Cerca Hotel al miglior prezzo

Magdeburgo, Germania. Visitare la cittą tedesca

Pagina 1/2

Nel 2005 ha compiuto la bellezza di 1200 anni, ma Magdeburgo sembra tutt’altro che vecchia e affaticata. Al contrario la città tedesca, capitale del Land Sassonia-Anhalt, ha tutta la vitalità e la ricchezza che caratterizzano le grandi città d’arte, ma sa fondere il proprio patrimonio culturale con le tradizioni popolari e con un grande amore per gli spazi verdi. Con una popolazione di oltre 230 mila abitanti è la seconda città del proprio stato federato dopo Halle, vanta la presenza di due università ed è al centro di una regione interessante, costellata di bellezze naturalistiche e storico-artistiche.

Situata a 50 metri di quota lungo il corso dell’Elba, Magdeburgo occupa soprattutto la riva occidentale del fiume, che viene soprannominata Domfelsen, ma si espande anche su un’isola dalla forma allungata e sulla sponda opposta. Tutt’intorno ci sono città affascinanti come Wolfsburg, Halle e Potsdam, per non parlare di Berlino che dista circa 200 km. Ma Magdeburgo, rispetto alle altre località della Germania, ha una particolarità che incontra il favore dei cittadini e dei visitatori: pare che si tratti, dopo Hannover, della città tedesca con la maggiore quantità di verde pubblico entro i confini urbani. In effetti i polmoni verdi non mancano, e per regalarsi una parentesi di relax c’è l’imbarazzo della scelta tra i vari parchi locali: il Rotehorn è uno splendido giardino all’inglese, ma non sono da meno l’ Elbauenpark e l’ Herrenkrug, tutti perfetti per passeggiare o immergersi nella lettura all’ombra degli alberi.

La quiete di oggi contrasta con le vicende travagliate del passato, infatti Magdeburgo fu protagonista di grandi cambiamenti, scontri e capitoli difficili. Tra terribili disastri e momenti di ripresa, la città perse buona parte del suo patrimonio architettonico originario, ma conserva tuttora delle tracce pregevoli del proprio passato, come la cattedrale e il monastero.

La Cattedrale di Magdeburgo, dedicata a Santa Caterina e San Maurizio, è un edificio sontuoso e elegante, ancora più imponente grazie alla posizione sopraelevata rispetto al livello stradale. Commissionato dall’imperatore Ottone I, di cui custodisce la tomba, il duomo rappresenta l’edificio religioso gotico più antico di tutta la Germania, e in passato, insieme al palazzo reale, faceva parte della cosiddetta “Terza Roma”. Anche il monastero Unser Lieben Frauen è un indiscutibile gioiello della “Strada Romanica”, impettito e fiero sul lato settentrionale della piazza del Duomo. Si tratta dell’edificio più antico e meglio conservato di Magdeburgo, e uno dei palazzi romanici più importanti del paese.

... Pagina 2/2 ...Ma il simbolo della città è forse rappresentato dal “Cavaliere di Magdeburgo”, una statua di metà duecento che si erge di fronte al Rathaus (Municipio), nel bel mezzo della piazza Alter Markt. Per motivi di sicurezza l’antichissima statua equestre è stata spostata all’interno del Museo Storico e Culturale della città, e qui è stata posta un copia fedele dell’originale.

Alle testimonianze storiche, che richiamano il passato glorioso della città, si affiancano gli appuntamenti culturali a mantenere vivo l’amore per l’arte, lo spettacolo e il folclore, fondendo memoria e tempo presente. Il teatro di Magdeburgo è una fucina inarrestabile di eventi, e il Teatro delle Marionette è tra le attrazioni più famose della città, capace di attirare numerosissimi turisti da ogni parte della Germania. Inoltre, nell’arco dell’anno, sono tantissime le occasioni di festa: la Festmeile ad esempio è un tripudio di bancarelle, stand, giostre e teatrini che si susseguono dalla piazza del Duomo alla zona universitaria, tra musica dal vivo e giochi organizzati. Da non perdere anche il tradizionale scioglimento del pupazzo di neve, che nel periodo della Pasqua simboleggia la fine dell’inverno e l’arrivo della stagione primaverile. Si appicca un enorme fuoco e sulla cima della torre ardente, colma di legna da ardere, si posiziona un malcapitato pupazzo di neve realizzato dagli artisti del teatro di Magdeburgo.

Non stupisce la voglia che i cittadini hanno di allontanare l’inverno, che qui sa essere davvero rigido e talvolta porta delle abbondanti nevicate. Il clima è piuttosto freddo, frizzante anche in estate: in gennaio, il mese più rigido, le temperature medie vanno da una minima di -3°C a una massima di 3°C, e in luglio e agosto variano tra i 12°C e i 22°C. Le precipitazioni, abbondanti soprattutto in inverno, variano mediamente tra i 9 e i 12 giorni mensili.

Per raggiungere la città ci si può servire dell’aeroporto di Mgdeburgo o di quello di Halle, a un centinaio di chilometri di distanza. Inoltre il centro è servito da una propria stazione ferroviaria e dalle vicine autostrade A2 e A14.
21 Luglio 2014 Visitare la Roma sotterranea e segreta

Tutti certamente conoscono Roma per il Colosseo, i Fori, i Musei Vaticani, ...

NOVITA' close