Cerca Hotel al miglior prezzo

Adelaide (Australia). Tour della cittą: cosa vedere e cosa sapere

Pagina 1/2

Adelaide è una città di circa 1.125.000 abitanti situata all’interno dello stato dell’Australia Meridionale, di cui è capitale. Dal punto di vista geografico, Adelaide sorge affacciata sulle acque dell’Oceano Indiano, a nord della penisola Fleurieu, tra il Golfo di San Vincenzo e la non particolarmente alta catena montuosa dei monti Lofty. In termini di popolazione, la città è la quinta più popolosa dell’Australia, oltre ad essere la prima dello stato. Il nome fu stabilito per rendere onore alla regine Adelaide, moglie di re Guglielmo IV d’Inghilterra, mentre il motto cittadino, Ut Prosint Omnibus Conjuncti, "United for the common good" in inglese, "Uniti per il bene comune" in italiano, è un inno al rispetto ed alla laboriosità, caratteristiche che non mancano di certo agli abitanti della zona.

La nascita dell’insediamento di Adelaide, e più in generale della colonia europea in Australia Meridionale, affonda le proprie radici nella teoria della colonizzazione sistematica elaborata da Edward Gibbon Wakefield, i cui capisaldi erano la colonizzazione da parte di cittadini comuni, la vendita dei terreni in lotti relativamente piccoli e la possibilità di istituire una qualche forma di autogoverno. Dalle sue idee nacque nel 1834 la South Australian Association, anche se l’Australia Meridionale venne ufficialmente colonizzata come provincia britannica solo il 28 dicembre 1836, giorno in cui oggi si celebra il Proclamation Day. La collocazione della città vera e propria invece, fu accuratamente studiata dal colonnello William Light che, non senza suscitare l’opposizione di alcuni ufficiali, scelse come luogo insediativo un’area leggermente rialzata nei pressi del fiume Torrens, che divenne uno degli elementi fondativi. Il tracciamento degli assi viari principali e la realizzazione dei primi quartieri fu effettuata con attenzione e scrupolo, così che la città, nel corso degli anni a venire, non ha fatto altro che continuare ad accrescere mantenendo saldi i principi iniziali.

Adelaide è una città solida e bella; i coloni la costruirono infatti prevalentemente in pietra, conferendole in tal modo anche un tocco di eleganza. Occorre inoltre specificare che il concetto di solidità nel caso di Adelaide supera le considerazioni puramente architettoniche perché questa città è rimasta, sotto molti aspetti, legata alle tradizioni ed ai valori del passato. Passeggiando per la “città delle chiese” si respira un’atmosfera di civiltà e tranquillità non riscontrabile in nessun’altra capitale australiana, dietro la quale si cela una comunità artistica molto vitale ed un vivacissimo panorama underground. Inoltre Adelaide è situata in una bellissima posizione geografica, resa ancora più piacevole da un centro cittadino circondato da ampi parchi, zone verdi e da un’area metropolitana delimitata dalle catene montuose dei Lofty Ranges, che sembrano quasi costringerla sulla riva del mare.

Dal punto di vista culturale, il centro è ricco di attrattive: l’Art Gallery of South Australia, la pinacoteca di stato, dove è custodita una splendida collezione di opere di artisti australiani e stranieri; il South Australian Museum, situato accanto alla pinacoteca e dedicato soprattutto alla storia naturale; la Bradman Collection, ospitata all’interno dell’Institute Building, che mette in mostra una ricca raccolta di cimeli e di oggetti personali del leggendario giocatore di cricket Sir Donald Bradman, morto ad Adelaide nel 2001; il Migration Museum, un affascinante museo dell’immigrazione che racconta le vicende di persone provenienti da tutto il mondo; e la Tandanya, un’istituzione molto particolare in quanto dedicata alla cultura indigena e gestita dalla comunità aborigena locale.

