Cerca Hotel al miglior prezzo

Donnavventura 2008: ad un mese dalla partenza, l'arrivo in Amazzonia

Pagina 1/2

E’ trascorso poco più di un mese da quando il Team Donnavventura 2008 ha preso il volo per il Brasile e nonostante la frenesia e l’intensità delle giornate vissute da reporter di viaggio, i primi quaranta giorni del Grand Raid do Brazil, Amazonas Jamaica & Caribe hanno regalato alle ragazze le emozioni di una vita intera.

Alice, Barbara, Claudia, Ilaria Ce, Marta e Shirley, hanno viaggiato con un volo TAP fino a Sao Paulo e dal prestigioso Centro Daslu di Sao Paulo hanno dato il via alla Spedizione che celebra i 20 anni di Avventura tutta al femminile. La missione? Portare a casa uno scorcio di Sud America, rievocare le suggestioni vissute attraverso parole e immagini, tornare a casa, dopo più di cento giorni di esplorazione e riabbracciare i propri affetti e la propria vita consapevoli che qualcosa è cambiato.

Il Team di sole ragazze ha ritirato a San Paolo i Mitsubishi L200, i mitici pick-up rossi (3200 di cilindrata e 163 cavalli) e il 31 luglio, dopo gli allestimenti, la carovana di Donnavventura è partita ufficialmente.

La prima grande tappa è stata Rio de Janeiro, con la salita al Corcovado. La vista della statua del Cristo Redentore ha dato energia all’equipaggio e il Pan di Zucchero avvolto dalla nebbia insieme alle lunghe spiagge bianche di Ipanema e Copacabana hanno ispirato i racconti delle neo-reporter, che hanno cercato di descrivere il paesaggio e la storia di quei luoghi trasmettendo tutte le emozioni possibili.
Alice: “Crhyst the Redemerer che ti guarda dall’alto del Corcovado e le famose spiagge di Copacabana e Ipanema tolgono il fiato.”

Lasciato l’Oceano Atlantico la carovana si è diretta verso nord per risalire verso le montagne della Chapada Diamantina e successivamente alla scoperta di Salvador de Bahia un “gioiello” di sabbia bianca e dal sapore inconfondibilmente brasiliano.
Barbara: “si affronta ogni nuova giornata con una gioia quasi primitiva. Quella dei bambini che si entusiasmano e restano a bocca aperta di fronte alle cose nuove. Qui è così. Tutto è assolutamente nuovo. Inatteso. Imprevedibile.“

Il team ha poi virato a nord fino ad Olinda, nei pressi di Recife e da qui, ha risalito la costa guidando lungo i litorali della fascia costiera, superando dune candide come il latte. A bordo di piccole zattere ha attraversato le foci dei numerosi fiumi che si gettano nell’ Oceano Atlantico: Canoa Quebrada, Jericoacoara, Camocin, Caburè, questi i luoghi attraversati che fanno sognare i viaggiatori più estremi.
Claudia: “Dopo tre settimane di viaggio mi sto davvero rendendo conto di essere una piccola Donnavventura che ogni giorno cerca di dare il meglio per dimostrare di meritarsi quel nome sulla portiera del “mio” L200.”
... Pagina 2/2 ...
Le avventurose reporter di viaggio si sono poi lanciate alla scoperta di Barrerinhas e del Maranhao con i suoi Lencoise, lenzuola di sabbia bianca tra le quali si aprono, quasi magicamente, decine e decine di lagune di acqua cristallina.
Marta: “finchè non ti trovi lì a vedere con i tuoi di occhi non puoi nemmeno immaginare di cosa stiano parlando realmente. Superata l’ultima salita del tragitto che collega il mondo esterno a questo luogo di espressione della perfezione naturale, i sensi si paralizzano per perdersi nella pura contemplazione. Nessun suono se non quello del vento, nessun pensiero ed un unico desiderio che quell’attimo duri per sempre.”

Le ragazze hanno poi raggiunto Sao Luis, capitale del Maranhao e la sua zona pedonale, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.
Shirley: “Sembra di essere dentro a uno dei più meravigliosi sogni, dal quale non ci si vorrebbe mai svegliare. Immersa in tutto ciò mi sono ritrovata a esprimere un desiderio nell’assoluto silenzio.”

La Spedizione, arrivata a Belem, ha imbarcato i pick-up su un traghetto direzione Manaus.

Dopo aver visitato il "Mercato do Ver o Peso" le ragazze sono volate a Santareme l’avventura continuerà in piena Amazzonia, alla ricerca degli Indios…
Ilaria : “Tra pochi giorni entreremo in Amazzonia, è la parte del viaggio che stavo aspettando con più ansia, risaliremo il Rio delle Amazzoni fino a Manaus navigando per circa una settimana tra le mangrovie della jungla.”

Fonte testo e foto: Sito ufficiale Donnavventura

 Pubblicato da il 16/09/2008 - 2.687 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close