Cerca Hotel al miglior prezzo

A Marrakech per la 3° edizione di AiM - Biennale Internazione d'Arte

Pagina 1/2

Marrakech si appresta ad ospitare la terza edizione di AiM, International Biennale, primo festival trilingue del Nord Africa (inglese, francese, arabo). La manifestazione multiculturale e multietnica è giunta alla sua terza edizione ed offre una combinazione di innovazione artistica declinata nelle arti visive, nella letteratura, nel cinema e un confronto diretto con gli artisti presenti alla rassegna. Questa sua natura moderna e coinvolgente permette alla rassegna di affermarsi nel panorama artistico internazionale, candidando Marrakech a nuova destinazione dell’avanguardia artistica al pari di Venezia, Edimburgo e Miami.
Per cinque giorni la città di Marrakech diventerà l’ombelico culturale del Nord Africa. Sarà animata da dibattiti, letture, proiezioni e spettacoli, con un ambizioso programma che darà spazio ai giovani artisti ospiti della Biennale provenienti da tutto il mondo.

Il principale appuntamento della cinque giorni d’innovazione artistica è “A proposal for articulating works and places” curata da Abdellah Karroum (critico d’arte e curatore indipendente tra Parigi e Rabat). Si tratta di una mostra molto particolare poiché i gli artisti coinvolti saranno invitati a vivere i luoghi della città e reinterpretarli trasformandoli da luoghi di esposizione a spazi di sperimentazione visiva. La mostra sarà ospitata in posti differenti: presso il Palais Bahia, al Royal Theatre ed in punti sia pubblici che privati della città. Tutte queste performance artistiche saranno documentate e accessibili da Radio22 (www.works-and-places.appartement22.com), che per l’occasione installerà il Radio Apartment 22 studio in Marrakech per l’avvio della manifestazione. Questa mostra sarà visibile a Marrakech fino al 19 gennaio 2010.

Il programma letterario della Biennale è organizzato da Simon Prosser, direttore di Hamish Hamilton & Penguin, Abdellah Taia, autore di “Salvation Army, an Arab Melancholy & My Morocco, e Alexandra Pringle, direttore di Bloomsbury Publishing. La direzione del programma cinematografico di AiM (Arts in Marrakech) è stato realizzato, invece, in partnership con ESAV, Ecole Supérieure des Art Visuels (l’unica scuola di cinema e arti visive del Nord Africa) sotto la direzione di Vincent Melilli, Alan Yentob (direttore creativo di BBC) a Stuart Comer (curatore Film al Tate Modern).

Tra gli appuntamenti in calendario:
• Conversazioni di Julien Schnabel con Alan Yentob
• Simposio all’Ecole Supérieure des Arts Visuels , “Documentary film – a view of reality
or how filmmakers impose their realities?”
• Dibattito con il regista James Marsh seguito da uno screening del film 'Man On Wire',
vincitore del premio Oscar
• Proiezione al Royal Theatre: Isaac Julien illustrerà il suo film “Western Union: Small
... Pagina 2/2 ...Boats”
• Dibattito letterario con la partecipazione Ahdaf Soueif, Andrew O'Hagan, Abdellah Taia,
Sanaa El Aji & Barbara Trapido
• “Stories of Order & Disorder”, creato e diretto da Julien Fisera e Laurent Berger
• “Taverna Especial”, allo storico riad Kssour Agafay prodotto dalla Fondazione Sketch
Gallery
• “Tea Party” al Riad Magi, con musica, poesia e una mostra fotografica organizzata da
Maggie Perry

E’ possibile visualizzare il programma completo delle manifestazioni sul sito ufficiale.

Fonte: Ente Nazionale per il Turismo del Marocco
Ufficio Stampa D'Antona&Partners - Maria Abbatescianni
Visita Turismomarocco.it
 

 Pubblicato da il 13/11/2009 - 2.737 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close