Cerca Hotel al miglior prezzo

Port Said: il lago Manzala, il Mediterraneo e il Canale di Suez

Pagina 1/2

Port Said (Bur Said) è legata a filo diretto con il Canale di Suez (Qanâ el Suweis), fu proprio la costruzione del collegamento tra Mediterraneo e Mar Rosso a richiedere la creazione di una città di servizio, e nel 1859, all'inizio dei lavori di costruzione del canale, nacque la città di Port Said utilizzando un parte del Lago Manzala, una laguna costiera del Delta del Nilo.

Per arrivare a Port Said si può utilizzare il Port Said Airport, oppure provenendo dal Cairo, seguire l'autostrada per Ismailia e da qui costeggiare il Canale di Suez fino alrrivare alla costa del Mediterraneo ed a Port Said. La città è anche collegata con Al Mansura che si trova al centro del Delta del Nilo.

Il nome della città deriva dal pascià Said che volle creare l'insediamento urbano all'inizio del canale. Trovandosi al margine dell'area del Delta del Nilo, non manca la vegetazione e un buono sviluppo agricolo, ma basta spostarsi un 35-40 km verso est che improvvisamente il paesaggio si fa deserto e si entra di fatto nella Penisola del Sinai.
Il periodo migliore per venire a Port Said è la primavera o la fine dell'estate. La città comunque non è una località balneare, e le acque del mare sono rese un po' torbide dai limi portati dal Nilo. Dal tardo aututnno fino alla fine dell'inverno sono possibili episodi di pioggia, qui siamo nelle zone più piovose di tutto l'Egitto, ma si tratta comunque di apporti precipitativi modesti.

Cosa vedere e cosa fare a Port Said?
L'attrazione principale della città è sicuramente il Canale di Suez, con il suo flusso ininterroro di grandi navi. L'ingresso di port Said è protetto da una coppia di grandi moli, con quello più occidentale decisamente più sviluppato, proprio con la funzione di fare da scudo ai sedimenti portati dal Nilo, che altrimenti tenderebbero ad ostruire rapidamente l'ingresso del canale.
Il canale di suez dsepara l'insediamento occidentale, porto Said, da quello orientale di Port Fouad. Per alcuni il canale funge da divisione geografica tra Africa ed Asia, fornendo quindi una componente simbolica oltre che la sua importante valenza commerciale.
... Pagina 2/2 ...
La skyline del canale è dominata dalla Suez Canal House, una costruzione facilmente riconoscibile dalle 3 cupole di colore verde. Fu costruita all'inaugurazione del canale (1869) e funge una funzione di torre di controllo del traffico di imbarcazioni nel canale.
All'ingresso del canale si trovava la grande statua di Ferdinand de Lesseps, il vice console ed architetto francese che riprese l'antica idea di costruire il canale e diede il via ai lavori nel lonatano 1859.
Invece di tagliare l'istmo nel suo punto più breve il progetto scelse di utilizzare un percorso più lungo, ma che sfruttava la presenza di alcuni laghi, e la cosa aiutò non poco i lavori che iniziarono con uno scavo a mano faticosissimo. Dopo 10 anni di lavori l'opera era terminata, la in termini di vite umane il bilancio fu molto pesante, anche per colpa di malattie infettive che decimarono le squadre di operai.
Nel 1956 la statua di Ferdinand de Lesseps fu distrutta dai nazionalisti egiziani, ed ora rimane solo il basamento memore di quegli anni turbolenti.

Tra le escursioni che si possono compiere da Port Said segnaliamo quella verso la necropoli di Tanis. oppure verso il centro del Delta del Nilo presso la località di Bubasti, dove si trova il celebre "Cimitero dei Gatti" , catacombe dove i simpatici animali venivano imbalsamati accanto alle mummie di umani.


27 Novembre 2014 The Bounceway: arriva a Londra il più lungo ...

In un prossimo futuro le strade della capitale britannica ricorderanno ...

NOVITA' close