Cerca Hotel al miglior prezzo

Lucerna e il Monte Rigi: un weekend sul lago tra arte, cioccolato e passeggiate

Il lago dei Quattro Cantoni è dominato dalle vette di tre enormi giganti, Monti Rigi, Pilatus o Stanserhorn; a solcarlo i 22 battelli della Vier Waldstättersee, di cui ben 5 ancora a vapore, a fare da corona incantevoli paesini e la maestosa città di Lucerna che, con i suoi 80 mila abitanti, è a buon diritto la porta d’ingresso principale per la Svizzera centrale.
Un weekend a Lucerna offre la possibilità di vivere l’atmosfera di una città dove la storia millenaria convive amabilmente con architetture moderne e uno spirito fresco e allegro; inoltre, chi pernotta in uno degli hotel della città ha diritto alla Visitor Card, con wifi free negli spazi aperti, pass gratuito su treni e bus cittadini, sconti e promozioni per musei e attrazioni locali.
Da Lucerna è possibile programmare diverse escursioni interessanti nei dintorni, il nostro suggerimento è di dedicare una giornata intera alla salita dal Monte Rigi a bordo della mitica ferrovia a cremagliera.

La ferrovia del Rigi: 150 anni e non sentirli


Nelle giornate di bel tempo dalla sua vetta la vista si allunga su ben 620 vette alpine e 13 laghi, un vero balcone panoramico a quota 1800 che si affaccia sul lago di Lucerna, di Zugo e dei Quattro Cantoni.
Da Lucerna i battelli partono in direzione Vitznau, davanti alla creatura progettata da Jean Nouvel, il KKL Centro Cultura e Congressi; poco meno di un’ora di navigazione e si arriva ai piedi della ferrovia a cremagliera che in trenta minuti scarsi ti porta in cima, all’altezza dell’hotel Kaltbad e della Mineralbad & Spa Rigi Kaltbad, la struttura termale progettata da Mario Botta.
Inaugurata nel 1871, quella del Monte Rigi è la prima ferrovia di montagna in Europa; i festeggiamenti per i 150 anni di storia prevedono un calendario ricco di eventi: la presentazione del materiale rotabile, il festival “Rigi, la regina delle montagne”, mentre da maggio a ottobre 2021 è in funzione anche la vecchia locomotiva a vapore n°7 sulla tratta Vitznau-Rigi.
La cima del Monte Rigi si guadagna anche da Arth-Goldau (circa 40 minuti), mentre da Weggis si prende la funivia che in dieci minuti raggiunge Rigi Kaltbad.

Una volta in quota non c’è che l’imbarazzo della scelta tra gli oltre 200 chilometri di itinerari ben segnalati, ideali per il trekking o dedicati esclusivamente alle mountain-bike. Per chi è in vena di una passeggiata tranquilla, da fare anche con bimbi al seguito – tanto più che per tutto il 2021 i ragazzi fino a 15 anni, accompagnati da un adulto, viaggiano gratis su otto delle nove ferrovie del Rigi –, suggeriamo il BlumenpFad, il sentiero fiorito, un percorso di 7,3 chilometri in discesa e poco impegnativo, che permette di andare alla scoperta di molte specie botaniche, segnalate da appositi cartelli con il nome in latino, dal geranio selvatico all’arnica montana.

