Cerca Hotel al miglior prezzo

Losanna: visita alla quarta città della Svizzera sul Lago Lemano

Pagina 1/2

Losanna, Lausanne in francese, Losena in arpitano, è una città di quasi 124.000 abitanti situata nella parte sud-occidentale della Svizzera, all’interno del Cantone Vaud, di cui è capitale. Losanna è oggi la quarta città dello stato per estensione e numero di abitanti, preceduta in questa speciale classifica da Zurigo, Ginevra e Basilea. Dal punto di vista geografico e paesaggistico il centro è sorto in una zona molto pittoresca, contraddistinta dalla bellezza delle limpide acque dell’immenso Lago Lemano, Lac Léman in francese, attraversate dalla linea di confine franco-svizzero e sulle quali si specchiano i tre colli sui quali venne fondata Losanna: Cité, Le Bourg e Saint-Laurent. La morfologia del terreno fa si che la zona sia percorsa da numerosi fiumi e torrenti, due dei quali, il Louve ed il Flon, scorrono nella zona centrale dell’abitato, lambito solo parzialmente dal Chamberonne e dal Vuachère che gli passano rispettivamente ad ovest e ad est.

Il primo insediamento venuto alla luce tra le colline della zona ebbe indubbiamente origine celtica, anche se ben presto la zona cadde nelle mani dei romani che vi costruirono un forte, chiamato “Lausodunon” o “Lousodunon”, ed un accampamento militare battezzato Lousanna. Qualche anno dopo il crollo dell’Impero romano d’Occidente, a causa delle minacce arrecate dalle popolazioni nordiche ormai senza più ostacoli, la cittadinanza decise di comune accordo di spostare l’insediamento dall’area precedente alla zona dell’odierna Losanna, posta sulle colline dalle quali si domina l’intera vallata consentendo così un migliore avvistamento dei potenziali assalitori. Terminate le due brevi parentesi amministrative agli ordini dei Duchi di Savoia prima, e del Vescovo di Losanna poi, la città fu soggetta a Berna dal 1536 al 1798, anno in cui anche la Svizzera venne scossa dalle Guerre Napoleoniche. In seguito ai cambiamenti apportati dalle vicende belliche, Losanna divenne capitale di un nuovo cantone, il Vaud, con il quale entrò a far parte della Confederazione Elvetica.

La Losanna del ventunesimo secolo è un insediamento vivo, vitale e ricco di attrazioni, capace di attirare le attenzioni di turisti, richiamati dalla bellezza del panorama e dai siti artistici-culturali, e delle aziende, che negli ultimi decenni sono prosperata andando a comporre uno skyline urbano nel quale spiccano numerose attività commerciali e bancarie. Molto importante è anche il polo universitario, secondo per prestigio alla famosa scuola di danza Rudra Bejart, fondata dal grande coreografo francese Maurice Bèjart. In ambito europeo ed internazionale Losanna riveste un ruolo di primissimo piano alla voce “attività sportive”, essendo sede dal 1994 del CIO (Comitato Olimpico Internazionale), l’organizzazione non governativa creata da Pierre de Coubertin nel 1894 e presieduta dal belga Jacques Rogge.

In base alle differenze morfologiche del territorio, Losanna è suddivisa in due parti: la citè, la parte alta del centro situata in collina; ed il bourg, l’area prospiciente alle rive del Lemano, dove sorsero le prime attività commerciali. La cittadina, anche grazie alle sue dimensioni ridotte, è molto bella da girare a piedi. Una volta munitisi di cartina, si può partire con il giro dalle viste del paesaggio che si godono dal Grand Pont, un ponte che venne costruito sopra un fiume del quale oggi non resta traccia. Da qui si scorgerà anche il monumento più interessante di Losanna: la Cathedrale de Notre-Dame, una stupenda fabbrica realizzata tra il IX ed il XIII secolo secondo i dettami dello stile gotico. Anche gli spazi interni sono di enormi proporzioni, dimensioni imposte dal fatto che per più di un millennio la città è stata sede episcopale. Da vedere anche la cima della torre campanaria, dalla quale si gode di una fantastica vista sull’abitato e sul territorio limitrofo. Nei paraggi si trova il Musee cantonal de beau arts, un allestimento ospitato all’interno del Palais de Rumine, un bel palazzo costruito in stile italiano, dove sono esposti decine di dipinti di artisti svizzeri e non. A poche centinai di metri dalla cattedrale si trova l’incantevole castello di Beaulieu, fiancheggiato dal Palais, il luogo dove si tenevano tutte le più importanti manifestazioni della città. In un’ala laterale del castello è esposta la più famosa collezione di arte Brut del mondo, una vera e propria chicca per appassionati. Altri bei musei della città sono la Fondazione dell'Hermitage, il Musée de l'Elysée, dedicato agli appassionati di fotografia, ed il Museo della Pipa.

... Pagina 2/2 ... Discendendo verso il lago gli edifici storici cominciano a lasciare spazio a costruzioni moderne, eseguite secondo i canoni classici dell’architettura svizzera, basata sull’utilizzo del legname. Nei pressi del lago si trovano spiagge, porticcioli e barche di ogni dimensione, alcune delle quali in grado di competere con i più lussuosi yacht di Montecarlo. Proseguendo la discesa parallelamente alla riva del Lemano si arriverà al Musee Olimpique, un allestimento museale dedicato alla storia delle Olimpiadi dai greci ai giorni nostri. Il ruolo di grande importanza rivestito dallo sport è confermato dall’organizzazione annuale di eventi come il Meeting Internazionale di Atletica Leggera “Athletissima”, il Tour de Romandie e la Lausanne Marathon. In linea con la bellezza e la cura della natura che circonda Losanna, anche all’interno dell’abitato si aprono diversi parchi pubblici, il più bello dei quali è senza dubbio il Beau-Rivage Palace ad Ouchy.

Tra gli eventi celebrati ogni anno a Losanna, eventi sportivi a parte, spiccano: la Fête de Lausanne, un’originale festa cittadina che anima quasi tutte le piazza del centro nel mese di giugno; il Festival de la Cité, una manifestazione organizzata nella parte alta di Losanna con più di 120 appuntamenti culturali gratuiti nel mese di luglio; ed il Jazzonze+ Festival Lausanne, un evento dedicato al jazz contemporaneo che si ripete ogni anno ad ottobre.

Il clima, grazie all’effetto mitigatore del lago, è decisamente più gradevole rispetto ad altre parti della Svizzera. Il periodo migliore per visitare Losanna è comunque l’estate, o tutt’al più la fine della primavera, quando le temperature variano dai 20 ai 25 gradi. Tra i mesi di marzo e maggio i valori sono invece compresi tra 7 e 14 gradi, consentendo comunque di visitare il centro senza particolari problemi legati al freddo. Durante l’inverno le temperature sono rigide e spesso scendono al di sotto dello zero, con la neve che fa capolino rimanendo depositata a terra anche per diversi giorni.

Per quel che riguarda i trasporti, lo scalo aereo più vicino è l’Aeroporto Internazionale Ginevra-Cointrin, posto ad appena 40 minuti di treno o auto da Losanna. Una volta in città, si avrà a che fare con trasporti pubblici moderni, puliti ed all’avanguardia, basati su autobus, filobus e servizi ferroviari metropolitani, che si dividono in due linee. Le autostrade che consentono di raggiungere il centro sono le numero 1 e 9.
24 Ottobre 2014 I Mercatini di Natale a Monaco di Baviera ...

Il periodo dell'Avvento è un momento molto bello per viaggiare ...

NOVITA' close