Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sierre

Sierre (Svizzera), vacanza nella cittą delle cento colline

Pagina 1/2

La memoria di Sierre affonda le radici al tempo dei romani, ma le architetture cittadine parlano piuttosto di medioevo e di età moderna. Un groviglio pittoresco di secoli, popoli, tradizioni e leggende diverse, che si sono incontrate nel corso del tempo e non si sono separate più, dando origine a questa incantevole cittadina svizzera. Località del Canton Vallese di circa 16 mila abitanti, Sierre si fa spesso accarezzare dal sole ed circondata da ghirlande di colline e vigneti, come si addice alle miti zone mediterranee. Eppure siamo nel cuore della Svizzera, e Sierre è un ideale punto di partenza per scoprire le bellezze di questo affascinante paese.

Incastonata tra l’Alto e il Basso Vallese, la città si trova al crocevia tra le aree linguistiche tedesca e francese, ed è contraddistinta anche per questo motivo dalla varietà e dalla molteplicità di volti. Per i Romani era la “città delle cento colline”, e ancora oggi i rilievi sinuosi tutt’intorno al centro formano uno sfondo idilliaco punteggiato di castelli e fortezze, borgate e casali di campagna. Ad innamorarsi di Sierre ci sono stati, nel corso degli anni, numerosi artisti e scrittori: tra i più noti c’è Rainer Maria Rilke, che vi abitò dal 1921 alla data della sua morte, sopraggiunta nel 1926. A lui è dedicato uno dei musei più interessanti della città.

Passeggiando per il centro storico ci si imbatte in alcuni edifici particolarmente interessanti, come il palazzo municipale con le sue decorazioni raffinate,oppure la coetanea chiesa di Santa Caterina in Rue du Bourg, entrambi del XVII secolo. Più antico è l’elegante Château des Vidomnes, fondato nel Quattrocento, che comprende una torre massiccia oggi utilizzata come residenza privata.

Nei dintorni di Sierre continuano le sorprese piacevoli. Innanzitutto il paesaggio, che già costituisce un capolavoro, sintesi perfetta di natura e abilità umana: questa è infatti una delle zone viticole più importanti della Svizzera, ricamata di vigneti lucenti al sole, da cui si producono prodotti pregiati come il Fendant, che viene dal vitigno bianco del “chasselas”. Tra i rossi spicca il Dôle, ricavato principalmente dal pinot nero. Per conoscere e degustare questi nettari deliziosi non c’è niente di meglio di una visita al Museo Vallese della Vigna e del Vino, suddiviso in due edifici collegati tra loro da un sentiero viticolo.

Spingendosi oltre si scoprono le incantevoli località vicine a Sierre, come Crans-Montana, che occupa una soleggiata terrazza naturale proprio sopra la nostra cittadina: si tratta di una rinomata stazione sciistica del Vallese, che in estate si fa apprezzare soprattutto dai golfisti.
Il paradiso delle escursioni è invece la Valle d’Anniviers, a sud di Sierre, con un dedalo appassionante di sentieri che si intrecciano intorno a borgate antiche e deliziosi villaggi, come Chandolin,Grimentz o Zinal, con le loro tipiche case in legno.

Merita una visita anche il capoluogo del cantone, Sion, situato a circa 15 km da Sierre e dominato da due imponenti castelli che si ergono sulle colline ai lati dell’abitato. Una di queste colline, la collina di Valère, ospita anche la bella basilica di Notre-Dame-de-Valère. Tra Sion e Sierre ci si imbatte nel parco di divertimenti Happyland, il più grande della Svizzera, e nel fantastico lago sotterraneo di St. Léonard, il più vasto d’Europa nel suo genere, corredato di affascinanti grotte naturali.
... Pagina 2/2 ...Infine, a breve distanza da qui, chi è alla ricerca di relax e di nuove energie apprezzerà una visita alla stazione termale di Loèche-les-Bains, ma anche una fresca passeggiata all’ombra della pineta di Fingers, di un’estensione davvero incredibile, inserita nell’inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d’importanza nazionale.

Lo svago e il relax sono assicurati da alcuni momenti salienti del calendario, che animano Sierre in diversi periodi dell’anno. I temerari possono assistere e partecipare al Mauler Cup, famoso raduno di appassionati di parapendio, che in gennaio riempie il cielo sopra la città di colori ed evoluzioni mozzafiato. L’estate, e specialmente il mese d’agosto, è il periodo più vivace dell’anno, con il festival culturale Rilke dedicato al famoso scrittore, con la corsa a piedi Sierre-Zinal, il Sierre Blues Festival e la Festa del Disco, che oltre al mercatino delle pulci propone tanti spettacoli d’intrattenimento adatti a grandi e piccoli.
In settembre è la volta di Vinea, con la presentazione di oltre 40 vitigni e la presenza di un centinaio di produttori del Vallese, mentre in novembre c’è la Fiera d’Autunno, con i suoi colori e i suoi sapori caratteristici.

Per raggiungere Sierre dall’Italia ci sono diverse possibilità. Chi viaggia in auto, da Milano, deve prendere l’autostrada A8 in direzione E62, quindi la A26 uscendo a Gravellona Toce/Del Sempione e superando il confine svizzero. Si prosegue quindi sulla A9 e si seguono le indicazioni per Lausanne/Sion.
L’aeroporto di Zurigo si trova a 280 km circa.

Giunti a destinazione ci si immerge in un clima piuttosto freddo e nevoso in inverno, con inverni rigidi e estati fresche. Le temperature medie di gennaio vanno da una minima di -4°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto si va dai 13°C ai 23°C. Le precipitazioni toccano il picco massimo in giugno, quando piove mediamente per 13 giorni al mese.

loading...
19 Gennaio 2017 Mauritius: escursioni tra le sue isole minori ...

Famosa lo è e a ragione. Tanti la chiamano "Le Isole Mauritius", ...

NOVITA' close