Cerca Hotel al miglior prezzo

“MACROMARA. Tutto ricominciò con un’estate romana” Roma

La Mostra di Milo Manara a Roma

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Sinuose e sensuali come le “bisce d’acqua” di Klimt, affascinanti ed elegantemente erotiche. Le donne del fumettista Milo Manara sono permeate di quella bellezza immortale che solo l’arte può preservare dall’impietoso scorrere del tempo. Sono loro (ma non solo) le protagoniste della mostra “MACROMARA. Tutto ricominciò con un’estate romana”, al Macro di Roma, presso la struttura della Pelanda - Centro di produzione culturale, dal 26 maggio al 9 luglio 2017.

La mostra di Manara al MACRO di Roma

La mostra costituisce un esauriente excursus della carriera dell’artista, bolzanino di nascita e veronese di adozione, tra i più grandi fumettisti italiani e tra i più importanti al mondo. Celebre per il fascino e l’erotismo delle sue opere, Milo Manara ha intessuto un rapporto speciale con la città di Roma e con Cinecitta, la “Hollywood sul Tevere”.

Il percorso espositivo della mostra al Macro di Roma si snoda attraverso due chiavi di lettura: la carriera di Milo Manara e il legame tra l’artista e la città di Roma.

La prima parte della mostra ripercorre infatti la biografia artistica del fumettista italiano dagli anni Settanta agli anni Novanta. In primo piano quindi l’amicizia con il maestro del fumetto italiano Hugo Pratt con il quale Manara collaborò realizzando i disegni di Tutto ricominciò con un’estate indiana, fumetto sceneggiato da Pratt e pubblicato sulla rivista "Corto Maltese" nel 1983. Saranno presenti anche tavole de Lo Scimmiotto, fumetto del 1976 che vide la collaborazione tra Manara (disegni) e Silverio Pisu (scenggiatura) o opere “personali” di Manara come Gulliveriana o le tavole della serie Il Gioco, di cui l’artista realizzò sia la sceneggiatura che i disegni.

La seconda parte della mostra ospita invece la produzione più contemporanea di Manara ed approfondisce il tema del rapporto del fumettista con Roma e il cinema: dalla Cinecittà di Federico Fellini fino alle ultime opere dedicate ai Borgia e a Caravaggio. Sarà esposta per la prima volta una serie di illustrazioni dedicata alle grandi dive cinematografiche.

Chi è Milo Manara? Rissunto in 5 punti


1. Milo Manara è uno dei più importanti fumettisti italiani, la cui fama è ampiamente riconosciuta in tutto il mondo. Nato a Luson (Bolzano) nel 1945, può considerarsi veronese di adozione, visto che vive nella città veneta fin da ragazzo (oggi risiede a Sant'Ambrogio di Valpolicella).

2. Le tavole di Manara sono facilmente riconoscibili per il modo in cui l’artista ritrae la bellezza femminile. Le sue donne dalle lunghe gambe e dalle labbra carnose colpiscono lo spettatore per il loro erotismo in cui si avverte una potenza vitale che le rende al contempo eroiche e sensuali. I fumetti a sfondo erotico di Manara hanno reso il fumettista famoso in Italia a all’estero, tanto da valergli il soprannome di “Maestro dell’Eros”.

3. Fin dagli esordi, Milo Manara ha nutrito una grande ammirazione per Hugo Pratt, storico fumettista italiano, tanto da realizzare nel 1978 il fumetto H.P. e Giuseppe Bergman. Bergman era l’alter ego fumettistico di Manara, sull’identità di H.P. è invece facile riscontrare il riferimento al maestro. Nel 1983 Manara riuscì finalmente a collaborare con Pratt, realizzando i disegni per Tutto ricominciò con un’estate indiana, di cui Pratt scrisse la sceneggiatura. Manara lavorò ancora con Pratt nel 1991 per realizzare il fumetto El Gaucho.

4. Altro punto di riferimento di Manara è stato il regista Federico Fellini, con cui il fumettista collaborò realizzando nel 1989 il fumetto Viaggio a Tulum, da un soggetto di Federico Fellini, per un film da fare. L’opera, pubblicata in sei puntate sul Corriere della Sera, ottenne un certo successo. Manar realizzò inoltre per Fellini anche i manifesti dei film Intervista e La voce della luna.

5. Oltre che per i fumetti di avventura, per le tavole a sfondo erotico e per le collaborazioni per il cinema, Manara è celebre anche per i suoi fumetti storici, in cui le vicende sono rappresentate con uno stile personale e inconfondibile. Famosa è la sua collaborazione con il giornalista Enzo Biagi per la realizzazione di alcuni episodi dell’opera La storia di Italia a fumetti (1978-2004) o per le più recenti opere I Borgia (2006-2010) e Caravaggio – La tavolozza e la spada (2015).

Informazioni utili, date, orari, prezzo dei biglietti

Mostra: “MACROMARA. Tutto ricominciò con un’estate romana”
Dove: Museo MACRO, presso La Pelanda - Centro di produzione culturale, a Roma in Via Nizza, 138
Date: Dal 26 maggio al 9 luglio 2017
Orari: Da martedì a domenica ore 12.30-19.30; Chiuso lunedì
Biglietti: intero € 10, ridotto € 8
Maggiori informazioni: sito ufficiale

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Maggio 2017
D L M M G V S
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
Giugno 2017
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
Luglio 2017
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  

 Pubblicato da il 06/06/2017 - 842 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close