Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Tenerife

Tenerife: La Orotava, Icod de los Vinos, Garachico e La Laguna

Orotava - Ubicato nella valle omonima, il borgo di Orotava rivela il suo splendido passato agricolo nella monumentalità delle vie e degli edifici. Il quartiere antico, stracolmo di costruzioni signorili fedeli all’architettura tradizionale canaria, è stato dichiarato Monumento d’Interesse Storico Artistico. Per coloro che vanno a Tenerife è imprescindibile fare una scappata in questa località, specialmente se si ha l’opportunità di farla durante la festa dell’Ottava del Corpus, all’inizio di giugno. Allora, approfittando del fatto che questa è la festività più importante di tutte, le strade si coprono di tappeti di fiori. Spettacolare l’arazzo della Piazza del Municipio: realizzato con terreno vulcanico proveniente dal Teide, ha svariati colori e toni diversi. I monumenti più importanti di La Orotava sono le chiese de la Concepción e di San Juan, entrambe appartenenti al XVIII secolo, a parte le belle Case Lercaro, Monteverde e Los Balcones.

Icod de los Vinos - Bella località che si trova 22 km ad ovest di Puerto de la Cruz, nella parte settentrionale dell’isola. Il meraviglioso centro storico emana un fascino del tutto particolare poichè sa unire come nessun altro l’architettura tradizionale, piena di reminiscenze coloniali, ad una vegetazione tropicale davvero eccezionale. Le vie acciottolate in salita, intorno alla Plaza de la Pila, ospitano importanti edifici storici, tra i quali spicca la chiesa di San Marcos, del XVI secolo, con un bell’intorno barocco. Meritano anche una visita la chiesa di San Agustín, quella di las Angustias ed il convento di San Francisco. Icod è famoso per essere stato il nucleo della produzione di malvasia, nei secoli scorso considerato il miglior vino del mondo e lodato dallo stesso Shakespeare. Dopo moltissimi anni di abbandono, attualmente questo vino sta recuperando lo splendore passato e possiede una prestigiosa denominazione di origine. Vi si trova pure una delle maggiori attrazioni dell’isola: il drago millenario, la cui enorme e strana presenza davanti alla veduta del Teide è una delle immagini più note di Tenerife.

Garachico - Fondata nell’anno 1499, nei tempi andati fu il porto più importante dell’arcipelago. Nel 1706 un’eruzione vulcanica pose fine al suo splendore. Oggigiorno Garachico è un paese variopinto dalle vie acciottolate e con edifici di gran importanza storica. È insediato, con una forma circolare piuttosto curiosa, sopra la punta di una lingua di lava. Distante poche decine di metri, nel mare, si erge un isolotto di roccia vulcanica che fu lasciato lì da una violenta eruzione del passato. Tra i monumenti più importanti vale la pena di menzionare il Castello di San Miguel, prossimo al mare, costruito nel XVI secolo per respingere gli attacchi dei pirati, la chiesa di Santa Ana, i conventi di San Francisco e Santo Domingo, il Palazzo dei Conti di La Gomera.

La Laguna - San Cristobal de La Laguna dichiarata Patrimonio dell’Umanitá dall’UNESCO nel 1999, è la città storica per eccellenza nelle Canarie. Fu fondata nell’anno 1497 sulle sponde di un lago prosciugato alla fine del secolo scorso. Per secoli fu la città più importante di Tenerife: il centro amministrativo, politico e militare. La Laguna era anche il centro culturale dell’arcipelago visto che in essa si stabilirono le prime istituzioni educative delle isole, le quali più tardi avrebbero dato luogo alla creazione dell’Università di San Fernando, l’unica nelle Canarie per molti anni. L’egemonia della città incominciò a scemare nel 1706, quando la distruzione del porto di Garachico a causa del vulcano provocò il rapido sviluppo di Santa Cruz de Tenerife, nominata capitale all’inizio del XIX secolo. Tuttavia, La Laguna conservò il rango di capitale religiosa, essendo sede Arcivescovile, così come la preponderanza culturale, proporzionata dalla sua condizione di città universitaria. Il tracciato urbanistico di La Laguna, testimone dell’illustre passato, ospita un gran numero di costruzioni affascinanti e monumentali. Lungo le storiche vie San Agustín, La Carrera (Obispo Rey Redondo), Herradores e Nava Grimón, ubicate tra la Plaza del Adelantado, Plaza de la Catedral e Plaza del Cristo, si erge una moltitudine di case signorili appartenenti al XVII e XVIII secoli, le quali fanno mostra delle loro belle facciate. Spiccano: la Casa Lercaro (Museo di Storia), quella del Corregidor (Municipio), i Palazzi Salazar e la Nava. L’importanza della città come centro religioso ha propiziato anche l’esistenza di molteplici edifici ecclesiastici piuttosto pregiati dal punto di vista artistico, come la Cattedrale, la chiesa de la Concepción, la chiesa del Cristo de La Laguna, l’Eremo di San Miguel o il convento di Santa Catalina.

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo
Milano 02/72004617 - Roma 06/6783106
Visita Spain.info
 
  •  
loading...
18 Gennaio 2017 Il Festival dell'Oriente a Bologna

La città di Bologna si prepara ad ospitare nei due weekend ...

NOVITA' close