Cerca Hotel al miglior prezzo

Juan-les-Pins (Costa Azzurra), vacanza tra il suo mare e il festival

Pagina 1/2

Se Antibes, località costiera della Francia meridionale, fosse un grande dipinto pieno di colori, il sobborgo di Juan-les-Pins sarebbe la pennellata più brillante. Un tocco di vivacità che rende il comune davvero prezioso, meta prediletta di molti turisti francesi e non solo. Juan-les-Pins è infatti una delle stazioni balneari più famose della Costa Azzurra, incastonata sul Golfo Juan come una perla trasportata dalle onde, a metà strada tra il Cap d’Antibes e la punta della Croisette, verso Cannes.

A breve distanza dall’aeroporto di Nizza, in una zona rinomata per la qualità impeccabile del turismo estivo, Juan-les-Pins riesce a fondere un carattere divertente e festaiolo con dei tratti più romantici, ideali per chi non rinuncia alla quiete e al puro relax. Qui, nel quartiere più conosciuto di Antibes, ci sono ben due porti turistici situati nella zona orientale, il Port Gallice e il Port du Crouton: il primo ha una capacità di oltre 500 posti barca, e all’atmosfera piacevolmente chiassosa dei porti unisce il sapore affascinante dei luoghi di passaggio, con gli edifici storici della città sullo sfondo e un molo proteso sul mare, come una passerella tra i flutti e il cielo.

Inoltre nel quartiere è presente un Palazzo dei Congressi, e specialmente molti alberghi di lusso, che accolgono visitatori da ogni parte d’Europa e sanno regalare un soggiorno di gran classe, confortevole e vario nelle sue componenti, all’insegna del mare e dello svago. Nata nel 1881, la località si prende cura dei turisti e delle loro esigenze sin dagli anni ’20 del Novecento, quando l’americano Franck Jan-Gould, inaugurando un prestigioso festival musicale, ha reso Juan-les-Pins la rinomata meta balneare di oggi.

Il Festival internazionale del Jazz continua tuttora a svolgersi, ogni anno, nel mese di luglio: per l’occasione la città diventa come un grande teatro all’aperto, e sotto le stelle si diffondono i suoni suadenti dei concerti, accompagnati dal sussurro lento delle onde sul lungomare.
... Pagina 2/2 ...
Un lungomare frequentato soprattutto per i due chilometri di fantastiche spiagge, ricoperte di sabbia fine e chiara, illuminata da un sole generoso e quasi onnipresente nell’arco dell’anno. A Juan-les-Pins, infatti, il clima di tipo mediterraneo coccola i visitatori con temperature sempre piacevoli, che si traducono in estati calde e luminose ma ventilate, e in inverni miti, mai troppo rigidi. I valori medi del mese più freddo, gennaio, vanno da un minimo di 3°C a un massimo di 11°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 18°C ai 29°C. Le precipitazioni sono sempre piuttosto ridotte, in estate addirittura assenti per lunghi periodi, e il mese più piovoso è gennaio, con una media di 7 giorni di maltempo sul totale.

Gli amanti del mare e della spiaggia non sono i soli ad apprezzare un clima così dolce: anche gli appassionati di passeggiate e di avventura potranno trarne vantaggio, inoltrandosi in qualche sentiero o anche solo camminando all’ombra fresca della bella pineta, che dà il nome alla località. Da vedere anche il Giardino Botanico di Villa Thuret, un polmone verde di oltre 3 ettari fondato nel 1857 da Gustave Thuret, che attualmente conta circa 2500 alberi e arbusti, tra cui 1600 di specie esotica provenienti dal Mediterraneo ma anche dal Sud Africa, dall’Australia, dalla California, dal Cile e dall’Oriente.

Per raggiungere Juan-les-Pins e Antibes ci sono diverse possibilità. Chi viaggia in auto e viene dall’Italia deve percorrere l’autostrada A10, che in Francia diventa A8. Si esce all’uscita numero 44 e si procede in direzione Antibes/Juan-les-Pins. Chi sceglie il treno trova la stazione ferroviaria locale sulla linea costiera, a meno di 15 minuti da Cannes e a circa 30 minuti da Nizza. L’aeroporto internazionale più vicino è quello di Nizza, a 19 km dalla meta.
loading...
close