Lucerna: tra ponti storici e sorprese di cioccolato


A misura d’uomo, ideale da scoprire a piedi, la città di Lucerna si riflette nelle acque del suo lago in un dialogo continuo che ne definisce anima e profilo. La stazione centrale, crocevia e interscambio di treni che tagliano il paese da parte a parte, si trova proprio di fianco a un elemento simbolo della modernità della città. Il KKL, Centro Cultura e Congressi, progettato dal famoso architetto francese Jean Nouvel, è l’esempio di come il design d’avanguardia si sia integrato perfettamente con il passato storico della città. La copertura a sbalzo, il rivestimento in rame e alluminio, una struttura che accoglie e si fonde con l’acqua del lago, rendono questo edificio ipnotico e suggestivo. Al suo interno si svolgono congressi ed eventi culturali unici, a partire dagli appuntamenti musicali ospitati nella Sala Concerti dall’acustica sorprendente.
Se ci si ferma davanti ai due specchi d’acqua davanti all’ingresso della Lucerne Hall, lo sguardo spazia sulla sponda opposta del lago, con lo storico Hotel Schweizerhof, e poi a ovest, verso l’altro simbolo della città, questa volta tutto antico, il Kapellbrücke (Ponte della Cappella).
Realizzato in legno nel 1332, è impreziosito da tavole pittoriche aggiunte nel XVII secolo, con scene tratte dalla storia della Svizzera e di Lucerna. È considerato il più antico ponte coperto d’Europa e attraversa il fiume Reuss.
Per arrivarci potete camminare lungo Bahnhof Strasse, fino all’altezza del Teatro di Lucerna – pochi metri più giù potete fare una sosta anche alla Chiesa dei Gesuiti, la Jesuitenkirche, la costruzione barocca più antica della Svizzera – e percorrerlo in tutta la sua lunghezza per approdare sulla sponda opposta, lungo Rathausquai nei pressi di Rosengart Platz.
Di fianco al ponte si erge imponente la Torre sull’Acqua, con un’altezza di oltre 34 metri, in passato parte integrante del Museggmauer, la cinta muraria della città; impiegata come tesoreria, archivio e prigione, oggi ospita i quartieri generali dell’Associazione Artiglieria Lucerna.
Dal Rathausquai si sale verso Rosengart Platz, alla scoperta del cuore antico di Lucerna, un’isola pedonale punteggiata di case storiche, decorate con affreschi che affacciano su piazze piene di vita e invase da déhors come quella della Weinmarkt.
Poco fuori dal centro storico il consiglio è quello di allungare il passo fino al Bourbaki Panorama, 112 metri di monumento circolare, e verso la commovente scultura scolpita nella rocca, il leone morente, che celebra l’eroismo degli Svizzeri caduti nel 1792 alle Tuileries.
Se avete un’altra mezza giornata a disposizione, fate rotta verso il Museo dei trasporti di Lucerna (bus dalla stazione, 10/15 minuti), una struttura con padiglioni dedicati agli aerei, locomotive, auto d’epoca e bolidi fiammanti, una sala interamente dedicata alle missioni nello spazio e aree esterne dove far divertire i più piccini.
Museo nel museo, la Swiss Chocolate Adveture permette una visita istruttiva sul cacao e la nascita dei cioccolatini Lindt, comodamente seduti su tazze danzanti; alla fine del percorso ci sarà una “dolce” sorpresa ad aspettarvi!
Per i cultori dell’arte, vera chicca cittadina è il Museo Rosengart (5 minuti a piedi dalla stazione), ospitato in un edificio neo-classico, nei locali dell'ex Banca Nazionale Svizzera a Lucerna. Il cuore della collezione ruota intorno alle opere del mercante d'arte Siegfried Rosengart e di sua figlia Angela, che nel 1992 costituì la Fondazione Rosengart proprio per rendere accessibile al pubblico la fruizione di questo patrimonio inestimabile artistico. Le sale ospitano 300 opere d'arte della modernità classica, tra cui 180 opere di Pablo Picasso, 125 di Paul Klee. Non perdetevi il gradevolissimo documentario su Angela Rosengart, proiettato a ciclo continuo nella sala al primo piano.

Informazioni per la visita

Oltre al sito di Svizzera Turismo, potete organizzare il vostro weekend consultando il sito di Lucerna Turismo e la sezione dedicata alla visitor card.
Per informazioni sul Monte Rigi e l’anniversario della ferrovia a cremagliera: www.rigi.ch/en/anniversary/150th-anniversary-of-mount-rigi-railways

Per la navigazione sul lago di Lucerna: www.lakelucerne.ch

Infine lo Swiss Travel System propone una varietà di soluzioni e di biglietti per la mobilità, compresi i battelli e la ferrovia di Rigi.

  •  

 Pubblicato da il 21/07/2021 - - ® Riproduzione vietata

27 Luglio 2021 Il Mercatino dell'Antiquariato a Milano ...

La Rotonda 1° Maggio e Corso Matteotti, cuore dell’isola pedonale ...

NOVITA' close