Cerca Hotel al miglior prezzo

Raid a Capo Nord (Nordkapp) ai confini dell'Europa e del Mondo

Pagina 1/2

Per i grandi navigatori della storia doppiare un "capo" significava muovere un passo in più nella conquista del pianeta: si valicava un lembo di terra dopo chilometri e chilometri di viaggio, e ci si trovava di fronte a un panorama nuovo, carico di speranze e di sorprese. Capo Horn, Capo di Buona Speranza e il mitico Capo Nord evocano immagini avventurose, simboli dell'umano desiderio di infinito. Se poi hanno caratteristiche estreme, selvagge e ostili incarnano ancora meglio l'eterna sfida dell'uomo con la potenza della natura.

Proprio come Nordkapp, il punto più settentrionale del continente europeo, sferzato da un freddo gelido e intriso di una bellezza struggente. A dire il vero il primato spetterebbe al promontorio Knivskjellodden sulla vicina isola di Magerøya, che ha una latitudine di 71°11'08'' : quella di Capo Nord, un chilometro e mezzo più a sud, è di "soli" 71°10'21", ma le sue impressionanti scogliere alte 300 metri hanno sedotto i più romantici, che hanno dimenticato Magerøya e gli hanno accordato il titolo di estremo nord.

La strada che conduce ai margini settentrionali dell'Europa è la E69. L'ultimo tratto ha il fascino desolante della tundra: un altopiano battuto dal vento, senza alberi, chiazzato di neve anche all'inizio dell'estate, senza rilievi né confini cui appigliarsi. Qualche ampia curva della strada interrompe il vuoto infinito, ma il resto è solo terra e cielo: a dare spettacolo è la luce, che cambia continuamente a seconda dell'ora e delle condizioni meteo.

Una volta arrivati a Capo Nord, sulla punta estrema vicino alla scogliera, vedrete un grande globo in acciaio. Il monumento segna l'importanza geografica della località e ricorda ai visitatori che si trovano ben otre il Circolo Polare Artico: davanti a loro si apre l'immensità del mare, l'Oceano Artico, che conduce fino al Polo Nord.

Il panorama è dominato dall'imponente struttura del Nordkapphallen, il grande centro visitatori di Capo Nord. Il prezzo di ingresso di circa 25 euro vale per due giorni e per il parcheggio, e in effetti è bene dedicare a Nordkapp almeno un paio di giorni, per lasciarsi incantare dal paesaggio e fotografare il sole di mezzanotte. Se il primo tentativo fosse vanificato dalle nuvole avreste modo di replicare. In caso di tempo avverso e particolarmente ventoso il Nordkapphallen si rivelerà un'ancora di salvezza, fondamentale per resistere in attesa della schiarita.
All'interno troverete una grande sala multimediale dove si proiettano filmati e immagini, una terrazza panoramica, un negozio di souvenir, un ufficio postale e un ufficio informazioni, il Café Kompasset e il Grotten Bar, dove vengono serviti anche champagne e caviale. All'ufficio postale potrete richiedere il timbro di Capo Nord sulle cartoline postali. Battesimi e matrimoni possono essere organizzati nella cappella St.Johannes, la più settentrionale cappella ecumenica del mondo.

E' anche possibile pernottare - a prezzi proibitivi - presso la celebre Suite 71°10'21", in cima alla torre più elevata del centro. Una sistemazione romantica, certo, che vi regalerà ricordi indelebili ma alleggerirà le vostre tasche... Un bel paradosso pagare così caro il pernottamento, se si considera che per buona parte dell'estate non tramonta mai il sole e la vera e propria notte, in effetti, non esiste!

Gli orari di apertura del Nordkapphallen sono:
... Pagina 2/2 ... 1 maggio - 16 maggio 11.00-15.00
17 maggio - 30 agosto 11.00-01.00
31 agosto - 1 ottobre 11.00-15.00
1 ottobre - 30 aprile chiuso.

Info utili: come arrivare e quando andare a Capo Nord

Capo Nord si può raggiungere da più direttrici: le più utilizzate sono quelle che risalgano la Svezia, oppure la E6 che attraversa la Norvegia da sud a nord, per oltre 3.100 km di panorami mozzafiato. Superato il bivio della E8 che conduce a Tromso, la E6 inizia a costeggiare il mare e i fiordi del Nord e supera la località di Alta. Poco prima del villaggio di Russens (appena dopo il bivio per Hammerfest) svolta verso sud-est, mentre la strada per Nordkapp prosegue lungo la E69. Poco dopo Kafjord è il momento di lasciare la terraferma e prendere il traghetto per Honningsvag, sull'isola di Magerøya. Una volta sbarcati sull'isola mancano appena 35 km per arrivare a Capo Nord.

Dal punto di vista puramente climatico il periodo migliore per visitare Capo Nord è certamente l'estate. Se il vostro obiettivo, come quello di molti, è vedere il sole di mezzanotte, allora sceglierete il periodo compreso tra metà maggio e fine luglio. Se a maggio il clima è ancora freddo, e le probabilità di incontrare neve e ghiaccio sono elevate, a luglio le massime medie raggiungono i 13-15°C e le minime oscillano tra i 5 e i 7°C.
La notte polare dura circa due mesi e mezzo, da fine novembre a inizio febbraio.


 Pubblicato da - 03 Ottobre 2013 - © Riproduzione vietata

Leggi anche ...

20 Ottobre 2014 In treno ai mercatini di Natale in Svizzera ...

Con l'autunno, come ogni anno, si inizia a pensare al Natale che verrà ...

NOVITA' close