Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanza in Mpumalanga e al Kruger National Park

Pagina 1/2

Lo Mpumalanga è una delle piú importanti aree del Sudafrica dal punto di vista turistico. La provincia comprende due ben distinti tipi di paesaggio: la spettacolare topografia della Grande Scarpata e la macchia del bassopiano (lowfeld).
Il canyon del fiume Blyde è uno dei più maestosi monumenti naturali dell’Africa meridionale. L’area fu percorsa palmo a palmo dai cercatori d’oro alla fine dell’Ottocento. Di quel periodo resta il villaggio di Pilgrim’s Rest, monumento nazionale. Il Parco Nazionale Kruger, con i suoi 20 000 kmq di superficie, occupa gran parte del bassopiano.
Il parco, e le riserve private situate al suo margine occidentale, sono ricchissimi di fauna selvatica. Le praterie e gli acquitrini a sud sono famosi per il bird-watching. I villaggi culturali che illustrano la vita degli Ndebele e degli Shangaan danno un’idea della varietà culturale dei popoli che abitano la provincia. Qua e là si trovano anche ottimi esempi di pitture rupestri dei San.
Nelspruit, capitale della provincia, è circondata da una natura lussureggiante; le sue vie sono ornate da splendidi alberi di jacaranda e poinciana. Ottime strade conducono alle riserve faunistiche del lowveld, alle montagne e alle città storiche.

Vi proponiamo 5 itinerari alla scoperta dello Mpumalanga:

Arcobaleno: Questo è un percorso rilassante che conduce da Johannesburg al KwaZulu-Natal attraverso lo Mpumalanga. Si parte da Secunda, centro dell’industria petrolchimica. La pittoresca diga di Bethal offre buone occasioni sportive, particolarmente pesca e vela. Nella fattoria di Welgelegen, vicino a Ermelo, si possono vedere pitture rupestri dei San. In un raggio di 20 km da Chrissiesmeer ci trovano circa 270 tra laghi e specchi d’acqua minori, dove è possibile osservare gli uccelli, fare equitazione, canoa, escursioni a piedi e in bicicletta. Amsterdam, un tempo chiamata Roburnia in onore del poeta Robert Burns, è circondata da una vasta area boscosa nella quale sono state costruite tre dighe che offrono la possibilità di praticare sport acquatici. A Piet Retief, il cui nome ricorda il leader dei Voortrekker ucciso dal re zulu Dingaan, si visita un famoso stabilimento per la produzione di formaggi e latticini.

Cicadacea Lanatus: L’itinerario attraversa il territorio degli Ndebele, noti per la bellezza dei disegni geometrici che ornano case e indumenti, e inoltre offre la possibilità di ammirare l’antica cicadacea Lanatus. Il percorso inizia a Bronkhorstspruit, tocca Loopspruit, dove si trova la tenuta vinicola più ad est del paese, vicino alla quale sorge un villaggio culturale Ndebele (con danze e canti tradizionali). A Marble Hall si visita la fattoria Cilabi con annesso allevamento di struzzi. L’Escom Village di Witbank illustra le 11 culture del Sudafrica, mentre la vicina diga offre numerose opportunità di praticare sport acquatici. Nelle vicinanze di Middelburg c’è un altro famoso villaggio culturale Ndebele, chiamato Botshabelo. Nei mesi di novembre e dicembre la fioritura delle calle attira gli amanti dei fiori a Roossenekal e Tontaldoos, mentre la fioritura dei tulipani ha luogo in settembre e ottobre nei dintorni di Belfast.
... Pagina 2/2 ...
Triangolo della Trota: L’abbondanza di dighe e ruscelli fa di quest’area della Grande Scarpata una vera mecca per gli amanti della pesca della trota. Molto popolari sono anche il bird-watching, l’equitazione, il mountain bike e le escursioni a piedi. A Belfast, dove termina l’itinerario della Cicadacea Lanatus, inizia quello del Triangolo della Trota. Dullstroom, già nota per la pesca della trota, è anche conosciuta per la presenza di 50 specie di orchidee e di molte altre piante affascinanti. Dullstroom è la base di partenza per visitare la Riserva naturale Verloren Valei, che ospita le tre specie di gru, e il Centro di ricerca sugli uccelli da preda. A Lydenburg si trovano laboratori di tessitura, ceramica e attrezzatura per la pesca con la mosca artificiale. Si visitano pure la Riserva naturale e il Centro culturale Gustav Clingbiel sulla strada per il Long Tom Pass. Burgersfort, una delle città settentrionali dello Mpumalanga, fu fondata nel 1876 come forte e avamposto nella guerra Sekhukhune. Nella zona di Ohrigstad sono da visitare le caverne dell’Eco e la Riserva naturale Ohrigstadt con relativa diga. Machadodorp è nota soprattutto per le acque termali, la pesca e i percorsi escursionistici. Fu capitale della Repubblica sudafricana durante la guerra anglo-boera. Waterval Boven è un paradiso per scalatori ed escursionisti. La domenica, il tradizionale trenino a vapore porta a Waterval Onder attraversando uno spettacolare paesaggio.

