassarsi su spiagge immacolate o fare baldoria fino a tarda notte, eccovi una guida per aiutarvi alla scoperta delle gemme delle coste spagnole in base al vostro format vacanziero.

Tamariu, Costa Brava: il top per le famiglie o le giovani coppie
Questa caletta silenziosa, con acque turchesi poco profonde, in cui il tempo pare essersi fermato, si nasconde tra Palafrugel e Begur a 90 km circa dal confine francese. Gli amanti dei pub esclusivi, della musica ad alto volume e delle feste chiassose saranno molto delusi: questo piccolo villaggio di pescatori è ancora tranquillo come in passato, con una manciata di alberghi dal sapore familiare e trattorie genuine, affacciate sul lungomare. La cornice è verdeggiante, fatta di promontori boscosi, e gli unici comfort sono rappresentati dai lettini a noleggio, le barche a vela, qualche pedalò e alcune canoe con cui solcare le splendide acque di Tamariu.

Es Trenc, Maiorca: tutta la potenza delle onde
A breve distanza dall’affollata Cala d’Or vi attende un’autentica oasi incontaminata: è la spiaggia di Es Trenc, a Campos, la sola in tutta l’isola di Maiorca in cui il turismo non ha preso piede in maniera consistente, poiché si tratta di una zona umida protetta. Ma attenzione: è anche l’angolo più ventoso della zona, adorato dai surfisti e dagli amanti delle onde impossibili. E a fine giornata, dopo tanta fatica fisica, non c’è niente di meglio del relax sulle dune, all’ombra dei boschi di tamarindo, sorseggiando una bevanda fresca acquistata all’unico bar-caffetteria di Es Trenc, in cui si noleggiano anche i lettini.

Playa de Mazagon, Huelva: il paradiso della tintarella
La Costa de la Luz – lo suggerisce anche il nome – gode di 3 mila ore di sole all’anno, ed è decisamente il posto giusto per chi non rinuncia a una tintarella impeccabile. Sabbia finissima e candida e mare calmo, cristallino come aria di montagna, completano l’idillio di questo gioiello dorato. Playa de Mazagon, a sud della provincia tra Huelva e Matalascanas, si estende per una manciata di chilometri, è orlata dagli scogli e da una fresca pineta e comprende una zona per naturisti. Gli amanti del birdwatching non possono farsela scappare: a due passi dalla spiaggia si estende il Parco Nazionale Doñana, che un tempo era una riserva di caccia dei re spagnoli e ora è una delle zone umide europee protette più importanti.

Benicassim, Costa Azahar: perfetta per chi ama la musica
Eccoci nel regno della musica per eccellenza, dove ogni anno si svolge il FIB Heineken festival. Anche quest’anno Benicassim, dal 16 al 19 luglio, ospiterà artisti di fama internazionale come gli Oasis, i Kings of Leon e The Killers… e pensare che in passato era una roccaforte di pirati, splendidamente affacciata sulle sfumature turchesi del Mediterraneo. Oggi come allora, aldilà degli spettacoli musicali, è una delle perle più preziose della incontaminata Costa dell’Azahar, nei pressi di Valencia.
Chi vuole acquistare i biglietti si affretti: li trova sul sito www.tickets.fiberfib.com.

Cala Ilenya, Ibiza: un piccolo paradiso per famiglie
Chi l’avrebbe mai detto che anche a Ibiza, il regno incontrastato delle feste e delle nottate in discoteca, potesse esserci una spiaggia ampia e confortevole, perfetta per gli amanti della tranquillità e del nuoto sicuro, magari con una carovana di bambini al seguito? Eppure Cala Llenya è proprio così, ospitale e pacata, con un fondale roccioso ideale per lo snorkeling. Molto amata anche dalla gente del posto, la spiaggia è costeggiata da un’ampia pineta: qui, all’ombra fresca degli alberi secolari, si possono fare passeggiate rilassanti oppure ci si può concedere una ghiotta grigliata di pesce.

