Cerca Hotel al miglior prezzo

Angistri (Agistri), estate nell'isola tra Skala e Limenaria

Pagina 1/2

È conosciuta con molti nomi: Angistri e Agistri sono i più comuni, ma qualcuno la chiama anche Ankistri o Agkistri, e la traduzione del toponimo greco è “amo da pesca”, grazie alla forma particolare dell’isola. In effetti Angistri, isolotto a breve distanza dall’isola di Egina e da Atene, è un piccolo amo ricurvo che si staglia sul turchese del golfo Saronico, lambita da acque cristalline e accarezzata da un sole generoso.

Benché i blu del Mediterraneo e l’azzurro terso del cielo riempiano gli occhi dei visitatori, il colore che domina Angistri è il verde smeraldo delle sue pinete, infatti la località è anche soprannominata “isola dei pini”: i 13 kmq di superficie sono in gran parte ricoperti di magnifici alberi secolari, che agitati dal vento salato diffondono nell’aria un profumo fresco di resina. Avvicinandosi alla costa gli alberi cedono il passo ai cespugli odorosi della macchia mediterranea, che giungono fino al mare e sfumano nell’oro delle piccole spiagge.

L’isola più piccola e preziosa del golfo Saronico è la meta ideale per chi cerca relax o avventura, comfort e panorami selvaggi: qui ognuno può disegnare la vacanza su misura per sé, scegliendo di crogiolarsi al sole sulla sabbia o le rocce delle calette, fare lunghe nuotate nell’acqua limpida e fresca oppure passeggiare in lungo e in largo sull’isola, alla scoperta dei villaggi più belli e delle testimonianze storiche più interessanti.

Come pepite d’oro nascoste tra la vegetazione, ad Angistri sorgono alcuni centri abitati di grande fascino, ciascuno con le proprie caratteristiche e particolarità. La maggior parte degli hotel, degli appartamenti e delle strutture turistiche dell’isola si trova in località Skala, dove si possono trovare anche numerosi ristoranti, locali tipici e spiagge attrezzate. Un lungo nastro sabbioso orla l’intero abitato, interrompendosi in corrispondenza del porticciolo, costituendo l’ambiente ottimale per le famiglie e i bambini: anche i più piccoli possono nuotare in tutta sicurezza, grazie al fondale liscio che si fa profondo con gradualità.

Nel borgo c’è un’incantevole armonia tra locali vivaci e scorci romantici: le taverne sulla costa cucinano pesce freschissimo, soprattutto specialità a base di polipo, e il piccolo molo al tramonto si tinge di magici bagliori rosati. A pochi minuti di cammino da Skala c’è Skliri, un piccolo centro immerso tra i pini e la macchia, famoso per il panorama mozzafiato che si può godere dalla spiaggia: se si è fortunati, nelle serate estive senza nuvole, si può vedere la luna rossa spuntare dietro alla sagoma dell’isola di Egina.

... Pagina 2/2 ...Ma la cittadina principale di Angistri, sede comunale, è il villaggio di Megalochori, meglio conosciuto come Milos. In realtà non si tratta certo di una grande città: è un pittoresco dedalo di viottoli e piazzette, su cui si affacciano le case più antiche e caratteristiche dell’isola. Al centro del borgo c’è la chiesetta di Agios Zoodochou Pigis, in cui si celebra una grande festa religiosa la domenica dopo Pasqua. Milos possiede anche un porto, ingrandito di recente, collegato al porto del Pireo di Atene in soli 45 minuti, e servito dai traghetti locali più volte al giorno.

Ma la località più affascinante è forse Limenaria, raggiungibile in auto tramite una splendida strada panoramica, sferzata dalla brezza e protesa verso il mare: da qui si possono ammirare scogliere sublimi, dalla bellezza drammatica, e prima di raggiungere il paese lo si può osservare dall’alto, come fosse un piccolo presepe dominato dal bianco e dal blu. La particolarità di questo borgo è di essere esclusivamente residenziale: non vi si trovano bar per turisti né alberghi, e regala un grazioso esempio di vita autentica greca. A dominare l’abitato c’è la piccola chiesa di Agia Kyriaki, e ai lati del paese si aprono le spiagge più belle di Angistri.

Si tratta di Dragonera e Aponissos, due calette suggestive dal sapore intimo e spettacolare allo stesso tempo. La sabbia candida e soffice si alterna alla ghiaia, resa lucente dall’acqua salata, e agli scogli più imponenti, e le onde spumeggiano sulla battigia con uno sciacquio pacato e rilassante.

Nonostante il paesaggio incontaminato e l’indole selvaggia, l’isola di Angistri non è molto lontana dal resto del mondo, e raggiungerla non è difficile. Punto di riferimento per il viaggio è la capitale greca, Atene, raggiungibile in nave o in aereo da varie città italiane e europee. Dal porto ateniese del Pireo partono quotidianamente o traghetti e i catamarani diretti a Angistri, così come dalla vicina isola di Egina.

Giunti a destinazione si assapora immediatamente la carezza tiepida del sole mediterraneo. Qui il clima è a dir poco paradisiaco, con estati calde e luminose mitigate da una brezza leggera, e inverni dolci con temperature piuttosto elevate. Basti pensare che i valori medi di gennaio, il mese più freddo dell’anno, vanno da una minima di 6°C a una massima di 14°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 20°C ai 30°C. Le precipitazioni sono molto rare nella stagione estiva, e toccano il picco massimo nel mese di dicembre, quando piove in media per una decina di giorni sul totale.
loading...
18 Gennaio 2017 Il Festival dell'Oriente a Bologna

La città di Bologna si prepara ad ospitare nei due weekend ...

NOVITA' close