Cerca Hotel al miglior prezzo

La Piazza del Commercio di Lisbona e il suo imponente Arco di Trionfo

Pagina 1/2

Per oltre quattro secoli – fino al 1755, quando un terribile terremoto rase al suolo Lisbona – in quella che è oggi è conosciuta come Praça do Comércio, sorgeva il Palazzo Reale; fu proprio in tale occasione che la famiglia Reale decise di trasferirsi a Belem, lasciando spazio alla ricostruzione del centro storico e dei suoi edifici. La piazza, familiarmente nota anche come Terreiro do Paço, è stata in passato a tutti gli effetti la porta d'accesso alla città, grazie alla sua posizione strategica sulla riva destra del fiume Tejo (Tago); qui sorgeva infatti il porto principale, un tempo brulicante di vita e di traffici da/per le colonie portoghesi sparse in tutto il mondo.

Il progetto di rinascita della capitale voluto dal Marquês de Pombal, ministro del re, prevedeva una ricostruzione radicale del centro ispirata ai canoni dello stile neoclassico, con una rigorosa pianta ortogonale delle vie: tutta la Baixa (in italiano: la Bassa, ovvero la parte più bassa della città) presenta infatti questo elegante ed austero schema urbanistico. Nella zona meridionale della Baixa, quella che si affaccia sul Tejo, si apre la Praça do Comércio, un grande piazzale circondato su tre lati da edifici classici nei quali attualmente sorgono uffici del governo: le colonne dei portici che sorreggono palazzi culminano nell'Arco di Trionfo, un imponente arco del XIX secolo che funge simbolicamente da ingresso al centro storico e sul quale sono rappresentati i principali personaggi della storia portoghese come Vasco da Gama e lo stesso Marchese del Pombal.

A fianco dell'Arco di Trionfo sorge uno dei caffè più antichi e significativi della capitale, ovvero il Café Martinho da Arcada, aperto sul finire del Settecento, che ha visto tra i propri clienti abituali nel corso degli anni anche intellettuali e letterati di fama internazionale come Fernando Pessoa, Almeida Garrett ed Eça de Queiroz. Nel centro esatto dell'enorme piazza, le cui dimensioni raggiungono all'incirca i 200x180 metri, si eleva su un piedistallo una statua equestre in bronzo del re João I (Re Giuseppe I) – sovrano del Portogallo all'epoca del terremoto nel XVIII secolo – eretta ad eterna memoria nel 1775.

Come detto, per molti anni la Piazza del Commercio fu soprattutto una grande sala d'accoglienza per quanti giungevano in città per via marittima: ancora oggi è visibile l'antica scalinata in marmo di Cais das Colunas, che sale dal fiume in direzione della piazza.
Nelle ore serali, grazie all'intelligente opera di riqualificazione dell'area messa in opera negli ultimi anni, la piazza assume un'atmosfera particolarmente affascinante: la luce del tramonto fa da cornice ai traghetti che arrivano e partono dal molo collegando le due sponde del Tago, mentre con l'arrivo del buio i lampioni illuminano il tutto donando al piazzale quell'aria nostalgica che da sempre pervade Lisbona: sull'altra riva del fiume, poi, le luci di Cacilhas e degli altri sobborghi in lontananza completano l'opera romantica.

La Praça do Comércio è soprattutto un ottimo punto di partenza per scoprire la Baixa: dall'Arco di Trionfo parte infatti la celeberrima Rua Augusta, la via pedonale per eccellenza del centro colma di boutique, bar e negozi di souvenir che conduce, più a nord, al famoso Rossio – la piazza principale di Lisbona – e alla vicina Praça da Figueira. A pochi passi dall'Arco, sempre su Rua Augusta, si trova inoltre un interessante museo, trasferitosi da pochi anni in questa zona centrale della città: si tratta del MUDE (1), il Museu do Design e da Moda, che ospita al suo interno curiosi ed eclettici pezzi da collezione che hanno fatto la storia del design e della moda soprattutto nel XX secolo. Tra le strade della Baixa spicca per la sua altezza e la sua forma l'Elevador de Santa Justa (2), un ascensore in stile neogotico alto quarantacinque metri inaugurato nel 1902; oltre a collegare la Baixa alla Chiesa del Carmo nel sovrastante quartiere Chiado, è anche un ottimo punto panoramico su uno degli scorci più suggestivi della città.

Il Terreiro do Paço è però anche uno snodo cruciale dei mezzi pubblici cittadini: da qui partono numerosi autobus e tram ( i caratteristici elêtricos) in direzione ovest – verso Belem – ed in direzione est, arrampicandosi tra i vicoli dell'Alfama fin quasi in cima, nei pressi del Castelo de Sao Jorge che domina Lisbona. Dalla riva del fiume sulla quale si affaccia la piazza, inoltre, partono i traghetti che conducono sulla sponda opposta del Tago, mentre a pochi metri di distanza dal porticciolo è presente la fermata della metropolitana, anch'essa comoda soluzione nel caso in cui ci si intendesse spostare in quartieri non raggiungibili comodamente a piedi.

Sul lato occidentale della piazza, tra un caffè ed un ristorante con i tavolini all'aperto, si trova il Lisbon Welcome Center, un ufficio turistico in grado di fornire preziose informazioni sulla città, le attività e tutto quello che la capitale può offrire; analogamente, nella vicina Rua do Arsenal, proprio di fronte al Municipio, un altro ufficio turistico (Turismo de Lisboa) offre informazioni e la possibilità di acquistare la Lisboa Card (3), un city-pass che consente di risparmiare sul prezzo dei trasporti e degli ingressi ai musei per quanti fossero interessati a tali convenzioni.

(1) MUDE Museu do Design e da Moda
Rua Augusta 24, Lisbona
... Pagina 2/2 ... Aperto dal martedì alla domenica h.10-18
Entrata libera
per maggiori informazioni si può visitare i sito internet:
www.mude.pt

(2) Elevador de Santa Justa
Rua Santa Justa, Lisbona.
In funzione tutti i giorni dalle7 alle 21; ultima salita alle 20:45.
Prezzo: 1,40 € per tragitto (valgono anche gli abbonamenti dei trasporti pubblici).

(3) Lisboa Card
Comprende trasporti gratuiti su tutte le linee urbane del servizio pubblico e ingressi gratuiti o scontati nei musei cittadini.
Tariffe variabili a seconda della durata della card: 24/48/72 ore con prezzi dai 18,50 ai 39 euro.
Per maggiori informazioni:
www.askmelisboa.com/en/catalog/lisboa-card-0

 Pubblicato da il 13/08/2012 - 1.981 letture - ® Riproduzione vietata

Da vedere ...

28 Agosto 2014 Germania a tutta birra: Oktoberfest, festa ...

Dal 20 settembre al 5 ottobre 2014, torna, come ogni anno col suo straripante ...

NOVITA' close