Cerca Hotel al miglior prezzo

Anti San Valentino: A Zagabria il museo delle relazioni spezzate

Pagina 1/2

San Valentino si può festeggiare in vari modi, oppure lo si può odiare profondamente se la propria storia d'amore è malamente naufragata. Di certo in Croazia questa festa assume una connotazione particolare se vi recate a Zagreb (Zagabria) e visitate il “Museo delle relazioni spezzate”, luogo fuori dal comune, che ospita oggetti simbolo di coppie naufragate.

Vi spieghiamo meglio, in questo museo vengono esposti oggetti che rappresentano tutte le fasi di una rottura di coppia, molti dei quali commentati dagli stessi ex, che hanno preso, forse, con ironia la fine del loro amore. Si può trovare di tutto, dall'ascia utilizzata per distruggere i mobili di casa dopo il litigio finale, ad un nanetto di gesso, sfigurato dopo il lancio da parte della donna tradita, a ciò che resta di un orsacchiotto, un tempo regalo apprezzato di un San Valentino.

La cosa che colpisce di più, che è proprio nella giornata del 14 febbraio che il museo riceve il numero maggiore di visite dell'anno!
[N.d.R.] Sono circa il doppio i visitatori che arrivano nel giorno di San Valentino.

Il museo stesso, aperto nel 2010, è il frutto di una rottura. Quando Grubisic e la co-fondatrice Vistica Olinka, una regista, si separarono, arrivando ad un vicolo cieco quando si trattò di dividere i loro cimeli sentimentali. Non trovando un accordo, e non volendo perderli, decisero che l'unico modo per liberarsi da essi era creare un museo.

... Pagina 2/2 ... Il museo, ironicamente situato di fronte al Municipio di Zagabria, dove invece ogni giorno decine di coppie si sposano, espone circa 100 "reliquie" rispetto ad un totale di circa 1.000 oggetti che sono stati raccolti da tutto il mondo. Alcuni pezzi della collezione hanno viaggiato da Manila, Londra e Singapore per essere messi qui in mostra. Qualsiasi persona, da ogni città, può donare oggetti relativi al proprio cuore spezzato, da essere inseriti, se meritano nel museo di Zagabria.

Come curiosità, sappiate che la protesi di un arto,attualmente esposta in Inghilterra presso il Centro Nazionale per l'Artigianato e Design, è stata donata da un veterano di guerra che si innamorò della sua fisioterapista. L'amore, anche se non eterno, non ha proprio confini!

Dite la verità, vi è venuta voglia di rivedere la guerra dei Roses.

Sito ufficiale: www.brokenships.com/en
Fonte: www.cbsnews.com

 Pubblicato da il 12/02/2013 - 4.245 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close