Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Festival Gastronomix in Piemonte

Un favoloso mix di gastronomia ed enologia: è Gastronomix, manifestazione che nell’adrenalinico ginepraio di Collisioni – Il Festival AgriRock impasta armoniosamente vino, cibo e cultura. Il progetto porta nel Canavese e nel Monferrato, aree meravigliose di un Piemonte geneticamente ricco in termini di risorse agricole applicate alla cucina, il fantastico binomio wine&food e dal 18 al 23 febbraio 2019 risplenderanno anche le stelle dei fornelli. Chapeau calato dunque per l’arrivo in loco di grandi chef europei chiamati a partecipare alla settoriale rassegna ch’è un’iniziativa del Consorzio Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese in collaborazione con il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e con il Consorzio Riso di Baraggia.

A Ian d’Agata, direttore creativo del Progetto Wine&Food di Collisioni, è affidato l’arduo compito di dettare i tempi di un’orchestra eterogenea di cuochi fra i più quotati nel Vecchio Continente, sommelier, giornalisti e influencer. Ansiosi di carpire qualche nome? Ebbene, fra gli illustri partecipanti figurano personaggi eclatanti come Christopher Haatuft (chef norvegese fondatore della cucina neo-fiordica), Marianne Lumb (cuoca britannica che ha avuto il privilegio di cucinare per i Pink Floyd, Jude Law e persino sir Elton John, ospiti al ristorante della Lumb a Notting Hill, Londra) e Gunnar Forssell (decano della cucina svedese) oltre a una lunga fila di altri eccezionali funamboli con cappello e divisa. Attesissime le prove degli italiani Gian Piero Vivalda (doppia stella Michelin), Walter Ferretto, Davide Palluda, Andrea Ribaldone, Gabriele Boffa e Arcangelo Dandini.

Saranno della partita anche la sommelier olandese Priscilla Van der Voort, la giornalista Penna d’Oro dell’Accademia Nazionale di Gastronomia in Svezia Karsten Thurfjell e, fra gli altri, il food editor di Kukbuk Bartek Kiezun.

Il programma è un assieparsi ragionato e intrigante di degustazioni enologiche e gastronomiche in cui s’inseriscono etichette prestigiose quali l’Erbaluce di Caluso, il Barbera d’Asti, il Ruché e il Grignolino accostati alle eccellenze del territorio piemontese, su tutte la mitica Bagna Cauda, gli gnocchi al Castelmagno e il risotto. I diversi comparti verranno indagati attraverso convegni, conferenze e tavole rotonde a tema.

Si comincia il 18 febbraio a Ivrea con una due giorni di laboratori, seminari e masterclass dedicata ai più rinomati nettari di Bacco abbinati a prelibatezze tipiche del canavesano, il tutto culminante nella serata di gala al ristorante Cantun del Lago in quel di Candia, in cui trionferà il menù preparato ad arte dalla chef stellata Mariangela Susigan insieme al collega Luciano Tabozzi. L’indomani spazio al Riso di Baraggia DOP, poi il 20 e 21 febbraio ci si sposta al castello di Costigliole d’Asti per un lungo ciclo di presentazioni, discussioni e dibattiti in materia di vini e gastronomia.

Le cene aperte al pubblico su prenotazione si concentreranno nelle serate del 22 e 23 febbraio e vedranno esibirsi in cucina Gunnar Forssell presso il ristorante L’Angolo del Beato ad Asti e l’inglese Charlie Tayler, di scena al ristorante stellato Ca’ Vittoria di Tigliole d’Asti.

Informazioni utili, date e orari della rassegna enogastronomica

Nome: Gastronomix
Dove: Ivrea, Vercelli, Biella, Asti.
Date: dal 18 al 23 febbraio 2019.
Orari: tutto il giorno.
Biglietto: accesso gratuito; cena del 22 febbraio € 60.00, cena del 23 febbraio € 65.00.
Tipologia: manifestazione a carattere gastronomico.
Programma: consultare il sito ufficiale.
Ulteriori informazioni: info e prenotazioni scrivendo a gastronomix@outlook.it.

Scopri i principali eventi del Piemonte.

  •