Cerca Hotel al miglior prezzo

Loulé (Portogallo): la città, le spiagge e il Carnevale

Pagina 1/2

Le origini della città sono incerte e si perdono nella notte dei tempi, nonostante il ritrovamento di vestigia concrete dell’occupazione romana, di cui il centro di pesca e salatura del pesce del Cerro da Vila a Vilamoura sono il migliore esempio; quando, nel 715, giunsero i mori, esisteva qui una città importante. Loulé fu riconquistata dai cristiani nel 1249, durante il regno di D. Afonso III, e ricevette la “Carta de Foral”, le immunità reali, nel 1266. Dell’epoca medievale non rimane che il castello, le cui torri si trovano ancora oggi tra le case, così come alcuni tratti di mura. Nel 1291, il re D. Dinis vi istituì una fiera, trasformando Loulé nel centro commerciale della regione.

Essendo una cittadina dell’entroterra, non beneficiò direttamente delle ricchezze dell’Epoca delle Scoperte, come invece avvenne per gli insediamenti lungo la costa, ma vi si possono comunque ammirare dettagli decorativi in stile manuelino e monumenti del tempo, che ricordano l’epopea portoghese, come nell’Igreja de São Clemente o nell’Igreja da Misericórdia. Lo sviluppo economico venne dalla produzione agricola, in particolare da quella di frutta secca (mandorle e fichi), e dalle produzioni artigianali, che si mantennero vive per secoli, Loulé è divenuta città nel 1988.

Oggi Loulé è il centro economico del distretto più grande del paese, dove i paesini della costa vivono di turismo, mentre quelli dell’entroterra si dedicano al commercio e all’agricoltura. All’interno del suo territorio si trovano alcune delle località turistiche più famose dell’Algarve, come Vilamoura o Quarteira sul litorale, e Alte all’interno. Nelle immediate vicinanze della città, gli amanti della natura rimarranno sorpresi dai Sitios Clasíficados (zone protette) di Benémola e Rocha da Pena, che esprimono un Algarve diverso, ancora ricco di vegetazione endemica e in cui è possibile fare escursioni organizzate.

Le celebrazioni del Carnevale di Loulé sono tra le più famose del paese.

Cosa vedere a Loulé?
Chiesa di São Clemente, cattedrale di Loulé - Chiesa gotica del XIII secolo ma con interventi architettonici realizzati durante il XVI secolo. Si segnalano il portico ogivale presente nella facciata, nonché la porta laterale gotica. La torre campanaria, adattata da un minareto musulmano, ha decorazioni barocche. L’interno della torre, vicino alla porta, ingloba un’antica colonna di origine sconosciuta. Nell’interno a tre navate, si distinguono i capitelli decorati con motivi a foglie, probabilmente opera di artisti musulmani. Le colonne di diversa altezza sembrano essere state costruite con materiali romani o arabi. Sull’altare maggiore si può ammirare un retablo di legno intagliato e dorato del XVIII secolo, con immagini della stessa epoca.
... Pagina 2/2 ...
Praia de Vilamoura - Costruito ex novo negli anni Settanta, Vilamoura è il maggiore insediamento turistico d’Europa che riunisce strutture di servizio di grande qualità, quali la marina, il casinò, campi da golf, alberghi e villaggi turistici. L’esteso arenile, che si prolunga verso Quarteira, possiede caratteristiche di spiaggia urbana potendo contare su un accesso diretto dalla strada che lo costeggia e su eccellenti infrastrutture di servizio. La spiaggia è limitata a ovest dal pontile del Porto, polo di animazione della zona, dove si trovano alcuni dei migliori ristoranti, bar ed esercizi commerciali dell’Algarve, oltre a diverse agenzie che organizzano crociere lungo la costa.

Praia do Ancão - All’interno del Parco Naturale della Ria Formosa, una vasta area protetta che si estende fino a Tavira, la Praia do Ancão è un lunga distesa sabbiosa circondata da dune e pinete. Frequentata da personaggi di rilievo nazionale e internazionale, Ancão possiede eccellenti infrastrutture che comprendono ristoranti e bar di ottima qualità, oltre alla possibilità di noleggiare attrezzature sportive per la nautica o di praticare l’aerobica e il football.

Castello di Loulé - Sono visibili ancora oggi tratti di mura e una torre. Alcune vestigia si trovano in Rua da Barbacã, Largo da Matriz e Rua Rainha D. Leonor.

Fonte: Ufficio turistico del Portogallo
Visita Visitportugal.com
 

 Pubblicato da - 25 Gennaio 2009 - © Riproduzione vietata

loading...
20 Gennaio 2017 Mauritius: escursioni tra le sue isole minori ...

Famosa lo è e a ragione. Tanti la chiamano "Le Isole Mauritius", ...

NOVITA' close