Cerca Hotel al miglior prezzo

Carnevale: Re dell'Energia Nizza

Il Carnevale di Nizza: la storia e il programma

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!

Pagina 1/2

Capitale della Costa Azzurra, Nizza è uno dei luoghi di soggiorno estivo e invernale più rinomati del Midi. Quinta città francese, la seconda dopo Marsiglia tra quelle affacciate sul Mediterraneo, ospita prestigiose industrie ma è anche un importante centro amministrativo e polo culturale grazie ai suoi musei, le università, la Scuola Nazionale di Arti Decorative, il Conservatorio di Musica e il centro Nazionale d’Arte Contemporanea.

L'affascinante Promenade des Anglais, i vicoli del vecchio centro storico e il mercato di fiori e primizie di Cours Saleya sono meta obbligata per turisti provenienti da tutto il mondo, sia in estate che durante il periodo dei mercatini di Natale. Per chi ha la fortuna di visitare Nizza nei mesi di febbraio e marzo, un’attrazione altrettanto interessante da non perdere è l’entusiasmante carnevale, che per settimane dipinge di colori e allieta di note musicali la città della rinomata Côte d’Azur. Qui trovate la nostra galleria fotografica del Carnevale di Nizza.

Di origini antichissime, il carnevale di Nizza è già menzionato nel 1294 quando il Conte di Provenza, Carlo II° duca d’Anjou, si trovò a “passare le feste di carnevale nella sua bella città di Nizza”. Nel Rinascimento gli Abati dei Folli organizzarono farandole e mascherate per le vie cittadine mentre nel corso del Settecento, per influsso del carnevale di Venezia, venne introdotta anche in terra francese l’usanza del veglione mascherato in eleganti saloni, a discapito dei festeggiamenti in strada.

Nel 1873 un comitato del carnevale organizzò per la prima volta un concorso di sfilate di carri, maschere e cavalcate in occasione del Martedì Grasso: entrarono così in scena l’artista Alexis Mossa e il figlio Gustav-Adolf che con i loro modelli di carri diventarono i veri padri spirituali di questi festeggiamenti cittadini testimoniando anno dopo anno (Gusatv-Adolf per ben 64 anni dal 1907 al 1971) anche l’evoluzione dei costumi. Tre anni più tardi nacquero le battaglie dei fiori, all’origine semplici scambi di boccioli profumati che divennero poi l’aspetto più poetico e elegante del carnevale oltre che un’importante vetrina mondiale per la produzione locale. Uno spettacolo unico al mondo.

Al 1882 risale invece la creazione della prima mascotte, “Triboulet”, che fece il suo ingresso trionfale a Nizza: un semplice e modesto fantoccio di paglia e stracci che con il passare degli anni diventerà il re indiscusso della manifestazione. Del 1921 è invece la prima illuminazione elettrica del carnevale nizzardo.

A fermare i festeggiamenti carnascialeschi sono stati soltanto i due conflitti mondiali e la guerra del Golfo del 1991, che ne sospesero l’organizzazione. Con l’ingresso nel terzo millennio, il carnevale è stato caratterizzato da una sempre più ricercata qualità sia per i carri che per la maschere tanto da richiedere la collaborazione di artisti, pittori e scultori che hanno saputo creare vere e proprie opere d’arte.

Oggi il carnevale di Nizza è la più importante manifestazione invernale della Costa Azzurra: ogni anno le battaglie dei fiori, la grande parata del Martedì Grasso e i fuochi artificiali richiamano oltre 600 mila spettatori che assistono ai tanti eventi in programma.

Dal 1996 ad occuparsi dell’organizzazione dei festeggiamenti è l’Ufficio di Turismo e dei Congressi di Nizza.

Dall'11 al 25 febbraio 2017 Nizza festeggerà la 133^ edizione del carnevale dell’epoca moderna, vale a dire quella apparsa per la prima volta nel 1873: Sua Maestà “Re dell'Energia”, successore del Re dei mass media dello scorso anno, si presenterà con ironia in tutte le sue sfaccettature. In uno scenario davvero unico, come la Promenade des Anglais e Place Massena, dove sfilate variopinte e eleganti battaglie di fiori proporranno al pubblico carri impreziositi da composizioni floreali e personaggi con costumi stravaganti che lanciano sul pubblico degli spettatori mimose e gigli.

... Pagina 2/2 ...
La sfilata carnevalesca vedrà la partecipazione di 17 carri, ben addobbati e automatizzati, con altezze dagli 8 ai 16 metri. Sfilate di giorno ma anche di notte, tant’è che luogo simbolo del carnevale diventerà ancora una volta Place Massena dove, la sera, i carri protagonisti saranno illuminati per accendere di mille luci il cuore antico di Nizza.

Promenade des Anglais ospiterà invece la battaglia dei fiori che ha fatto il suo esordio nel lontano 1876 quando Andriot Saetone inventò la prima edizione di questa manifestazione: oggi questo evento è anche un singolare modo per valorizzare la grande varietà e qualità di fiori della Costa Azzurra. L’85% delle decorazioni floreali sono infatti di produzione lcoale. I carri saranno una ventina su cui modelle in costume lanceranno fra gli 80 e i 100 mila fiori sul pubblico. E al termine, una fortunata fanciulla prescelta avrà l’onore di rappresentare il carnevale di Nizza e il suo fascino in tutto il mondo per un anno.

Ad inaugurare l’edizione 2017 sarà la manifestazione di apertura di sabato 11 febbraio con inizio alle ore 14,30 con la battaglia dei fiori e a seguire la sfilata dei carri illuminata (ore 21). Martedì 14 e mercoledì 15 saranno nuovamente di scena i carri illuminati e la battaglia dei fiori, rispettivamente alle ore 21 (martedì) e alle 14.30 (mercoledì). Doppio appuntamento il 18 febbraio alle 14.30 e alle 21 con la tradizionale battaglia e la sfilata carnevalesca, mentre domenica 19 protagonista sarà la Parada Nissarda con la sfilata dei carri alle 14.30. Le manifestazioni si ripeteranno martedì 21 e mercoledì 21 mentre sabato 27 è il momento della battaglia e dell'ultima sfilata illuminata (rispettivamente alle 14.30 e alle 21) con il falò del re.

Per garantire la sicurezza dei visitatori, quest'anno sia il corso carnevalesco che la battaglia dei fiori si svolgono nel medesimo percorso da Place Masséna e ruoteranno atttorno alla Promenade du Paillon.

Tariffe di partecipazione: “Bataille de fleurs” et “Corso Carnavalesque illuminè” 26 euro per la tribuna (posto numerato) e 12/5 euro per la passeggiata; “Corso Carnavalesque” 26 euro per la tribuna (posto numerato) e 12 euro per la passeggiata. Forfait due spettacoli "Corso Carnavalesque o Carnavalesque Illuminé + Bataille de Fleurs": 40 euro.
Per i disabili e accompagnatori 11 euro e 5 euro per tribuna e passeggiata; bambini da 6 a 12 anni 10 euro tribuna e 5 euro passeggiata; gratis per bambini sino a 5 anni.

Sul luogo della manifestazione non sono ammessi gli amici a quattro zampe.

Per informazioni http://www.nicecarnaval.com e http://www.nicetourisme.com

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Febbraio 2017
D L M M G V S
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
       
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.

 Pubblicato da il 05/01/2017 - 6.450 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close