Cerca Hotel al miglior prezzo

Ayamonte: visita alla città sul fiume Guadiana e l'Isla Canela

Pagina 1/2

Separato dal Portogallo soltanto dal corso del Guadiana, Ayamonte è un piccolo villaggio Andaluso di pescatori che già gli antichi greci battezzarono “Anapotaman”, ovvero “paese sul fiume”. Per i pescatori che la sera, da tempi immemorabili, attraccano nel porticciolo di Ayamonte, l’agglomerato di casette si è sempre presentato come una scultura bianca digradante verso il mare, e ancora oggi conserva un aspetto tipicamente medievale, con tortuose e strette viuzze che tessono un’intricata trama di angoli nascosti.

L’aspetto mite e antico, l’assenza di automobili nel centro storico e il fatto che sia abitata da soli 18 mila abitanti fanno di Ayamonte una località tranquilla e silenziosa, ma comunque interessante da esplorare e comoda per raggiungere alcune delle più belle spiagge della provincia di Huelva.

A cinque chilometri dalle ultime case, infatti, si stendono le splendide spiagge di Canela e Moral, che nel periodo estivo accolgono molti turisti ma senza diventare congestionate e eccessivamente chiassose. La prima, in particolare, si trova su Isla Canela, raggiungibile mediante una strada sopraelevata che passa al di sopra delle “marismas”, le paludi di acqua salata che costituiscono un’importante riserva naturale popolata da molte specie animali, soprattutto da fenicotteri e aironi.

Isla Canela è l’ideale non solo per lunghe e distensive passeggiate su una sabbia finissima, ma anche per praticare il windsurf, il kitesurf e le immersioni. Nella zona non mancano poi i campi da golf, di cui uno collocato proprio nelle marismas. Tra le principali attrattive del centro abitato, invece, si fanno notare la Chiesa di Nuestra Senora de las Angustias e quella di San Francesco, risalenti al XVI secolo, e la Chiesa parrocchiale del Salvatore, del XV. Notevole è poi la cappella di Sant’Antonio, vicina al porto di Ayamonte, costruita nel XVI secolo appositamente per i marinai e i proprietari di imbarcazioni.
... Pagina 2/2 ...
Un monumento a cui gli abitanti sono particolarmente affezionati è la Vergine de las Angustias, una bella statua commemorativa e testimone della devozione che in città si nutre verso la Madonna. Dedicata alla Vergine è anche la processione della Virgen del Carmen, nella Barriada de Canela, che si tiene ogni anno il 15 di luglio. Altre manifestazioni che si tengono in città durante l’anno sono le celebrazioni in occasione della Settimana Santa, il Carnevale che colora le strade di Ayamonte nel mese di febbraio, e le Fiestas del Salvador, che si svolgono nella prima settimana di agosto.

Per raggiungere Ayamonte si può prendere l’aereo e atterrare a Siviglia, bella città servita da numerose compagnie internazionali, per poi raggiungere Huelva col treno e da qui servirsi dell’autobus per arrivare a destinazione.

Non bisogna dimenticare che un soggiorno ad Ayamonte può essere un’ottima occasione per spingersi poco aldilà del confine e respirare l’aria del Portogallo: i due paesi sono da lungo tempo collegati tramite un battello, un mezzo economico per passare da una sponda all’altra. Ultimamente poi è stato costruito un moderno ponte nella parte settentrionale di Ayamonte, che collega la rete stradale di Spagna e Portogallo.
loading...
close