Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Almeria

Costa di Almería, vacanza nel mare dell'Andalusia

Pagina 1/2

La costa di Almería vale davvero la pena di essere scoperta chilometro per chilometro, dato che è una regione ricca di forti contrasti e che cela luoghi di grande fascino, come il Parco Naturale di Cabo de Gata-Níjar. Inoltre il sole sempre presente (3.000 ore di sole in 365 giorni) ed ai valori gradevoli di temperatura media che tocca i 20 °C, il litorale di Almeria è praticamente un paradiso sia terrestre che marino. Costellato di piccole calette da favaola, con arenili di finissme sabbie dorate, ed utilizzato come scenografia, per girare film importantissimi, sembra quasi che i tranquilli e affascinanti paesini di pescatori siano stati messi li in attesa dei turisti che decidono di spingersi in questo lembo di terra ancora vergine e solitario, dove e come se il tempo si fosse fermato.

Se le nostre preferenze vanno agli sport all'aria aperta, possiamo sistemarci a Roquetas de Mar: uno dei centri più completi di tutta la costa mediterranea. Qui è possibile fare esercizio in un ambiente che è stato privilegiato dalla natura e che allo stesso tempo è dotato di eccellenti infrastrutture. Lo stesso vale per Mojácar, altro importantissimo insediamento dal punto di vista dell'afflusso turistico. Gli amanti del golf avranno a loro disposizione l'urbanizzazione Almerimar, una delle più lussuose della zona: una vera oasi. Il suo porto sportivo è preparato per ospitare oltre 1.000 imbarcazioni.

Se proviamo un'attrazione speciale nei confronti delle dune e degli uccelli, ci sembreranno ideali le riserve naturali di Adra e Punta Entinas-Sabinar. Se non vogliamo resistere alla tentazione d'immergerci nell'atmosfera creata da famosi film western, ecco il Deserto di Tabernas: uno dei pochi esempi riusciti di perfetta integrazione paesaggistica tra desolazione e bellezza. Non ci mancheranno le scoperte neppure nel mondo sotterraneo: davvero sorprendenti le meraviglie naturali di Yesos de Sorbas, il più importante complesso carsico in gesso esistente al mondo.

Nella zona interna, cortili bianchi, depositi d'acqua e norie che richiamano alla memoria la dominazione araba. Nel centro, come a presiedere il litorale in maniera maestosa, la cittadina di Almería. Luminosa, si specchia nel Mediterraneo, orgogliosa della sua Alcazaba (fortezza), la costruzione araba più imponente di tutta la penisola dopo La Alhambra di Granada. Degni di menzione anche: la Cattedrale, il porto carico di storia, l'animata passeggiata marittima e i numerosi bar dove provare le specialità locali. Cosa quest'ultima piuttosto facile, visto che lungo tutta la costa la gastronomia si basa sul pesce e i frutti di mare, le saporite minestre e gli intingoli, oltre alla frutta succosa.

Vi proponiamo ora alcuni itinerari alla scoperta della costa.
... Pagina 2/2 ...
Da Adra a El Ejido - L'itinerario comincia da Adra, centro agricolo e peschereccio al confine con la provincia di Granada. A livello di servizi turistici, dispone di un ampio ventaglio di offerte. Situato in una bella zona, oltre al porto merita un cenno a parte la chiesa parrocchiale in cui si venera la patrona: la Vergine del Mare. Distante 4 chilometri, si trova la Riserva Naturale Albufera de Adra. Il periodo migliore per visitarla va da agosto a settembre. Costituisce un rifugio per parecchie specie acquatiche che fanno il loro nido nelle sue tre lagune.

Proseguiamo fino a Berja, l'antica Virgi (vergel=verziere) dei romani. Nella piazza centrale si trovano ubicati: la chiesa neoclassica, il Municipio, l'originale fontana dalle Sedici Canne. Questa è una delle venti che possiede il paese. L'acqua è freschissima, essendo quella proveniente dai disgeli della Sierra Nevada. A una ventina di chilometri ecco El Ejido, località circondata da un mare di serre fertilissime. Facciamo ritorno alla strada che si snoda parallela alla costa per raggiungere Balerma e Balanegra. Antichi centri abitati da pescatori, oggigiorno trasformati in spiagge spaziose dalle acque cristalline. Questo itinerario ha termine a Guardias Viejas. Si tratta di saline attualmente abbandonate, che servono da rifugio a numerose specie di uccelli acquatici.

Almerimar e l'area naturale Punta Entinas-Sabinar - Almerimar è una delle urbanizzazioni più lussuose della provincia. Autentica oasi sorta in una zona arida, è dotata di un magnifico campo da golf, disegnato dal campione mondiale Gary Player. Nelle prossimità troviamo un grand'hotel, circondato da 2.500 metri quadrati di giardini curati minuziosamente, e un porto sportivo. A pochi minuti, la Riserva Naturale di Punta Entinas-Sabinar, che può essere visitata a piedi o in bicicletta. Ci vivono oltre 150 specie di uccelli acquatici, ospita anche parecchi vertebrati. Al suo interno vale la pena di fare una scappata alla Playa (Spiaggia) de Cerrillos, aperta ai nudisti, e al faro, ubicato in una splendida zona, ideale per esercitarsi nella fotografia e nella speleologia marina.

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo
Milano 02/72004617 - Roma 06/6783106
Visita Spain.info
 

loading...
close