Cerca Hotel al miglior prezzo

Crociera in veliero in Croazia: tra le isole e la costa della Damazia

La conformazione della costa dalmata, caratterizzata dalla presenza continua di golfi e di penisole che si protendono in mare, nonché da un numero incredibile di isole grandi e piccole, fanno di quella croata la costa di gran lunga più vivace e movimentata di tutto il Mediterraneo. Mancano le grandi spiagge di sabbia (qualcuna però c’è), ma l’acqua incredibilmente trasparente, i ricchi fondali che costituiscono un paradiso per gli appassionati sub, le mille baiette nascoste e ombreggiate da boschi d’alto fusto, gli scogli curiosamente erosi e le isole ricoperte dall’odorosa macchia mediterranea ne fanno da tempo una delle grandi mete del turismo balneare europeo. Una zona ideale quindi per essere esplorata anche dal mare, magari a bordo di un confortevole veliero, onde poter raggiungere gli innumerevoli tesori ambientali nascosti dietro ad ogni promontorio lungo i 5.740 chilometri di costa, oppure i graziosi villaggi di pescatori dall’indelebile impronta architettonica veneziana.

L’’operatore “Il Piccolo Tiglio” (tel. 0381. 72 098, www.ilpiccolotiglio.com), da 35 anni specialista per le vacanze balneari in Croazia e nelle altre nazioni dell’ex Iugoslavia, propone dal 23 aprile fino al 9 ottobre 2016 delle crociere di una settimana a bordo di moderni motovelieri a 2 o 3 alberi lunghi da 20 a 43 m e larghi da 6 a 8, dotati di tutte le attrezzature e i comfort indispensabili, che navigano tra le coste e le isole del Quarnaro e della Dalmazia con 4 diversi itinerari, dedicando ampio spazio sia al turismo che alle attività balneari.

Un primo percorso, dedicato alle isole istriane del Quarnaro e all’arcipelago zaratino, parte dal porto di Fiume/Rijeka e tocca le isole di Krk, la più vasta del golfo, Rab, chiamata l’isola dell’amore, il parco nazionale delle Kornati, Mali Losini, la prima isola turistica della Dalmazia dal clima mite e dalle folte pinete, e Cres con il suo bel borgo medievale.

Il secondo, dedicato alla Dalmazia settentrionale, parte da Zara/Zadar con i suoi monumenti romani e moderni, e tocca Sibenik con il suo bel centro medievale, il parco nazionale delle gole del Krka, l’isola di Brac, la maggiore della Croazia centrale, Spalato con l’imponente palazzo dell’imperatore Diocleziano (sito Unesco), Zlarin nota un tempo per i suoi fondali di corallo, l’arcipelago delle Kornati, dal 1980 parco nazionale marino formato da 140 tra isole e isolette in gran parte disabitate, e Dugi Otoz, l’isola lunga ricca di pecore e vigneti.

Il terzo itinerario, che si volge nella Dalmazia centro-meridionale, salpa da Trogir, detta la piccola Venezia per i suoi canali e i palazzi rinascimentali (sito Unesco), e tocca Brac, Korcula, bella cittadina medievale che avrebbe dato i natali a Marco Polo, Vis, la più lontana e sconosciuta della costa dalmata, e Hvar, la più lussureggiante e soleggiata ma anche una delle più eleganti, con locali chic e yacht da favola.

Infine il quarto, in partenza da Dubrovnik, importante città portuale e epicentro della cultura slava, si sviluppa tra le eccellenze della Dalmazia centrale e meridionale: Mljet, tra le più belle isole dell’Adriatico e parco nazionale per la ricca e peculiare vegetazione, la riviera di Makarska, mondana località balneare, Brac, Spalato, Hvar e Korkula.

Si tratta dei classici caicchi turchi in legno, belli e ampi, capaci di viaggiare sia a vela che a motore ma adagio, senza prestazioni sportive come può dare la più veloce, ma anche più piccola e scomoda, barca a vela. Una barca adatta per una coinvolgente e rilassante vacanza balneare sul mare e nel mare, a tempo pieno, per gli appassionati del mare totale. Le imbarcazioni si dividono in tre categorie, B, A e A+, a cui corrispondono diversi standard di comfort, e quindi anche di prezzo. Il tipo B è il più spartano, con cabine piccole a letti sovrapposti, oblò e lavabo, servizi in comune, aria condizionata solo in alcune cabine B+, ma ampio ponte solare e bar e ristorante coperti con aria condizionata. Nel tipo A il comfort aumenta, con maggior personale e servizio di standard alberghiero: cabine tutte con aria condizionata, porte e finestre, letti affiancati, servizi interni, ampi spazi comuni con ristorante coperto e all’aperto. Infine la categoria A+, motovelieri e yact di lusso di altissimo livello, con motoscafo e gommone, cambusa e cantina adeguate. Si pranza in mare e si cena a terra, nei tanti porticcioli dove si attracca per la notte. Una vera vacanza itinerante da sogno, ad esclusione di quanti odiano il pesce e di chi soffre il mal di mare.

Partenze ogni sabato o domenica, sistemazione in 9-16 cabine, quote da un minimo di 344 euro ad un massimo di 1.320 euro, a seconda dell’itinerario, del periodo, della tipologia e della sistemazione con mezza pensione. Tutti dispongono di salone con bar e ristorante, nonché di ampio ponte solare. Possibilità di parcheggio custodito per auto. L’operatore può provvedere alla prenotazione per passeggeri e veicoli dei traghetti da Ancona a Spalato, Zara e Hvar, da Bari a Dubrovnik e da Pescara a Hvar, i voli da Roma per Spalato, Zagabria e Dubrovnik, da Venezia a Dubrovnik, da Milano a Spalato, nonché in pullman da Torino via Trieste fino a Pag., a tariffe agevolate. Possibilità di associare le crociere a soggiorni balneari o a tour turistici, scegliendo tra le numerose offerte di alberghi, appartamenti e ville di ogni livello sparsi lungo tutta la costa, presenti sul catalogo “Croazia Mare” del Piccolo Tiglio, interamente visionabile sul sito www.ilpiccolotiglio.com. Informazioni a info@ilpiccolotiglio.com, prenotazioni nelle migliori agenzie.
  •  
close