Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle della Francia e della Corsica, secondo il Times

Pagina 1/2

Con 3 diversi mari a disposizione la Francia ha un'ampia scelta di spiagge da offrire al turista, con località glamour e decisamente affollate e luoghi in cui trascorrere una vacanza in perfetta solitudine. Ecco per voi una scelta delle spiagge migliori che si possono raggiungere sulle coste francesi:

In Bretagna: la Plage Conguel
Presso la punta meridionale della penisola di Quiberon, lontano dalla folle di turisti che assediano in estate la Bretagna, si trova Plage Conguel, una collana di sabbia dorata che circonda un promontorio roccioso che un giorno, come la stessa Quiberon, dovrà soccombere alle acque e trasformarsi in un'isola. Con un lato rivolto verso le onde dell'Atlantico e gli altri che si affacciano al riparo della baia di Quiberon , si può scegliere tra varie spiagge, e con l'alta marea la spiaggia si trasforma in una serie di calette rocciose formato famiglia, con vista sull'isola di Belle-Ile. E' considerata una delle migliori sabbie per i costruttori di castelli

Nei pressi dei Pirenei: Lac de Mondély
In alternativa ai bagni in mare la Francia può offrire varie mete balneari intorno ai suoi laghi. Meno conosciuto ma non per questo meno interessante per le sue spiagge sabbiose è il superbo e appartato lago di Lac de Mondély. Si può camminare attorno ad esso in una o due ore su di un percorso suggestivo, immerso nella natura con concerto di grilli e cicale, sventolante di farfalle, e poi attraversarlo a nuoto in 10 minuti, godendo delle correnti calde e fresche che si susseguono in modo imprevedibile. E poi dopo il bagno quella sensazione di pelle fresca e morbida, rispetto al sale appiccicoso del mare sono un vero valore aggiunto. E' quindi una meta ideale per gli appassionati della natura, per chi odia le folle e per i bambini grazie alle acque calde e poco profonde.

In Linguadoca-Rossiglione: la baia di Collioure
Così seducente e minuscola, la ciottolosa Collioure con la sua piccola baia rocciosa, sembra che sia riuscita a guarire il pittore Matisse che venne qui nel 1905: il suo schema di colori, da allora, non fu più lo stesso. Ora il suo centro è fitto di gallerie d'arte chic che vendono e bisogna muoversi con cautela tra gli espositori di cartoline che riempiono i vicoli della cittadina costiera. Da evitare agosto, quando Collioure è assalito dai francesi, mentre giugno e settembre sono più tranquille, ed è ancora caldo. Una località di classe, con ristoranti di pesce sulle colline che dominano la baia, e gli alberghi sul lungomare di piccole dimensioni con le scale a scendere direttamente nelle limpide acque del mare. Una vera località d'Elite.

... Pagina 2/2 ...In Provenza: la spiaggia Piemanson, Camargue
La strada per Piemanson serpeggia attraverso paludi, intorno a lagune e saline , e sembra davvero isolata ai margini del mondo conosciuto. In estate però una folla strana e variopinta la percorre: viaggiatori e artisti di strada, famiglie francesi che lavorano, naturisti e persone dalle varie esigenze arrivano ma senza cercare gli hotel a mezza pensione. Prima delle dune, le sabbie brulicano di camper, roulotte e baracche costruite in quattro e quattr'otto. E 'un incrocio tra un festival rock e il campo da vacanze da frontiera finale, il tutto sminuito dalla vastità degli elementi. La brezza della libertà soffia i barbecue le preoccupazioni riguardo la legalità di questi insediamenti. C'è da dire che le autorità stanno minacciando di cancellare qualsiasi campeggio selvaggio a partire dal 2011, nell'interesse della salvaguardia ambientale. La spiaggia resterà selvaggiamente grandiose, ma questo potrebbe essere il vostro ultimo anno per le vacanze al mare più libere in Europa.

Costa Azzurra: Plage de Notre Dame, presso la Ile de Porquerolles
Se la Costa Azzurra non via attira per il suo troppo cemento, dovrete ricredervi. Davanti a Hyeres vi aspetta il fascino della spiaggia di Notre Dame, sulla bella isola d Ile de Porquerolles a circa 20 minuti di traghetto. La spiaggia fa un arco più o meno perfetto di circa un chilometro e mezzo. Alberi di pino scendono le rocce fino a fermarsi a bordo della sabbia fine. Non c'è né bar sulla spiaggia, né una costruzione e se si vuole bere una birra o incontrare gente, il primo villaggio é a circa 3 km a piedi. Le acque trasparenti e cristalline vi faranno dimenticare i disagi di un posto così isolato.

Corsica: la mitica spiaggia della Palombaggia
Uno spot TV per questa spiaggia potrebbe recitare: "Esiste il bello, poi c'è il bello della Palombaggia". Non è una semplice battuta: l'acqua di questo luogo può mettere in secondo piano le stesse isole Seychelles. E poi il tutto rimane incorniciato da pinete che sfiorano le sabbie bianchissime, trapuntate di massi di granito lisci ed eleganti. Come per qualsiasi altro paradiso francese, agosto è da ritenere off-limits ed è meglio andare in tarda estate, quando le acque intorno alla Corsica sono ancora molto calde. D'obbligo prendere la vostra macchina fotografica: se si evita di includere i bar francesi sullo sfondo, gli amici potrebbero pensare che vi siete recati alle Maldive per le vostre vacanze...

Fonte: Timesonline

 Pubblicato da il 20/01/2010 - 8.138 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close