Panoramico: Punto focale dell’itinerario è il canyon del fiume Blyde, terzo del mondo in ordine di grandezza. La strada panoramica, la più alta strada asfaltata del Sudafrica, parte da Lydenburg e supera il Long Tom Pass raggiungendo i 2149 m di altitudine. Il passo prende nome dai cannoni usati dai boeri contro gli inglesi nel 1900. Dalla vetta del monte Anderson si ammira, 1000 m più in basso, la più grande foresta creata dall’uomo del Sudafrica e la città di Sabie, che vanta la più importante segheria del paese. Si visitano il Museo della Foresta di Sabie e le tre spettacolari cascate Horse Shoe, Lone Creek e Bridal Veil. Tra Sabie e Graskop si passa dalle cascate Mac Mac. Pilgrim’s Rest è una vecchia città mineraria dell’epoca della corsa all’oro, perfettamente conservata e trasformata in museo nazionale. Graskop, situata nella magnifica Scarpata dei monti Drakensberg sopra il Kowyn’s Pass, è l’ideale porta d’accesso a molte meraviglie naturali: il canyon del fiume Blyde, il Pinnacle, God’s Window, le cascate Berlin e Lisbon, le cavità Bourke’s Luck Potholes e i Tre Rondavel. Superando il passo Abel Erasmus si raggiunge Blydepoort dove si può attraversare il lago artificiale su una chiatta. Poco prima di Acornhoek si trova il centro Mholo Holo per la riabilitazione della fauna selvatica. Hazyview è l’ultima cittadina prima del Parco Kruger e dell’area famosa nel mondo con il nome di Sabi Sand, dove ci sono la maggior parte di riserve private. Da visitare il Villaggio culturale Shangana, con il suo Marula Market dove si trovano bellissimi oggetti di artigianato. Tour giornalieri e spettacoli serali. White River fa parte di un percorso secondario, chiamato ‘Artists Route’, che tocca molti laboratori di artigiani e studi di artisti.

Della Capitale: Nelspruit, capitale dello Mpumalanga, vanta il secondo giardino botanico del paese, con una grande collezione di cicadacee. Da visitare le vicine caverne Sudwala e il Villaggio culturale Swazi dove si può assistere a spettacoli di danze e canti. Barberton, vecchia città mineraria dell’oro e sede della Borsa dell’Oro nel 1887, è ricca di storia e tradizioni. Nel locale museo, testimonianze delle vicende dei cercatori d’oro. Vicino a Badplaas, che possiede sorgenti di acqua calda, è la Riserva Songimvelo dove si possono ammirare quattro dei Big Five. Sulla strada del ritorno verso Kaapmuiden, ci si può fermare a fare acquisti nel centro di arte e artigianato Matsulu. A Malelane, porta d’ingresso al Parco Kruger e allo Swaziland, si visitano un allevamento di coccodrilli e la raffineria di zucchero. Komatipoort, conosciuto per la folta presenza di pipistrelli, è specializzato nella pesca del pesce tigre.

Fonte: South African Tourism
Maggiori informazioni al numero verde: 800 925 245
Visita Southafrica.net
 

31 Ottobre 2014 Vueling investe in Puglia: Bari settima ...

Vueling approda a Bari con un airbus A320, trasformando l'aeroporto ...

NOVITA' close