Cerca Hotel al miglior prezzo

Kushiro, Giappone. La città e il parco nazionale Kushiro Shitsugen

Pagina 1/2

Kushiro, la città più grande della parte orientale di Hokkaido con i suoi 195.000 abitanti, è un centro turistico di notevole importanza principalmente per via della presenza di uno dei parchi nazionali più affascinanti di tutto il Giappone: il Kushiro Shitsugen National Park. In generale, la natura della zona è ancora per molti aspetti incontaminata, così che i visitatori avranno modo di conoscere un lato del Giappone radicalmente ridimensionato in buona parte del paese, potendo dedicarsi tra l’altro ad una gamma completa di attività all’aria aperta: dall’osservazione dei delfini e delle balene, alle escursioni in canoa, all’equitazione, passando per il trekking tra i boschi ed i voli in mongolfiera.

La storia di Kushiro è relativamente recente e non annovera eventi particolarmente significativi, essendo questa una zona notoriamente rurale, lontana dall’antropizzazione che ha interessato nel corso dei secoli buona parte delle isole dell’arcipelago giapponese. L’insediamento originario nacque all’inizio dell’Ottocento con il nome di Kusuri, poi divenuto Kushiro solo nel 1869. Grazie all’accrescimento delle proprie dimensioni ed all’incremento demografico dovuto prevalentemente al fiorente mercato della pesca, il centro ottenne lo status di città il 1° agosto 1922. Nel 2005 Kushiro City, Akan Town e Onbetsu Town si sono unite a formare la nuova grande città di Kushiro.

Il simbolo più conosciuto di Kushiro è probabilmente il Ponte Nusamai, che svetta al di sopra del fiume Kushiro con le sue quattro statue raffiguranti le stagioni scolpite da altrettanti noti artisti giapponesi. Rimanendo in centro si possono visitare: il Mercato Washo, un enorme mercato situato nei pressi della stazione dove più di 60 commercianti vendono pesce e frutti di mare freschi, come ad esempio i granchi pelosi, le aguglie di mare, le conchiglie saint-jacques e le alghe alimentari; ed il molo dei pescatori di Kushiro, poco distante dal Ponte Nusamai, che rappresenta un importante polo multifunzionale nel quale si concentrano numerosi bar, ristoranti e negozi, oltre ad un rinomato giardino botanico chiamato EGG.

Ad attirare ogni anno decine di migliaia di turisti è però soprattutto il Kushiro Shitsugen National Park che, con i suoi 269 chilometri quadrati di estensione, è la più vasta distesa di paludi incontaminate di tutto il Giappone. Grande quasi quanto Tokyo, il parco ospita migliaia di specie diverse di flora e fauna, tra cui spiccano i tancho-zuru, ovvero le gru bianche dalla testa rossa, tradizionale simbolo nazionale e di longevità. Questi uccelli giganteschi sono bellissimi e dalle diverse aree di avvistamento potrete ammirarli in relativa comodità mentre si nutrono, accudiscono i piccoli o eseguono le danze dell’accoppiamento. La stagione migliore per avvistare le gru va dall’inverno all’inizio della primavera, ma con un po’ di fortuna anche in agosto si riesce a vedere qualche esemplare. Il parco è attraversato da un lento treno panoramico con vagoni gradevolmente finiti in legno che percorre il lato orientale offrendo bei panorami della paludi, zone in cui i cervi sono talmente comuni che i treni dispongono di uno speciale shika-bue (fischio per cervi) che serve a tenerli lontano dai binari.
... Pagina 2/2 ...
Il modo migliore per raggiungere il parco è in automobile o in treno da Kushiro, distante appena una ventina di minuti. Potrete scegliere un treno panoramico oppure uno qualsiasi diretto all’Hosooka Observatory, situato sul lato orientale del parco, o ancora un autobus per il Kushiro Observatory, ad ovest. Quest’ultimo punto di osservazione si trova in posizione rialzata e rappresenta la location ideale per apprezzare la vastità della riserva immersa nelle paludi.

Il clima di Kushiro è rigido, ma generalmente stabile sia in estate che in inverno, con precipitazioni che mediamente non superano i 1.100 mm di pioggia all’anno. Il mese più freddo è gennaio, durante il quale le temperature sono spesso al di sotto delle zero e si registrano diffuse nevicate; quello più caldo è invece agosto, con massime di poco superiori ai 20 gradi e minime comprese tra 15 e 16 gradi. Per apprezzare a pieno la bellezza della natura della zona è consigliabile visitare Kushiro in autunno o in primavera, quando la fioritura degli alberi da frutto colora le colline di accese tonalità.

La città è servita da un aeroporto di discrete dimensioni situato 17 chilometri a nord-ovest del centro e servito esclusivamente da voli nazionali. Da qui partono autobus che consentono di raggiungere la città in appena 25 minuti. Un mezzo di trasporto comodo ed efficiente per raggiungere Kushiro è il treno shinkansen che, partendo da Sapporo, impiega all’incirca 4 ore per coprire i quasi 350 chilometri che separano le due città.

 Pubblicato da - 25 Agosto 2010 - © Riproduzione vietata

loading...
close