Gli edifici di maggiore interesse artistico ed architettonico sono tutti situati in centro o nella immediate vicinanze. Tra questi ricordiamo: l’Ayers Historic House, costruita nel 1845 ed ex-residenza di Sir Henry Ayers, sette volte primo ministro del South Australia; la Edmund Wright House, edificata nel 1878 con un ricco ed elaborato stile rinascimentale per ospitare la Bank of South Australia; l’Adelaide Town Hall, costruito tra il 1863 ed il 1866 in stile rinascimentale cinquecentesco, sulla cui facciata sono scolpiti i volti della regina Vittoria e del principe Alberto; la Parliament House, che presenta una facciata molto interessante, in quanto decorata con dieci colonne corinzie in marmo; la Holy Trinity Church, la prima chiesa anglicana innalzata in South Australia; la St Peter’s Cathedral, edificata tra il 1869 ed il 1904 nella zona di North Adelaide; ed il Sir Samuel Way Building, un palazzo risalente al 1912 dove si trovano gli uffici giudiziari.
... Pagina 2/2 ...
Il centro della città è completamente delimitato da zone verdi; parchi e giardini costeggiano il Torrens River che separa Adelaide da North Adelaide, mentre quest’ultima è a sua volta circondata da un’ampia area verde. I venti ettari dell’Adelaide Botanic Garden sono disseminati di graziosi laghetti artificiali e possono essere facilmente raggiunti a piedi dal centro della città. Fa parte del giardino la straordinaria serra, che ricrea l’ambiente di una foresta pluviale tropicale. Le attrazioni del Rymill Park, all’interno dell’East Parkland, sono costituite da un lago su cui si può andare in barca e da una pista da jogging di 600 metri di lunghezza, mentre i Veale Gardens, attraversati da ruscelli e costellati di aiuole fiorite, ed i giardini giapponesi Himeji Gardens, fanno parte dei South Parklands. Ad ovest sorgono una serie di installazioni sportive, mentre i North Parklands costeggiano il Torrens River e circondano North Adelaide.

Un ulteriore aspetto che contribuisce a rendere Adelaide un posto fantastico è la bellezza del litorale. Glenelg, la spiaggia più frequentata dagli abitanti di Adelaide, è una località balneare molto in voga, dotata di tutti i servizi ed ideale per praticare sport acquatici.

Il clima è prettamente mediterraneo, caratterizzato da inverni miti e da estati calde e secche. Nel mese di gennaio, quello statisticamente più caldo, la media delle temperature è di 28,8 gradi, ed il tasso di umidità relativa difficilmente supera il 20/30%. Generalmente si registrano almeno 4/5 giorni ogni estate in cui le temperature raggiungono i 40 gradi. In luglio invece, i valori tendono ad oscillare tra 15 e 8 gradi. Le precipitazioni sono generalmente scarse, nell’ordine dei 550/600 mm di pioggia ogni anno, e tendono a concentrarsi nei mesi tra ottobre e maggio, visto che durante la stagione estiva è veramente raro vedere piovere. La penuria di acqua è un problema grave per la regione, che in estate è spesso falcidiata da violenti incendi.

L’Aeroporto Internazionale di Adelaide (AAL), situato a West Beach, è lo snodo infrastrutturale più importante della zona, il punto di riferimento per chiunque abbia intenzione di viaggiare in Australia Meridionale. Il trasporto pubblico, invece, è gestito dall’Adelaide Metro, che mette a disposizione un’estesa rete di autobus ed un’unica Adelaide O-Bahn, una specie di metropolitana leggera, oltre allo storico Glenelg Tram. Il sistema ferroviario locale è ancora poco sviluppato, tanto che è l’unico dell’Australia non ancora elettrificato, mentre è molto efficiente quello stradale, sia urbano che interurbano, che poggia su alcuni assi principali: la Port Wakefield Road e la Sturt Highway che conducono a nord, la South Eastern Freeway che porta verso sud e la Southern Expressway che serve da strada alternativa alla spesso congestionata South Road.
20 Dicembre 2014 Marche Vert Noel, visitare il mercatino ...

Ci sono vari motivi per programmare un week end ad Aosta, l'antico ...

NOVITA' close