... Pagina 2/2 ...Concha, San Sebastian: ottima per chi ama l’eleganza della città
Ritenuta da molti la più bella spiaggia cittadina della Spagna, nonché una delle migliori d’Europa, la Concha è uno scenario sofisticato e accogliente, a una ventina di chilometri dal confine francese, popolato da personaggi eleganti e costellato di locali esclusivi. Estremamente popolare tra i turisti spagnoli e francesi, è una delle tre spiagge urbane del Golfo di Biscaglia, e non prevede soltanto passatempi lussuosi: una passeggiata sul bel lungomare non costa nulla, un pranzo a base di pintxos (il corrispettivo locale delle tapas) è gustoso ed economico, e per assaporare un panorama incantevole basta salire in cima al Monte Igueldo, ad ovest della spiaggia. Un po’ più cara la vita sulla battigia, dove noleggiare ombrellone e sedia a sdraio costa circa 15 euro. Soltanto le docce – almeno quelle – sono gratuite.

La Barrosa, Cadice: la migliore per i bambini di ogni età
Eletta più volte come miglior spiaggia spagnola dagli spagnoli stessi, La Barrosa a Chiclana de la Frontera ha una sabbia fine e chiara che luccica per più di cinque chilometri. Insignita di una bandiera blu dell’UE per le acque pulite e la cura della spiaggia, è attentamente sorvegliata dai bagnini da giugno a settembre e si rivela perfetta per le famiglie con bambini di ogni età. Anche gli adolescenti si divertiranno, passeggiando sul lungomare in cui si susseguono i locali di tapas: questo è l’angolo più affollato della spiaggia, ma sul fronte opposto si respirano atmosfere tranquille, tra le morbide dune di sabbia e i castelli di sabbia dei bambini.

Genoveses, Almeria: insuperabile in pace e tranquillità
Un cestino da picnic, ben guarnito di panini e di bibite, è un bagaglio indispensabile per chi si dirige alla spiaggia di Genoveses, ex covo di pirati, tuttora sprovvisto di bar e ristoranti. Dimenticate i suoni irritanti e i vicini di ombrellone chiassosi: questo è un vero e proprio nido segreto per gli spagnoli, che lo scelgono come punto di fuga dal turismo di massa, raggiungibile mediante un piccolo sentiero che parte dal suggestivo villaggio di San José. Inclusa nel parco naturale di Cabo de Gata-Níjar, la caletta alla fine di autunno ospita migliaia di fenicotteri.

El Cotillo, Fuerteventura: la preferita dagli spagnoli
La gente del posto non ha dubbi: Fuerteventura ha le migliori spiagge delle Canarie, e la regina assoluta è quella situata a sud del villaggio di pescatori di El Cotillo. Non si può dire che sia perfetta per le famiglie e per le nuotate in tutta sicurezza, ma di certo è imbattibile per fare lunghe passeggiate con la brezza tra i capelli nelle calde serate spagnole, oppure per starsene semplicemente sdraiati al sole senza essere disturbati da nessuno. Divisa tra sabbia e scogli, la spiaggia è costellata di piccole lagune in cui i ragazzi, con reti da pesca e secchielli, possono sperimentare la cattura dei pesciolini.

Playa de Illetas, Formentera: il nido d’amore per eccellenza
L’isola più piccola delle Baleari è anche la più ricca di spiagge incantevoli. Siamo a Formentera, nella punta settentrionale dell’isola, dove la Playa de llletes si affaccia sul mare verso l’isoletta di Espalmador. Di giorno la zona brulica di escursionisti venuti in traghetto da Ibiza, pronti a tuffarsi in un mare cristallino per poi ristorarsi con una buona zuppa di aragosta. Ma quando il traghetto torna verso Ibiza e la spiaggetta si libera potete godervi un autentico paradiso di sabbia bianca. Dimenticate l’auto: qui l’ideale è pedalare o spostarsi a piedi, assaporando una natura incontaminata, senza rinunciare a qualche piccola comodità, come lettini, ombrelloni e bibite fresche.

Fonte: Mirror

 Pubblicato da il 21/04/2011 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close